BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Zenoni ?? carico: “Dimostrer?? che non sono finito” fotogallery

Il difensore di Trescore torna a Bergamo dopo gli anni a Zingonia: "Sono pronto ad aiutare la squadra a risalire. Il derby sar?? emozionante per me".

Più informazioni su

Lo scorso anno con l’arrivo di Ivan Pelizzoli prese il via a quell’inversione di marcia che cancellò il disastrosi inizio di campionato e portò l’AlbinoLeffe alla salvezza.  In Val Seriana sperano che un altro ex atalantino possa indicare la rotta giusta da seguire per riemergere dalla problematica prima parte di stagione. L’identikit porta al prestigioso nome di Cristian Zenoni, un giocatore che per la dirigenza celeste sembrava solo un sogno: “Siamo molto contenti di essere riusciti ad averlo con noi –racconta il direttore sportivo Aladino Valoti- fino a poche settimane fa sembrava un giocatore al di fuori dei nostri standard. E’ un bergamasco, e con la sua esperienza potrà darci una grossa mano per provare a uscire da questa situazione”. Nativo di Trescore Balneario, Zenoni (33 anni) è cresciuto a Zingonia e ha esordito nella Prima squadra nerazzurra grazie a Emiliano Mondonico: “Sicuramente anche la presenza di Mondonico –ammette l’esterno- ha influito nella mia scelta di venire all’AlbinoLeffe. Mi ha fatto debuttare in Serie A a 18 anni, quindi se credeva in me allora adesso sarà meglio. A parte questo ho una gran voglia di rimettermi in gioco e ringrazio la società dell’occasione che mi ha dato. E’ stata la squadra che mi ha voluto di più. Penso di non essere finito e voglio far vedere il mio valore. Cercherò di dare una mano in campo ma anche fuori, mettendo la mia esperienza al servizio dei più giovani. Fisicamente sto bene, in questi mesi ho lavorato e sono quasi pronto per giocare”. Quest’estate si diceva che i due Zenoni, entrambi svincolati, si sarebbero potuti solo insieme. Per il momento in Val Seriana è arrivato solo Cristian, che comunque ci spera ancora: “Il sogno di tornare giocare con mio fratello dopo tanti anni c’è, inutile nasconderlo. E’ dai tempi dell’Atalanta che siamo solo avversari. Se fosse per lui verrebbe di corsa, ancora di più ora che ci sono io. Deve essere la società però a volerlo per prima” Non si fa attendere la risposta di Valoti, che per il momento esclude la possibile accoppiata Zenoni in Celeste: “Stiamo attendendo i nostri infortunati, è questa la nostra priorità, e anche Damano mi sembra che sia fermo per un problema al ginocchio. Se recupera per gennaio – scherza il dirigente seriano- l’accordo prevede uno scambio di gemelli: arriva lui e riparte Cristian. Scherzi a parte niente è impossibile, ma per ora non ci interessa. Per il resto ci sono solo tante voci, come Saudati, ma ora la nostra priorità è recuperare i nostri infortunati”. Infine una battuta con Zenoni sull’Atalanta, una delle possibili destinazioni nei mesi scorsi, almeno secondo le voci di mercato: “Le voci legate a un passaggio all’Atalanta erano solo tali. Le ho sentite anche io ma non mi è mai arrivato nulla direttamente. Ora sono miei avversari, e affrontarli con la maglia dell’AlbinoLeffe sarà una sensazione strana. Sono una squadra molto temibile sulla carta –dice Cristian- ma il campionato di B è strano e pieno di insidie”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marco

    Temo che quest’anno ci voglia ben altro per salvarci.

  2. Scritto da Seriano triste

    ormai è sulla via del tramonto purtroppo