BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Afghanistan, uccisi 4 alpini La missione deve continuare? video

Nuova strage, c'è anche un ferito grave. I soldati italiani sono rimasti vittime di una imboscata al ritorno di una missione

Più informazioni su

Un ordigno è esploso in Afghanistan investendo un Lince di scorta a un convoglio: quattro militari italiani hanno perso la vita e uno è rimasto ferito. E’ quanto riferisce il Maggiore Mario Renna Portavoce del Comandante del Regional Command West di ISAF in una nota in cui si ricostruisce tutta la vicenda.
Venerdì alle 9.45 locali (le 17 italiane), un ordigno esploso al passaggio di un convoglio ha causato la morte di quattro militari e il ferimento grave di un quinto, tutti di nazionalita’ italiana. Una della vittime si chiama SebastianoVille ed era originario di Francofonte, paese del siracusano.
Il ferito è stato immediatamente evacuato con elicotteri di ISAF. L’esplosione – avvenuta nel distretto di Gulistan, a circa 200 km a est di Farah, al confine con l’Helmand – e’ stata seguita da uno scontro a fuoco che ha visto i militari italiani mettere in fuga gli aggressori. I cinque si trovavano a bordo di un veicolo blindato Lince che faceva parte del dispositivo di scorta a un convoglio di 70 camion civili che rientravano verso ovest dopo aver trasportato materiali per l’allestimento della base operativa avanzata di Gulistan, denominata ‘Ice’.
Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha avuto subito parole di vicinanza per le famiglie delle vittime. «Rendendosi interprete del profondo cordoglio del Paese – si legge in una nota del Quirinale – esprime i suoi sentimenti di solidale partecipazione al dolore dei famigliari dei caduti». Anche il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha espresso le condoglianze alle famiglie. E ha aggiunto: «Siamo grati a tutti i soldati italiani che, nelle diverse missioni in tante parti del mondo, consentono al nostro paese di mantenere i suoi impegni internazionali a favore della pace e contro ogni forma di terrorismo». Per il presidente del Senato, Renato Schifani, «l’Italia onora il sacrificio di questi nostri soldati coraggiosi, l’ennesimo pesante tributo di sangue che il nostro Paese paga in quelle terre lontane in una missione che difende la democrazia e la pace nel mondo». Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ha invece osservato un minuto di silenzio per i soldati italiani morti in Afghanistan in apertura dell’incontro, ad Aosta, con i consiglieri regionali della Valle d’Aosta.
"Siamo vicini a tutti quei soldati impegnati in missione e che quotidianamente mettono a repentaglio la propria incolumita’. Oggi e’ il giorno del lutto, e dovremmo stare in silenzio, ma sono stati troppi i silenzi su questa guerra. Adesso basta. Il governo si assuma le sue responsabilita’ e richiami immediatamente il nostro contingente". Lo afferma Antonio Di Pietro, che esprime, anche a nome dell’Idv, il cordoglio per i militari italiani uccisi in Afghanistan.

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ma per favore.....

    per il @40
    Troppo facile usare le parole.
    Tutte le scuse sono buone!

  2. Scritto da Beppe

    Ma Berlusconi, invece di festeggiare gozzovigliando il compleanno di PUTIN, non farebbe meglio ad anticipare il rientro????

    Ah non siamo ancora sotto le elezioni…..

    CHE VERGOGNA!!!!!!!!!!!!

  3. Scritto da karajan

    Quanta ipocrisia! L’Afghanistan è un’affare, sì o no??!! Siamo lì per la pace o per partecipare all’affare?? La morte è sempre da onorare, ma i nostri soldati sanno molto bene perchè sono lì e sanno molto bene il tipo di pericolosità,: Sono volontari e permettetemi di dire che sono anche ben pagati, certo, meno dei nostri ipocriti politicanti. Dopo la 2a guerra mondiale si sono combattute solo guerre mercenarie e che ognuno si assuma le responsabilità, compresi quelli che vi partecipano attivam.

