BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alle Maldive l’isola delle bionde

Un gruppo lituano realizzerà un sogno maschile: un resort dove lavorano solo ragazze bionde. "Per smentire i luoghi comuni".

Più informazioni su

Arrivare in un arcipelago tropicale e trovarsi in un’isola abitata da sole bionde. Un sogno per qualsiasi naufrago. Che però diventerà presto realtà, visto che una agenzia per fotomodelle (bionde) lituana, la Olialia, aprirà un resort di lusso alle Maldive dove lavoreranno solo ragazze bionde. Un paradiso che assomiglia molto a un sogno proibito. Ma i manager del gruppo hanno spiegato che non c’è nulla di piccante, tutt’altro. Le bionde si vestiranno in modo castigato e saranno selezionate in base alla loro professionalità. Lo scopo è infatti dimostrare che le preferite dagli uomini hanno a disposizione anche un cervello. “Vogliamo mettere in discussione il luogo comune che le ragazze bionde sono poco intelligenti”. La gestione del resort infatti dovrebbe essere affidata interamente alle ragazze.
Ma il progetto non si limita al resort, visto che è prevista una vera e propria città delle bionde. “L’isola delle bionde nascerà entro il 2015 e sarà il paradiso sulla terra” assicura la direttrice del progetto, Giedre Pukiene. “Ci sarà anche un centro per l’educazione chiamato Pretty Women dove si insegnerà alle ospiti come apparire sempre belle e perfette”. Il nome di questa città incantata? Ovviamente “Olialia Paradise”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.