BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sottopasso nuovo ospedale, si fa avanti la Curia

Il Comune non ha i soldi per l'opera. E allora dal Colle ?? arrivata la proposta di rendere edificabile un'area di via King in cambio dell'intervento.

Più informazioni su

"Al momento non ci sono i soldi" ripete ad ogni pie’ sospinto il sindaco di Bergamo Franco Tentorio quando gli si chiede perchè non partono i lavori di realizzazione del previsto sottopasso in via King, alla Trucca. Quello che dovrebbe evitare soste al casello per chi andrà al nuovo ospedale, per intenderci. Ed effettivamente, il primo cittadino ha ragione. Dal momento in cui la Giunta, in fase di approvazione del Piano di Governo del Territorio, ha deciso di bocciare l’ampliamento del centro commerciale Auchan (meglio noto come Città Mercato), che prevedeva come "compensazione urbanistica" proprio la realizzazione del sottopasso (per un costo stimato di 5 milioni di euro), le risorse economiche non ci sono più. L’opera può attendere, anche se è sempre stata ritenuta assolutamente fondamentale, per quanto i responsabili dell’ospedale si affannino a ricordare che i pazienti non entreranno al Papa Giovanni da via King ma dalla parte opposta, dal rondò di Longuelo.
Eppure, c’è chi pare disposto ad intervenire per togliere le castagne dal fuoco al Comune. E’ la Curia, attraverso il suo braccio operativo, che guarda caso dispone di un vasto appezzamento di terreno proprio lungo la via King, nella zona del casello ferroviario. Secondo indiscrezioni, ci sarebbero già stati contatti informali con il Comune per valutare la praticabilità, urbanistica e non solo, di un via libera all’edificazione su quell’area "in cambio" del sottopasso. L’ipotesi è quella di costruire strutture ricettive al servizio del nuovo ospedale oltre ad appartamenti da mettere sul mercato. Le dimensioni dell’intervento non sarebbero state quantificate, ma si tratterebbe comunque di parecchie migliaia di metri cubi, vista anche la portata della contropartita prospettata al Comune.
A Palazzo Frizzoni tengono le bocche rigorosamente cucite. Anzitutto perchè non c’è traccia di una proposta ufficiale. Ma la ragione vera del riserbo è un’altra. Il nuovo Pgt è stato approvato da pochi mesi e in quell’area non è prevista alcuna edificazione. E se è vero che il sacrificio varrebbe un’opera rilevante per la collettività, procedere con una variante a così stretto giro di posta dall’approvazione dello strumento urbanistico (avvenuta all’insegna dei tagli rispetto all’ipotesi ereditata dalla Giunta precedente) viene ritenuto un passaggio politicamente delicato.
E’ anche per questo che l’assessore all’Urbanistica Andrea Pezzotta starebbe valutando la possibilità di inserire la "contropartita" sottopasso in altri interventi già previsti dal Pgt e in fase di avvio. Il lavoro di ricognizione e di studio è in corso. Ma la proposta della Curia è in pole position.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da elia

    questo articolo e i relativi commenti sono stati messi in archivio velocemente… allora e’ vero che la Curia a Bergamo fa il bello e il cattivo tempo

  2. Scritto da kilo

    si riveda posizione auchan che dà lavoro……….no accordi con la curia

  3. Scritto da =(

    x Annalisa 25 e gli altri, ricordo che tra i primi obiettivi enunciati da Tentorio appena eletto ci fu il “buon rapporto con la curia”.
    ….è di parola, non c’è che dire.

  4. Scritto da livio

    a proposito di Tentorio il signor Sindaco quando partecipa a funzioni religiose cattoliche e’ pregato di togliere la fascia tricolore, è il Sindaco di tutti, o no ?

  5. Scritto da Leo

    E pensare che la soluzione l’aveva già proposta L’Auchan…
    Complimenti alla lungimiranza dei nostri amministratori!

  6. Scritto da pavel

    *****
    S. Ecc Mons. Beschi,
    lei ha detto che legge i commenti di Bgnews, legga questi precedenti e facccia le sue riflessioni sulla figura che ci fa la Chiesa.
    Riassumendo metri cubi sul verde invece che dove ci sono già e tante frottole sul verde che evaporano per far contenta la Curia o, ancora peggio, dette sapendo di “dover” poi far contenta la Curia.

    L’autorevolezza vale più dei soldi, lei cosa ne pensa?

    con stima,
    un fedele della sua Diocesi
    ***

  7. Scritto da carlo

    Sarebbe interessante sapere da quando la Curia è proprietaria di quell’area.

  8. Scritto da laura

    per n. 37 signor Carlo, mah cosi’ a spanne direi che e’ proprietaria dal giorno prima che si decidesse la costruzione dell’ ospedale in quel sito.

  9. Scritto da piero

    si sospendano i lavori della chiesa e usiamoli per il sottopasso, penso che non serva un altro edificio di culto, ci sara’ il solito deserto nella cattedrale…

  10. Scritto da Gianpiero

    poi piangono miseria,le omelie sono continue richieste di contanti e l’otto per mille non basta più.
    sono sempre più schifato da questo clero

  11. Scritto da viabilità impazzita

    Ancora oggi nel 2010 Bergamo si caratterizza per i passaggi a livello (e relative code interminabili di auto) : via alla Trucca, Via Moroni, via Recastello; è possibile che essendo monumenti di archeologia industriale vadano conservati ad imperitura memoria ?

  12. Scritto da corti-novis

    la curia mica deve investire in anime spitrituali?

  13. Scritto da prof.acerbis

    pero’ ne ha di soldi sta curia eh? Intorno all’ospedale io non ci costruirei nulla se non del verde… se no se tra qualche anno servisse un ampliamento poi?

