BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il brigantino pi?? accogliente del mondo

A bordo 25 adolescenti e giovani disabili che sperimentano la possibilit?? di trascorrere un periodo lontano dalle famiglie insieme a ragazzi normodotati.

Più informazioni su

 

E’ salpato dal porto di La Spezia il più grande brigantino a vela del mondo, trasformato dall’Associazione Tender to Nave Italia in un mezzo per promuovere il mare e la navigazione come strumenti di educazione, formazione e divertimento. A bordo 25 dei 120 ragazzi dai 17 ai 25 anni, coinvolti nel progetto Desiderio di Libertà, promosso dall’Associazione IN-Oltre insieme a diverse realtà locali e finanziato dalla generosità dei molti bergamaschi che hanno partecipato alla serata di solidarietà “La cena delle stelle”, svoltasi lo scorso maggio al Kilometro Rosso. Obiettivo del progetto è di far sperimentare ad adolescenti e giovani disabili la possibilità di trascorrere un periodo lontano dalle famiglie, in compagnia di ragazzi normodotati, all’interno di un contesto di inclusione in cui muoversi in una logica di collaborazione reciproca.
Dopo le vacanze trascorse tra luglio e agosto a Lignano Sabbiadoro dai primi due gruppi, il terzo è salito a bordo del brigantino Swam fan Makkum, una nave a vela di 61 metri capace di ospitare 30 persone più l’equipaggio. Anche se è stata costruita nel 1993, sembra presa da una stampa dell’800. Le linee classiche però nascondono uno scafo moderno, sicuro e confortevole. Non è però un albergo galleggiante, ma un luogo dove realizzare progetti educativi e socializzanti. Obiettivo della Fondazione Tender To Nave, fondata nel 2007 dalla Marina Militare Italiana e lo Yacht Club Italiano, è infatti quello di trasformare il mare e la vita di bordo in occasioni per proporre nuove esperienze educative e formative secondo i principi dell’apprendimento contestualizzato, dell’esplorazione guidata e dell’arricchimento delle “life skills”.
“Abbiamo scelto l’Associazione Tender To Nave Italia come partner per questo progetto perché condividiamo con loro l’obiettivo di dare alle persone più fragili la possibilità di provare nuove esperienze in contesti diversi dall’ordinario con obiettivi formativi, educativi e d’integrazione – spiega Sergio Mazzoleni, Presidente dell’Associazione IN-Oltre -. In mare si diventa più consapevoli dei propri limiti e delle proprie qualità e la convivenza in un luogo circoscritto per definizione, come un’imbarcazione, può essere il contesto ideale per promuovere la condivisione tra persone disabili e non di un’esperienza che si trasformerà in una lezione di vita per tutti”.
L’obiettivo del progetto Desiderio di Libertà è di trasformare la vacanza in un’esperienza di gruppo, in cui scoprire e valorizzare nel rapporto con gli altri e nel rapporto con se stessi un tempo libero “di qualità”, basato sulla costruzione di nuove reti di relazione e sull’inclusione delle diverse abilità.
“Anche se sono certa che non mancheranno momenti creativi e di divertimento – commenta Angela Prisco, Referente ASL per l’Associazione IN-Oltre -, credo che sarà una bella sfida per questi ragazzi trascorrere cinque giorni in mare aperto con il dovere di contribuire al buon andamento dell’intensa vita di bordo. Ma in fondo l’idea che sta alla base del progetto è proprio questa: soddisfare il desiderio di libertà e di affrancamento dalla dipendenza familiare che accomuna i giovani alla soglia dei vent’anni, insegnando loro che la vita è una necessaria compresenza di solidità e fragilità, di forza e di debolezza, di potenzialità e di limiti con cui imparare a convivere, investendo sulle proprie capacità e su rapporti sociali e interpersonali basati sulla logica del rispetto e della condivisione”.
Tutte le peculiarità del progetto “Desiderio di libertà” saranno presentate dalla viva voce dei protagonisti e con la partecipazione del pedagogista Igor Salomone mercoledì 13 ottobre all’Auditorium di Piazza della Libertà a Bergamo, nell’ambito di Bergamoscienza 2010.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.