BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Anche le donne hanno l’ansia da prestazione

Non si tratta di un disturbo solamente maschile: anche il gentil sesso ha paura di fare fiasco sotto le lenzuola.

Più informazioni su

L’ansia da prestazione non riguarda soltanto gli uomini: una donna italiana su cinque soffre del disturbo tipicamente maschile, almeno secondo quanto creduto fino ad oggi, e le cause sembrano essere super lavoro, fumo e alcol. ”Il rischio cresce in chi ha cicli abbondanti e sbalzi ormonali – spiegano gli esperti -. Questo spiega il boom di Klaira, la pillola per ritrovare il ritmo del corpo e l’intesa”.
Stress e stanchezza rappresentano quindi insidie anche per le donne, al cui vita sessuale viene messa a rischio da una crescente ricerca della perfezione in ufficio, in famiglia e sotto le lenzuola. Cresceanche la paura di non essere all’altezza e una su 5 ammette di aver provato l’ansia da prestazione. Il problema è poco noto: se il 95% conosce quella ”al maschile”, solo il 38% sa che può presentarsi anche nel gentil sesso. È invece uno dei nuovi nemici della coppia, con la routine (65%), lo stress (51%) e il timore di deludere il partner (48%).
”Più a rischio quelle che soffrono di cicli abbondanti, che possono causare anemia, e di forti sbalzi ormonali. La pillola anticoncezionale può essere un valido aiuto, in particolare quella ‘bio’, Klaira, specifica per risolvere questi disturbi – spiega il prof. Salvatore Caruso, presidente della Federazione di Sessuologia Scientifica (FISS) e co-presidente del Congresso nazionale di Firenze, congiunto con la Società della Contraccezione (SIC) -. È la prima con estrogeno naturale, migliora la qualità di vita ed è estremamente efficace dal punto di vista contraccettivo, quindi permette una sessualità senza ansie. Non bisogna sottovalutare gli effetti dannosi di stili di vita sempre più maschili, che si riflettono anche sulla libido: in particolare l’abitudine al fumo, il consumo di alcolici e il superlavoro”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.