BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nessuna segnalazione, niente “premio alla bontà”

La mancanza di testimonianze di bontà, per il secondo anno di fila, ha indotto l’assessore all’Istruzione a non inserire il premio nel piano di diritto allo studio.

Più informazioni su

Il “premio alla bontà” di Cologno, quest’anno non ha trovato degni destinatari e verrà sospeso. Si tratta di un riconoscimento riservato agli alunni delle scuole elementari e medie che, istituito nel 2007 dall’ex assessore Giovanni Ghidoni, premiava gli studenti che avessero dato prova di un gesto di generosità ed altruismo. La mancanza di testimonianze di bontà, per il secondo anno di fila , ha indotto l’assessore all’Istruzione Stefania Boschi a non inserire il premio nel piano di diritto allo studio. “Purtroppo la scelta è dovuta al fatto che da parte dei docenti non arrivavano più segnalazioni di alunni meritevoli” spiega dispiaciuta Stefania, mostrandosi comunque aperta a valutare dei casi che la commissione riterrà degni del riconoscimento. Il “premio alla bontà” rappresenta uno strumento utile per educare alla sensibilizzazione verso il prossimo, come testimonia il caso di Greta Arnoldi, in passato vincitrice del premio per avere donato il midollo osseo al fratello salvandogli la vita.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.