BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“In onore degli alpini morti istituiamo un Reggimento Vesuvio” fotogallery

Dopo la tragedia dell'Afghanistan un lettore di Bergamonews lancia una proposta ai bergamaschi che amano gli alpini.

Più informazioni su

Dopo la tragedia dell’Afghanistan un lettore di Bergamonews lancia una proposta ai bergamaschi che amano gli alpini.

Ho letto un articolo sul Corriere.it e lancio questa idea.
Sarebbe bello che da Bergamo partisse una forte iniziativa affinché si possa chiamare uno dei reggimenti dgli Alpini con il nome della terra: Salento, Etna, Vesuvio… da cui provenivano gli Alpini rimasti uccisi in Afghanistan.
Bergamo ama gli Alpini che siano del nord o del sud
Saluti
Corti
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marco Cimmino

    Quanto alla faccenda dei volontari che vengono dal sud: era del tutto inevitabile, creando un esercito professionale. Delle due, l’una: o scegliamo il modello di prima o quello di adesso. Tertium non datur. Uno sceglie (per motivi vari) di fare il soldato di mestiere: dopodichè fa quello che gli viene ordinato, come qualunque soldato. La scelta sta a monte. Io in Afghanistan non li avrei mandati: ma, visto che ci sono, cercherei di metterli nelle migliori condizioni operative. E, poi, via veloci

  2. Scritto da Marco Cimmino

    Cercherò di spiegarmi: i reggimenti storici degli alpini sono sempre stati 9. Oggi si creano nuove numerazioni, di tipo amministrativo, ma è del tutto cambiata la struttura del CdA alpino: di qui i nuovi. Il punto, però, non è questo: oggi si applaude ai funerali, si divorzia in diretta tv, insomma, si tende a demolire tutto ciò che apparteneva al buon senso tradizionale. Ai quattro caduti si dedichi una caserma, com’è nostra usanza. I nomi ai reparti si scelgono diversamente. Per tradizione.

  3. Scritto da P.G

    Sig.geronimo ha perso un occasione per tacere e non rendersi ridicolo!

  4. Scritto da pandemonio

    PER @20 Guardi che i nostri valorosi soldati non li manda nessuno,sono tuttti rigorosamente volontari.Ma sono convinto che lei non veda la differnza.Vede purtroppo solo rosso.

  5. Scritto da alpino andrea marco

    cavolata pazzesca!!!
    smettiamola di fare demagogia e populismo ma sopratutto buonismo.
    Questi poveri ragazzi sono morti lavorando come tanti altri. Non sono stati mandati ma hanno voluto andarci in Afghanistan. Qualcuno dice che siamo andati in Afghanistan per ridurre il terrorismo, quando invece un terrorista come Gheddafi lo fa entrare in Italia. Io pattuglierei le spiaggie, i confini statali e gli aereoporti e non manderei di certo i miei militari a farsi sparare addosso come tordi

  6. Scritto da Andrea

    Per cio’ che riguarda i reggimenti mi permetto di segnalare che non esiste solo la numerazione da 1 a 9…. quando ho fatto il militare io erano stati istituiti 11 di brunico e il 18 di merano… per cui non credo sia un problema di numerazione….. per cio’ che riguarda i volontari che partono tra gli alpini vigeva la norma: gli alpini son tutti volontari e questo vi da l’idea del forte spirito di corpo che esiste…tutto il resto son solo chiacchiere…

  7. Scritto da ET

    allora chiamateli “appennini” ^^

  8. Scritto da Andrea

    Mha…. proposta interessante ma con i tagli alla difesa la vedo dura…. di solito a ricordo si istituiscono delle compagnie all’interno dei reggimenti che portano il nome di qualche evento particolare….

  9. Scritto da Marco Cimmino

    I reggimenti alpini, da sempre, non hanno alcun nome, ma soltanto un numero progressivo, da uno a nove (il decimo sono gli alpini in congedo): questa regola non è cambiata in 138 anni e non vedo perchè dovrebbe cambiare adesso. Sono i battaglioni che hanno un nome e le compagnie un motto o un soprannome. Confesso, però, che l’idea di un Btg. Alp. “Vesuvio” mi sembra un po’ bizzarra. Credo ci siano mille modi per onorare i nostri caduti, senza cadere nel folklore alla “Carramba che sorpresa!”