  4. Scritto da il legionario

    per @ 37
    Magari fosse possibile……

  5. Scritto da strategie

    Nel suo libro “Le guerre di Obama” il giornalista del Washington Post Bob Woodward, ha ben descritto la situazione. Intanto è arrivato un nuovo consigliere per preparare l’exit strategy : l’importante per gli USA oggi è uscirne il meno peggio possibile, l’Italia seguirà a ruota.

  6. Scritto da GERONIMO

    La missione continui pure, ma con i figli di tutti i politici.
    Geronimo La Russa e Giovanni Tremonti sono stati intervistati da Le Iene all’ingresso di una discoteca durante la settimana della moda.
    Propongo di riportare a casa i ragazzi che ora sono in Afghanistan per mandarli in discoteca in Italia, e di mandare in “missione di pace” GERONIMO, GIOVANNI, IL TROTA…
    Quando vedremo combattere anche solo un figlio di un politico, allora sarà una reale missione di pace.

  7. Scritto da w la guerra

    e il nobel per la pace la russa vuole le bombe sugli aerei, ma perchè non attacchiamo lui sugli aerei ?

  8. Scritto da X geronimo

    Siamo dei sognatori !!
    I figli dei politici tra una ventina d’ anni saranno al posto dei padri…questa e’ l’ Italia !!
    I padri … ovviamente senatori a vita !

  9. Scritto da Ma per favore.....

    Scusa @34
    e perché il legionario sta qui a concionare e non va anche lui con quei bravi ragazzi?
    Cosa ci sta a fare qui?
    Non è un po’ da vigliacchetti?
    Con le parole sono tutti bravi a fare la guerra…

  10. Scritto da lauro

    no deve cessare, lasciamo al loro destino questi talebani trogloditi

  11. Scritto da Beppe

    A casa tutti…..basta…è dal 2001 che si va avanti per volere di quel …..di Bush.

    Ormai abbiamo fallito.

  12. Scritto da vecchio stampo ultras bg

    continuare o no è una scelta non facile e da sempre se ne discute quando accadono questi fatti.orgoglioso di voi ragazzi e condoglianze alle famiglie

  13. Scritto da Maurizio

    E’ una novità che in guerra i soldati e non solo loro muoiono ?
    Anche i poliziotti e i carabinieri purtroppo qualche volta sono ammazzati ed allora li congediamo tutti ? Forse qualcuno dovrebbe capire che le guerre sono guerre ed una volta iniziate vince chi ha la mano più pesante e se sono fatte per “umanità” sono perse già prima di iniziarle.

  14. Scritto da Militante Rifondazione Comunista

    Spiegateci a cosa sono serviti una guerra e 9 anni di occupazione militare in un Paese nel quale non ci vogliono
    In 9 anni la situazione non e’ minimamente migliorata, la Nato ha a malapena il controllo delle vie principali di Kabul, la popolazione ci vede come occupanti crociati, mentre il sangue dei civili innocenti e dei militari continua a scorrere senza tregua…
    come i finanziamenti x continuare questa missione (di “Pace”???)
    La Democrazia non si esporta e non si impone militarmente

  15. Scritto da cuìn

    le guerre finiscono quando una delle parti ha vinto. qui abbiamo perso.

  16. Scritto da neroblu

    sostenere una missione in cui i nostri soldati combattono dalla stessa parte di un esercito costituito in fretta e furia dai generali n.a.t.o. non può che portare a spiacevoli inconvenienti. L’80% dei soldati afghani che combattono al fianco dei nostri soldati contro italebani e tossicodipendente… probabilmente i talebani hanno ricevuto una soffiata sugli spostamenti degli alpini italiani..FUORI L’ITALIA DALLA NATO!!!!!!!

