BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Under 23 ai piedi del podio nei societari

Così i maschi mentre la squadra femminile ha guadagnato un sesto posto sulla pista di Modena domenica 10 ottobre.

Più informazioni su

Quarto posto al maschile, sesto al femminile: s’è chiusa così la finale A Gruppo Oro dei Societari su pista under 23 che a Modena ha visto l’Atletica Bergamo ’59-Creberg in pista nel fine settimana per l’ultimo impegno della stagione 2010.
Complici anche alcune assenze importanti, gli uomini non sono riusciti ad acciuffare il podio, che era a portata di mano dopo la prima giornata, ma si sono confermati comunque ai vertici nazionali, finendo alle spalle di tre squadroni come Fiamme Gialle, Fratellanza Modena e Riccardi Milano. La seconda giornata, a differenza della prima, è stata avara di acuti individuali, con due quarti posti come migliori piazzamenti: quello di Giacomo Zenoni, che ha corso i 400 ostacoli in 55”07, e quello di Davide Sirtoli, atterrato ancora oltre i 7 metri nel salto in lungo (7.05). La quinta piazza è arrisa invece agli staffettisti della 4×400 Enrico e Filippo Marino, Hassane Fofana e Matteo Crotti, cronometrati in 3’19”60, mentre Giovanni Besana ha fatto il proprio dovere nel getto del peso, chiudendo sesto con un miglior lancio a 13.14. Lo stesso Fofana, reduce dal successo di sabato sui 110 hs, si è cimentato sui 200, a lui meno congeniali, ottenendo il settimo posto con 22”26 (nuovo personale precedente 22”65). A completare la raccolta di punti di giornata sono arrivate la nona posizione di Giorgio Vedovati sui 5000 (16’00”14), l’undicesima di Roberto Pinotti sugli 800 (2’04”62) e la dodicesima di Cristian Miloni nel martello (29.84).
Più brillante, nel complesso, è stata invece la seconda giornata delle ragazze, che alla fine hanno portato a caso un positivo sesto posto di squadra, alle spalle di Italgest Milano, Atletica Brescia ’50, Cariri Rieti, Fondiaria Sai e Cus Torino, tutte formazioni che possono far leva anche su atlete cresciute in altre società. Isabella Cornelli è stata la protagonista numero uno, con la bella vittoria sugli 800, di cui è vicecampionessa italiana juniores. Seppur al cospetto di avversarie più anziane, Isa si è imposta con autorità, chiudendo la sua fatica in 2’15”89. L’ha quasi imitata Paola Gardi, che nei 400 ostacoli si è espressa ancora su ottimi livelli, nonostante l’intesa stagione, finendo seconda in 1’03”44. Bravissime anche Jennifer Parzani, quarta nel lungo con 5.43, Nicoletta Sgherzi, a sua volta quarta nel giavellotto con 40.95, e la junior Chiara Rota, quinta nell’asta con 3.60, stesso piazzamento della 4×400 (Silvia Sgherzi, Federica Piccinini, Giulia Panza, Isabella Cornelli), cronometrate in 4’09”37. Hanno contribuito al sesto posto di squadra anche Giulia Lolli, nona nel disco con la misura di 34.03, e la stessa Piccinini, che s’è piazzata decima nei 200 con 28”08.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.