  10. Scritto da Antifascista

    Marco Cimmino come fariseo lei si fa sempre riconoscere, diamo allore il nome a una brigata oppure a un regimento. La Julia e il Tolmezzo esistono e sono esistiti no!
    Insomma lei non perde occasione di dare sfoggio della sua cultura in forma di parte, in questo caso da servo della Lega, evidentemente tra fascisti e leghisti qualche affinità ci sarà.

  11. Scritto da Marco Cimmino

    Mio caro, lasci perdere la sua politicuzza da esule in val Cavallina: che mi frega della Lega, dei fascisti e di tutto il suo universo morboso e contorto di nemici ed amici, anti e pro? Io sono un alpino e ne difendo le tradizioni, punto: se farlo è sfoggiare cultura, allora sfoggio cultura, come lei sfoggia maleducazione e ovvi problemi ortografici. Capisco che la miseria morale si debba sfogare, ma cerchi qualcuno disposto a darle corda e, soprattutto, altri argomenti per dare il peggio di sè.

  12. Scritto da Marco Cimmino

    Caro Direttore, riguardo alla simpatica invettiva dell’anonimo (riconoscibilissimo, hèlas) antifascista, ti domando se ritieni compatibile con la policy di Bgnews, oltre che con la comune educazione, il fatto che mi si dia del “fariseo” abituale, oltre che del “servo della Lega” e del fascista, in risposta ad un mio post civilissimo. Conoscendo la tua sensibilità ed il tuo senso democratico , ti chiedo di non permettere a simili individui di insultare la gente perbene sulla tua testata. Grazie

  13. Scritto da c.zap.

    Caro Marco, hai pienamente ragione. Nella fretta di “passare” decine e decine di commenti, ne è passato uno che contiene espressioni incivili. Chiedo scusa e mi auguro che non si ripeta più. Non elimino i due commenti perchè anche gli altri lettori possano leggere e riflettere su quanto sia difficile mantenere il dibattito entro recinti di civiltà.

  14. Scritto da 5°Regg.Art da Montagna

    L’idea del Gruppo Alpino “Vesuvio”mi sembra una provocazione in un momento triste per il Corpo degli Alpini.
    Certe iniziative o lettere vanno formulate e scritte in un contesto più sereno rispetto a quello di questi giorni e le provocazioni politiche vanno completamente tenute fuori da un Corpo che è stata glorioso in tempi addietro e lo è tutt’ora.
    Gli alpini di tutta Italia hanno sempre servito la Patria con Amore verso il prossimo aiutando chiunque ovunque e dovunque.
    Viva gli ALPINI

  15. Scritto da eli

    concordo con Cimmino.

  16. Scritto da il legionario

    Fascisti = Leghisti !!!
    L’eroico Antifascista da delirando, abbiate pietà per il pover’uomo.
    Per quanto riguarda la formazione di un reggimento alpino a nome Vesuvio non trovo niente di male, anzi rinsalderebbe l’unità nazionale da tempo pericolosamente in discussione nei salotti meneghini.

  17. Scritto da leo cat

    Se antifascista dandole del fariseo, intendeva tacciarla di: “Appartenente a una setta religiosa del mondo giudaico antico che predicava rigorismo morale e zelo religioso” credo si sbagli. Se invece voleva accusarla di essere: ” Persona falsa e ipocrita che ostenta rigore morale e si cura solo delle apparenze esteriori” credo sbagli un’altra volta. Infine lei è uno storico, non un politico. Magari ha commesso qualche errore, come dar credito a revisionisti e ciarlatani, ma chi può scagliare..

  18. Scritto da gabriele

    al numero 4: ma io ho fatto l’alpino nell’XI reggimento, com’è che finiscono a 9 secondo lei. solo per capire.

  19. Scritto da brembano dop

    Avete mai fatto un giorno da militare?

  20. Scritto da aldo

    Cimmino almeno taccia, come se a Bergamo non la conoscesse nessuno, è ha il coraggio anche di protestare…….

  21. Scritto da 45 cp.btg MORBEGNO 5alpini

    I reggimenti non hanno nome (almeno tra gli alpini) quindi, purtroppo, niet.

  22. Scritto da geronimoakabul

    Da buon gerarca non si smentisce La Russa: “Armiamoci e partite!”

  23. Scritto da mario59

    Mi va bene tutto se vogliono chiamare un reggimento con un nome nuovo.. mi va bene anche etna o lampedusa purchè facciano rientrare subito in Italia i nostri soldati…altro che bombe sugli aerei…diano i soldi della spesa militare alla scuola e alla ricerca…abbiamo bisogno di innovazione non di cannonate.