BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Clima ed energia pulita nel sabato del festival

Dopo alcune modifiche dell???ultima ora, il programma prevede ora ben otto conferenze, due visite guidate e tre spettacoli.

In questi giorni è stato comunicato il programma definitivo degli eventi BergamoScienza previsti per sabato 9 ottobre. Dopo alcune modifiche dell’ultima ora, il programma prevede ora ben otto conferenze, due visite guidate e tre spettacoli.
Si inizia alle 8.30, con una visita guidata riservata alle scuole: gli studenti potranno visitare il Laboratorio di terapia cellulare G. Lanzani degli Ospedali Riuniti di Bergamo. Il Laboratorio, operante dal 2003, è stato autorizzato dall’Agenzia Italiana del Farmaco alla preparazione di terapie cellulari su tutto il territorio nazionale. Alle 15 sarà invece proposta una visita riservata ai privati: sarà possibile scoprire le tecnologie che aiutano a diagnosticare e curare le principali patologie, visitando vari reparti dell’ospedale. I più piccoli potranno giocare con l’Albinoleffe, per imparare a conoscere le proprie capacità fisiche.
Alle 9.30, al Teatro Sociale di Città Alta, si terrà la conferenza “Energia e sostenibilità: un matrimonio possibile”. Si parlerà di fonti fossili d’energia e dei problemi che stanno causando al pianeta; si approfondirà quindi il tema delle energie alternative, sottolineando l’importanza della ricerca in questo campo per garantire la sostenibilità dello sviluppo umano.
Sempre alle 9.30, alle Cliniche Humanitas Gavazzeni di Bergamo, un appuntamento riservato alle scuole: “Viaggio intorno al cuore con gli occhi delle nuove tecnologie”. Una lezione di anatomia umana resa possibile dalle più moderne tecniche mediche, arricchita da una visita ai reparti di emodinamica, radiologia e medicina nucleare delle Cliniche.
Alle 10, alla Sala Curò di Città Alta, si potrà partecipare all’incontro “La storia nella roccia: le incisioni rupestri a Carona”. Verranno presentati i risultati delle ricerche condotte dal gruppo di studio del Civico Museo Archeologico, analizzando le incisioni su roccia lasciate nelle valli orobiche. Con Filippo Motta, dell’Università degli Studi di Pisa, verranno anche approfonditi gli aspetti linguistici delle iscrizioni leponzie, alla luce delle conoscenze sull’antica lingua celtica.
Alle 10.30, alla sede di Confindustria Bergamo in via Camozzi, il matematico Thomas Francis Banchoff presenterà “Dalla geometria piana all’iperspazio”. Partendo da concetti elementari di geometria nel piano e nello spazio, e attraverso semplici considerazioni algebriche e geometriche, Banchoff parlerà dell’ipercubo ed altri solidi dell’iperspazio.
Previste poi due conferenze sul riscaldamento globale. Alle 11.30, al Teatro Sociale di Città Alta, Roger Pielke Jr. del Centre for Science and Technology Policy Research interverrà a “Il clima: dilemma o inganno?”. Pielke promette di svelare quello che scienziati e politici non dicono sul riscaldamento globale, cercando di fare luce sugli approcci fallimentari degli ultimi anni.
Alle 15, sempre al Teatro Sociale, si terrà poi la conferenza “Scienza, clima, energia. Il contributo della scienza ai problemi climatici ed energetici”. Si proporrà un approccio scientifico al fenomeno del riscaldamento globale, cercando di capire se l’uomo possa davvero modificare intenzionalmente il clima.
Incontro con l’arte alle 17.45, al Credito Bergamasco di via San Francesco d’Assisi: Giovanni C.F. Villa, curatore della mostra monografica dedicata a Lorenzo Lotto in programma a Roma nella primavera 2011, illustrerà l’attività bergamasca dell’artista mettendo in contrappunto i dettagli dei dipinti e le analisi riflettografiche.
Alle 18, alla Sala Curò di Città Alta, l’Ammiraglio Paolo Pagnottella interverrà a “L’uomo e il mare: storia di un rapporto fra tecnica e amore”. Gli ausili alla rotta, la polvere da sparo, i motori a scoppio, i radar, i satelliti: sono tutte tecnologie che hanno rivoluzionato la navigazione per mare. Si tratteranno i modi e i mezzi che l’uomo ha saputo creare per navigare sempre più sicuro e sempre più potente attraverso i mari del mondo.
Gli spettacoli
Alle 11 e alle 16, all’Auditorium Sant’Alessandro di via Garibaldi, si potrà assistere a “I giochi della scatola di Einstein” con Giorgio Häusermann, dell’Alta Scuola Pedagogica di Locarno
: verranno presentati alcuni giocattoli “scientifici”, cioè giocattoli che mettono in risalto fenomeni o leggi fisiche curiosi e interessanti.
Alle 21, al Teatro Civico di Dalmine, andrà in scena “(E)stran(e)a” di Lilli Fragneto. Protagonista la geometria frattale, raccontata attraverso il linguaggio teatrale e il linguaggio formale della matematica. Lo spettacolo mostrerà come la matematica possa essere un punto di vista sul mondo.
Alle ore 21, allo spazio ALT Arte Contemporanea di Alzano Lombardo, verrà riproposto lo spettacolo teatrale “Ilio HR”, con la regia di Alberto Salvi. Ilio HR è una rivisitazione Hard Rock dell’Iliade di Omero, presentata in uno spazio scenico non convenzionale: lo spazio ALT è infatti una ex fabbrica Italcementi, in cui l’elemento teatrale si accosterà a scienza e tecnologia.
Per il programma completo della manifestazione, consultare il sito www.bergamoscienza.it.
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.