BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Accordo con Provincia e Teb per nuova pista ciclabile

Firmato l’accordo tra Provincia, Teb e Comune per la realizzazione di un nuovo tratto che metterà in collegamento Bergamo con la ciclovia della Valle Seriana.

Più informazioni su

Firmato lunedì 11 ottobre in via Tasso, l’accordo tra Provincia di Bergamo, Teb (Tramvie elettriche bergamasche) e il comune di Torre Boldone per la realizzazione di un nuovo tratto di pista ciclabile che, una volta ultimato, metterà in collegamento Bergamo con la ciclovia della Valle Seriana.
L’intervento rientra tra le opere connesse e complementari alla realizzazione della Tramvia delle Valli, tratta da Bergamo ad Albino.
Il documento, che di fatto avvia l’iter per la realizzazione del nuovo tratto di pista ciclabile, è stato sottoscritto dal sindaco di Torre Boldone, Claudio Sessa, dall’assessore alle Grandi infrastrutture, Silvia Lanzani e dall’assessore al Turismo nonché vicesindaco di Torre Boldone, Giorgio Bonassoli.
Ora sarà possibile presentare il progetto in Regione affinché ottenga il finanziamento necessario alla sua realizzazione.
L’opera, molto attesa dai cittadini di Torre Boldone e fortemente voluta dall’attuale amministrazione, non solo cambierà il volto del paese ma rappresenterà una nuova, interessante opportunità anche per il turismo e gli appassionati delle due ruote. In sella ad una bici, pedalando sempre su una pista protetta dal traffico veicolare, sarà infatti possibile partire dal capoluogo orobico e raggiungere Clusone e l’alta valle Seriana.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da riccardo

    Ottimo !!! Questa si che è una notizia. Collegare la ciclabile senza andare in auto al parcheggio di Villa di Serio. Non vedo l’ora! Bravi, bravi, bravi ! Ma già che ci siete, non si riesce proprio a far nulla per quel pezzetto di ciclabile ad Alzano (dopo la centrale) che butta sulla strada proprio in prossimità di una curva stretta e pericolosa (lì c’è la presa di una roggia di cui non ricordo il nome).

  2. Scritto da un alzanese

    In Trentino..non facciamo paragoni con il Trentino,siamo in Lombardia!! Perchè sennò mi chiedo:cosa costava fare una pista ciclabile a ridosso del tracciato del Tram?? Niente o poco più, due al massimo tre metri..In alcune città europee(ma anche qui il paragone è utopico)il tram corre parallelo alla ciclabile.Così chi sceglie di non prendere il tram(ma neanche l’auto, perchè lì prima progettano le infrastrutture e poi le residenze e infine le strade),va in bici utilizzando la strada più diritta.

  3. Scritto da Marco Cimmino

    Se è vero, è veramente una grande notizia: la ciclabile della val Seriana, senza l’aggancio con Bergamo, era praticamente infruibile per i bergamaschi. Via Corridoni e via Reich sono, parafrasando De André, una tonnara di ciclisti…Benone, potrebbe essere l’inizio di una nuova era pedalesca! Speriamo che si faccia e che si faccia in tempi ragionevoli: in Trentino, l’ultimo tratto di ciclabile, con tanto di ponti avveniristici, l’hanno finito in sei mesi. Evvai!

  4. Scritto da fabrizio valserra

    Non c’è bisogno di fare via Corridoni e via Reich per arrivare a prendere la pista ciclabile a Ranica. Basta seguire la strada parallela poco trafficata che si diparte da via Galimberti per scollinare poche centinaia di metri dopo il parco Turani. Comunque la pista ciclabile da Bergamo sarà un evidente progresso.

  5. Scritto da F Breda

    Ottimo. Ancora meglio se fosse letta non solo come un’occasione “per il turismo e gli appassionati delle due ruote” ma anche per scendere dall’auto e salire in bici anche da lunedi’ al venerdi’.