BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torna lo stop ai mezzi inquinanti Misura giusta o serve altro?

Dal 15 ottobre fino ad aprile, dal lunedì al venerdì, dalle 7,30 alle 19,30 nella cosiddetta Area critica (Bergamo e i Comuni della cintura) non potranno circolare gli Euro 0 a benzina e i diesel Euro 0,1,2.

Più informazioni su

Sei mesi di blocco del traffico è ancora la ricetta per combattere lo smog della Regione Lombardia che da venerdì imporrà ai mezzi inquinanti di fermarsi. Dal 15 ottobre fino ad aprile, dal lunedì al venerdì, dalle 7,30 alle 19,30 nella cosiddetta Area critica A1 (Milano e hinterland e anche Bergamo e i Comuni della cintura) non potranno circolare gli Euro 0 a benzina e i diesel Euro 0,1,2. Fermi anche i motocicli e i ciclomotori a due tempi. Restano tuttavia i dubbi sulla reale efficacia dei blocchi del traffico che l’anno scorso lo stesso ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, aveva definito, in un’intervista al Corriere della Sera, "inutili". In quell’occasione il ministro, parlando del Piano Nazionale anti-smog, aveva promesso un’azione coordianata da parte delle Istituzioni per constrastare l’inquinamento dell’aria, tuttavia anche il maxi blocco del traffico fissato per Domenica 28 febbraio in oltre 80 comuni della Pianura Padana non aveva dato l’esito sperato. Non tutte le amministrazioni locali avevano confermato, anzi, dopo l’iniziale accoglimento della proposta dei sindaci di Milano e Torino, in molti si erano tirati indietro.
Ed ecco che riscattano i blocchi invernali antismog e senza che ci sia alcuna certezza sul rinnovo degli incentivi all’acquisto di nuove auto. L’unico spiraglio, in un 2010 senza incentivi nazionali, potrebbe arrivare dal varo di quelli del 2011, mentre già questa settimana – ma questo vale solo per la Regione Lombarida – è possibile che vengano prorogati degli incentivi già messi in atto dal Pirellone per il 2010 alle famiglie con redditi bassi. I bandi infatti scadrebbero in queste settimane, ma mercoledì in Giunta verranno varate le proroghe fino a fine anno. "Come Regione, grazie anche al grosso impegno dell’assessorato al Bilancio, abbiamo messo in campo cospicui finanziamenti per gli ecoincentivi – ha detto Marcello Raimondi, assessore regionale all’Ambiente – . Riusciremo, con un ulteriore sforzo, a prorogare i bandi per i redditi bassi di cittadini che vivono nelle zone dei divieti. Ma tra gli incentivi mercoledì in Giunta ci saranno anche delle novità: per esempio quelli volti al risparmio energetico nell’edilizia pubblica. Sul futuro non sono in grado di fare previsioni: verosimilmente potrebbero non esserci altri incentivi".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da b

    @081
    Va bene, allora… in bocca al lupo.
    Prima però consulta bene i giorni del medico di base

  2. Scritto da 081

    Sarebbe interessante, come proposta, di diminuire i tempi di accensione delle caldaie dei condominii che hanno l’impianto centralizzato di un’ora al giorno.Con un maglione in più indossato in casa non credo che ci saranno morti assiderati(anziani compresi), ma forse un po’ di schifo in meno nell’aria.

  3. Scritto da angelo

    L’anno scorso avevo fissato un appuntamento ( una domenica mattina ) con tutti i possessori di auto cosidette inquinanti alla celadina per vedere di costituire un comitato che andasse a spiegare ai Politici ignoranti la nullità delle loro proposte anti inquinamento.
    Non si è presentato nessuno.
    Per ottenere qualche cosa dai politici bisogna parlare di meno e fare più fatti.
    Saluti

  4. Scritto da Mary

    Queste misure anti inquinamento le hanno inventate le case automobilistiche per i loro interessi, non gli ambientalisti, visto l’irrisorio impatto che hanno sull’ambiente.

  5. Scritto da fv

    Scusate, ma il blocco da quest’anno non doveva essere 7 gg su 7, sulle intere 24 hh?

    E’ cambiato qualcosa?

  6. Scritto da Andrea

    mha… l’iniziativa è interessante ma forse non è la migliore…purtroppo il vero problema delle polveri sottili è che stazionano sulla pianura e non vengono spazzate se non ogni tanto dalla pioggia o dal vento…di certo anche gli impianti di riscaldamento contribuiscono all’inquinamento..cosi’ come un’auto euro 5 in coda per 30 minuti non credo inquini poco… il vero nodo forse è la riprogrammazione infrastrutturale della viabilita’ e un miglioramento del servizio di trasporto pubblico.

  7. Scritto da jan

    assurdo e ingiusto…….e unico in italia credo……….non possiamo comprarci la macchina a idrogeno come Formigoni……..che poi fra l’altro la paghiamo noi……….e solo lui sa dove fare il pieno…………

  8. Scritto da Vergogna

    un favore alle aziende di auto.
    Fatto con i soldi dei cittadini.
    Una vergogna senza se e senza ma.
    Veramente inaccettabile.
    Andate a nascondervi.

  9. Scritto da è legale?

    …e almeno, caro Rarimondi, dovreste rimborsare la percentuale di tassa di circolazione che impedite a chi non si può permettere un nuovo mezzo di trasporto.
    Oltre che demagogico, è inutile.
    E lo sapete bene.

  10. Scritto da stefano rossi

    ha ha ha ricominciamo con queste favile sullo smog che vergogna!!!! oltretutto poi facessero veramente i controlli su auto e motorini….sono in giro tutti !!!! e se uno non ha i soldi per cambiare macchina cosa fa usa quei bei treni sporchi da terzo mondo sempre in ritardo o quei pulmann tutti sporchi brutti e piu’ inquinanti degli stessi mezzi bloccati??? prima mettetevi a posto ed in regola voi poi magari fate questi divieti!!!!!!!!!!

  11. Scritto da NOEL

    BASTA CON QUESTE STORIE!
    COMPRAI LA MACCHINA NUOVA A SETTEMBRE, E A GENNAIO COL BLOCCO DOMENICALE NON POTEVO PIU’ CIRCOLARE CON UNA MACCHINA NUOVA DI PACCA.
    ASSURDO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  12. Scritto da angi

    Cosa da matti! Non capisco che scandalo sia incentivare la vendita di auto nuove.. dopotutto le imprese automobilistiche danno lavoro a gente come noi… e allora?

  13. Scritto da sherwood

    Siamo alle solite… basta con le rottamazioni e gli incentivi !
    Facciamo invece dei controlli serrati sugli impianti di riscaldamento, non so quanti sono in regola con i bollini…

  14. Scritto da ROLLON

    BIDONIIIIIIIII!

  15. Scritto da MARIO

    ci stanno trattando come bambini.se veramente l’inquinamento è un problema e lo è, che senso ha fermare il traffico autgomobilistico e lasciare volare DA ORIO 100 e passa aerei al giorno . Ognuno vale 3.000 auto diesel! vERGOGNA ||||

  16. Scritto da barba

    Servisse a qualcosa…

  17. Scritto da Ray 59

    Sono pienamente d’accordo con il Sig. Mario,gli aerei inquinano molto più di un auto e fanno molto più rumore,certo i soldoni che girano arrivano a cifre stratosferiche e, chi ci rinuncia a tanta manna?
    Purtroppo la giunta regionale è appena stata rinnovata e ci aspettano ancora anni con situazioni paradossali.
    Che tristezza!!!!!!