  17. Scritto da mario59

    Sono morti mentre svolgevano il loro dovere.. o lavoro…immagino che quando si sono arruolati, sapessero del rischio che correvano… condoglianze ai loro famigliari…personalmente provo più cordoglio per le famiglie di chi muore lavorando nelle fabbriche…che purtroppo sono molti di più dei militari in afghanistan.

  18. Scritto da Manzoni Fulvio

    altri 4 morti sul lavoro

    R.I.P.

  19. Scritto da mario59

    @ 5 Militante Rifondazione Comunista

    ESATTO…!!!

  20. Scritto da Maurizio

    @ 6 Visto che continua,una delle parti non ha ancora perso; perderà se continuerà a farla per umanità e con umanità !

  21. Scritto da Andy Baumwolle

    Deve a tutti i costi
    ne va della sicurezza delle democrazie
    fin che stiamo li e gli USA in Iraq anche l’Iran è sotto tiro
    Poi i lavori si finiscono anche nel rispetto di chi ha perso la vita per la missione
    Quell’ Obama pusillanime sta mettendo a rischio la sicurezza mondiale esattamente come fece Clinton……
    E’ bello vivere di sogni ma abbiamo bisogno di uomini che sappiano affrontare la realtà che può non piacere ma così è

  22. Scritto da cuìn

    12, già, il genio era quel pinocchio di bush accompagnato dagli scodinzolini blair e berlusconi.
    11, non si va via per perché, come dice l’interventista 12, bisogna tenere sotto tiro qualcun altro e non si sa cosa fare. intanto si muore.

  23. Scritto da Sinistra-Sinistra (senza centro)

    X. 6 e 12
    Quando finira’ l’ipocrisia della classe dirigente politica (di Governo e di gran parte dell’opposizione) di chiamare questa Missione “di Pace” o di “Peace keeping” o in quasiasi altro termine che devia la realta’ dei fatti??
    Berlusconi vada in Parlamento in diretta televisiva e dica “Siamo in Guerra.. La Russa e’ il Ministro della Guerra italiano.. in 9 anni la Guerra e’ costata “TOT” e x il rifinanziamento alla Guerra ci servono altri “TOT” miliardi di euro..”
    TUTTI A CASA

  24. Scritto da Beppe

    @8 ….quindi tutto normale??

    Eppoi non è assolutamente vero…….i soldati sono in missione di pace, poichè l’Italia “Ripudia la guerra”!

    Quiindi se è guerra, si è stravolto il senso della missione!

    RITIRO graduale dall’Aghanistan!!!!!!!!!!

  25. Scritto da no war

    a casa finiamola di scodinzolare dietro agli americani……

  26. Scritto da Quarantenne

    A me risulta che siano tutti volontari ben pagati ( piu’ di 5000 euro mensili ) ,non e’ che sono i nostri militari a volerci andare a tutti i costi ?
    Non mi rispondete che i nostri politici guadagnano il triplo e non fanno niente perche’ sfondereste una porta aperta !!

  27. Scritto da bergamasco

    continuare o no??mah,è chiaro che gli estremisti sono pochi rispetto a tutte la popolazione mussulmana,bastano 10 per terrorizzarne 1000…comunque preferisco un saddam in meno che uno in più.beh,certo,magari se ci si ritira tutti,non cè piu la scusa dell’invasore straniero e magari tornerà la pace,e penso che è quello che succederà se la situazione generale si assesterà,andarsene adesso significa consegnare tutto in mano a possibili dinamitardi

  28. Scritto da Tuditanus

    Gli idrocarburi è meglio comperarli da Putin e dalla sua rete di oleodotti nordici, piuttosto che farsi sconfiggere in questa guerra per futuri oleodotti dall’Asia Centrale all’Oceano Indiano.
    La proprietà di questi non sarebbe comunque nostra, tanto vale andare a trattare direttamente con un produttore.
    Qual’è la strategia dell’attuale presenza in Afghanistan?
    Nessuna, tranne fare i servi.

