BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’opposizione protesta: “Zero Consigli, agenda vuota”

I consiglieri di Partito democratico, Lista Bruni, Idv e Verdi provano a dettare l’agenda alla maggioranza con argomenti da discutere in aula.

Più informazioni su

Consigli comunali cercasi. I consiglieri di Partito democratico, Lista Bruni, Idv e Verdi provano a dettare l’agenda alla maggioranza con argomenti da discutere in aula. La seduta fissata per l’11 ottobre è infatti saltata e il Consiglio si riunirà il prossimo 25 ottobre, a un mese esatto dall’ultimo. Un ritardo che secondo l’opposizione è dovuto alla mancanza di proposte da parte del sindaco e della sua Giunta. “L’unica spiegazione che riusciamo a darci – spiega Roberto Bruni – è rappresentata dall’imbarazzo in cui si trova la maggioranza nel dover affrontare una seduta dedicata, ancora una volta, alla trattazione di argomenti proposti dalle sole minoranze consiliari: capiamo che tale imbarazzo sia particolarmente pesante dopo che alla ripresa dei lavori dopo la pausa estiva le minoranze avevano denunciato con forza l’inerzia dell’amministrazione e il vuoto di proposte da sottoporre alla discussione del Consiglio comunale. Manifestiamo la nostra più viva preoccupazione per il sempre più marcato svuotamento del fondamentale ruolo di indirizzo del Consiglio, che non può essere ridotto a d organo di pura e semplice ratifica delle decisioni di Giunta che richiedono l’approvazione consiliare”.
“ci sono tanti argomenti delicati che si possono discutere. Il sottopasso dell’ospedale, l’area dei Riuniti, il piano integrato di intervento di Redona che i cittadini aspettano da anni – spiega il capogruppo del Pd Elena Carnevali – invece è stata fatta questa scelta unilaterale da parte della maggioranza di non convocare il Consiglio”. “Manca la dimensione del dibattito sul progetto di città – commenta l’indipendente Pietro Vertova – l’unica cosa che viene proposta sono le delibere della Giunta”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ureidacan

    L’80% dell’agenda amministrativa del Sindaco, della Giunta e del Consiglio è costituita da atti dovuti, adempimenti previsti dalla legge, ratifiche di progetti già deliberati precedentemente, prassi buracratica.
    Il 20%, che soprattutto viene deciso in Consiglio, riguarda il “progetto della città”.
    Tentorio-Ceci-Invernizzi governano la “routine”.
    Magari ( e lo scrivo senza polemica) è questo che vuole la gente di Bergamo.

  2. Scritto da Silvano

    @3 : non mi mette in bocca parole che non ho detto per cortesia. L’attuale amministrazione sta lavorando bene. E la minoranza dovrebbe cercare di fare qualcosa di concreto anzichè spendere tempo a protestare su tutto. Ci hanno stancato! Tanto fumo e niente arrosto

  3. Scritto da cuìn

    7, giusto, è quello che vuole pi-duepunti-gi. che sia un emoticon indecifrabile?

  4. Scritto da dal 3 all' 8

    @Silvano: “tanto fumo e niente arrosto” x ora va benissimo per Tentorio e C.
    Come voglia intendere la movida, fumo o arrosto, lo lascio a lei…
    Poco programma, ancor meno fatti.

  5. Scritto da P:G

    5, Almeno non mi sento preso per i fondelli.

  6. Scritto da carlo

    In questi casi andrebbero posti in Cassa Integrazione sindaco, assessori e consiglieri con riduzione del compenso.

  7. Scritto da Silvano

    Bruni sei ridicolo. Non hai fatto niente per 5 anni ed ora ci vuoi convincere dell’inerzia di questa amministrazione. Fatti un esame di coscienza

  8. Scritto da a Silvano 2

    insomma, vuole dirci che Tentorio è riuscito a non far nulla fino ad ora? Proprio come, dice lei, ha fatto prima Bruni?
    Ma allora com’è che gli ordini del giorno li mette in agenda la minoranza?

  9. Scritto da P:G

    Ai tempi dell’amministrazione Bruni si discuteva tanto e bene ma si razzolava male per il cittadino.Esempio PII Sace oppure ex Enel.Tanti incontri ,tante assemblee,tante discussioni ma alla fine il cittadino fregato!Meno parole più fatti.

  10. Scritto da cuìn

    4, quindi adesso si frega il cittadino senza discutere.