  29. Scritto da Incredibile

    E’ incredibile, sono d’accordo con di pietro (in miniscolo, naturalmente, visto il personaggio)

  30. Scritto da il legionario

    I codardi ed i vili se ne stiano pure al calduccio nelle loro belle casette, mentre i nostri ragazzi in armi lontano da casa riscattano con il loro sangue il nostro passato vigliacco tradimento.
    Viva l’esercito portatore di pace in questo mondo di matti.

  31. Scritto da pace

    a casa che è ora basta morti inutili

  32. Scritto da basta guerre

    Forse a cento vittime ritorneranno a casa i nostri soldati.

  33. Scritto da eli

    cuìn ha pienamente ragione. Solo chi non vuol vedere non vede.

  34. Scritto da mario59

    @ 21 il legionario
    La maggiorparte dei nostri ragazzi… sono in Afghanistan perchè non avendo altre opportunità di lavoro, si sono arruolati, e chi non ci lascia la pelle, a fine missione, si troverà tra le mani un bel gruzzolo, perchè li pagano piuttosto bene i nostri ragazzi..altro che eroi della patria.
    Speriamo che li facciano tornare, prima che la strage, assuma dimensioni oggi impensabili.

  35. Scritto da carmelo

    Politicanti di destra e di sinistra con le mani insanguinate. Nessuna ragione e nessun interesse per lo stato italiano di essere in Afganistan… se non leccare il … agli americani. Esercito Italiano in Italia: l’italia RIPUDIA LA GUERRA

  36. Scritto da leo cat

    Confesso di non capire la logica della domanda. In guerra si combatte, si uccide e si muore. Bisogna semmai valutare perchè stiamo combattendo in Afghanistan, senza ipocrisie e vuote parole. Blair la settimana scorsa ancora giustificava l’intervento in Iraq con la presenza di armi di distruzione di massa, non ancora trovate, è assurdo. Le guerre si fanno per interesse economico,o supposto tale. Certo non nell’interesse di chi le combatte in prima linea rischiando la pelle e la salute mentale.

  37. Scritto da il legionario

    @ 25 mario59
    Un bel gruzzolo!!
    Si vergogni e chieda scusa a tutti i nostri caduti.
    Guadagna molto di più un piastrellista od imbianchino.

  38. Scritto da mario59

    @ 28 il legionario
    Le scuse glie le faranno i politici guerrafondai che li hanno mandati al macello..e tutti i cittadini come lei, che sono convinti che con le guerre si risolvono i problemi del mondo.
    Fosse per me sarebbero ancora tutti vivi..invece quelli come lei continuano a strombazzare onore di qua e onore di la..ma la vita la perdono loro..e ribadisco..non per ideale, ma per non aver trovato nessun altro lavoro..e ogni volta, funerali di stato..serve a tenere buona l’opinione pubblica.

  39. Scritto da Beppe

    @21 Vigliacco tradimento???
    Ma te sei fuori melone….da internare!!!

    Vuoi dire quindi che chi combatteva con i Nazisti era nel giusto e chi si è ribellato a quella sciagurata decisione era un traditore???

  40. Scritto da il legionario

    Ja, das ist ein Pakt ein Pakt.

  41. Scritto da cuìn

    la possente isaf messa in difficoltà da quelli che lui considera quattro barboni fa straparlare il legionario de’ noantri.

  42. Scritto da andrea

    Passaggio di gasdotti e pip/line verso il golfo persico, saltando l’Iran(instabile)che non si presta(per ora)ad investimenti.
    Rivelazione recente(ma lo sapevano già i Russi) della ricchezza staordinaria del sottosuolo Afghano.
    Ci sarà un bel bottino da spartire. L’italia sarà una di queste.
    Belle parole e retorica per giustificare un affarone con i suoi “pedaggi”.
    In Italia siamo bravi a raccontarcela…