  14. Scritto da gianni

    @Gianpiero Hai perfettamente ragione!!!
    Questo è un modo, in apparenza di contesto sociale, dico apparenza, perchè alla fine è solo un sistema speculativo di costruire ove non si potrebbe……
    Meditate!!!!

  15. Scritto da polaroid

    … e la propaganda dell’amministrazione finisce: invece di ampliare sul costruito (auchan), sputtaniamo il verde! ma chi sono i cementificatori? e se non ci sono i soldi (patto di stabilità) chi dobbiamo ringraziare?

  16. Scritto da UGOS

    SI.. E SEMBRA CHE NEL SOTTOPASSO SARA’ COSTRUITA UNA SANTELLA.

  17. Scritto da BINOFFI

    I VERI CAPITALISTI BERGAMASCHI SONO I PRETI !!!

  18. Scritto da bergamotto

    Io abito lì, ma credo sia interesse di tutti salvaguardare una delle ultime aree verdi di Bergamo bassa. Si rischia che, dopo il nuovo ospedale, l’ area residua di verde tra la ferrovia, la Trucca, via Moroni, via Galmozzi venga mangiata poco a poco dal cemento. Una delle poche residue aree “di campagna” della città, con conigli selvatici che si aggirano…Credo che sarà necessario organizzarsi per impedire lo scempio.

  19. Scritto da gabriele

    pur non avendo sentimenti anticlericali, la cosa mi farebbe girare abbastanza, molto, le (omissis)

  20. Scritto da giordano bruno

    La Curia faccia tutti i suoi interessi , non sopportiamo piu’ le prediche de L’Eco del tipo ” stop ai negozi aperti la domenica” ( con avvisi di apertura domenicale pubblicati sempre su l’ Eco con redditizie inserzioni )

  21. Scritto da barba

    Intanto fanno il sottopasso che quei geni di amministratori laici non sono riusciti a fare!

  22. Scritto da gigi

    La Curia si ricorda di risarcire i danni da infiltrazioni provenienti dal cantiere della chiesa ?

  23. Scritto da dolcebocia

    il tutto per dire ai bergamaschi: abbiamo tagliato tot metri cubi di quelli che volevano fare bruni e grossi. bella trovata, niente opere ora i metri cubi torneranno aumentare con la curia.

  24. Scritto da MERCANTI

    Ci manca la curia che fa il palazzinaro. Ah, scordavo, non è la prima volta. Per loro la trippa, per gli allocchi lo spirito.
    FUORI I MERCANTI DAL TEMPIO disse QUALCUNO!

  25. Scritto da =8((

    lo stile è perfettamente quello.
    Curiale.
    Doc in Bergamo.
    bgnews ci azzecca

  26. Scritto da karajan

    Se tu dai na cosa a me, io poi do una cosa a te!!! Se lo facessi io verrei subito denunciato. Evvaiiiii, siamo in Italia. Sto leggendo “VATICANO Spa, scritto da un giornalista di Dx;: evvaiiii!!!!

  27. Scritto da Valori spirituali

    Che scelta demenziale non permettere il potenziamento di una realtà consolidata e che da un ottimo servizio pubblico come l’Aucha di Bergamo.
    Guarda quante risorse pubbliche si perdono. Complimenti!
    Ci mancherebbe adesso le speculazioni edilizie della Curia: che schifo, ma non devono pensare ai valori spirituali invece che a quelli temporali?

  28. Scritto da Poveri Noi

    Sarebbe davvero una colossale presa in giro.

  29. Scritto da Sgherro

    Per carità, quelli per un sottopassaggio poi chissà cosa vogliono!!

  30. Scritto da altrocementoabg

    Anche un bambino si renderebbe conto dell’assurdo di un simile accordo. Si e’ vietato all’auchan di allargarsi ricevendo in contropartita il sottopasso (nessuno scempio di verde) mentre ora si considerano nuove costruzioni (di chissa’ quanti mila metri cubi) con la scusa che non ci sono i soldi per il sottopasso. Scommettiamo che ancora una volta la curia l’avra’ vinta…. e che il divieto all’auchan fu fatto proprio per poi “risolvere” a vantaggio della curia la questione… a pensar male ….

  31. Scritto da Red Cloud

    Sono ingenuo. Speravo che la chiesa si mettesse solo una mano sul cuore e una sul portafoglio invece la mano sul portafoglio la chiesa la mette solo per aver maggiore guadagno

  32. Scritto da sepp

    “Ma il più gran male me l’han fatto i preti,
    razza maligna e senza discrezione”

    così l´Italia nella sempre attuale poesia di Giuseppe Giusti.

  33. Scritto da giorgio

    L’ ospedale intitolato a Papa Giovanni, la chiesa in costruzione vicino, adesso il sottopasso in cambio di qualcosa, insomma la Curia non riesce proprio a star lontano dai grandi affari… terreni !

  34. Scritto da rita

    ma che fine hanno fatto tutti i buoni propositi del tanto strombazzato Sinodo Diocesano anni 2004-2007 ? Ongis, Dignola, se ci siete battete un colpo !

  35. Scritto da El Zoro

    Se siamo arrivati a questo punto, c’è poco da sperare nello sviluppo di un mondo migliore.
    Cristo ha predicato bene ma isuoi seguaci razzolano male.

  36. Scritto da Ritardatario

    Adesso capisco.
    Ti pareva che diminuivano i mc. !
    Che pena

  37. Scritto da Annalisa

    Gli unici valori che interessano alla Curia bergamasca sono quelli che stanno in banca. Pagassero almeno un euro di ICI, figuriamoci. Spero che almeno questa volta i politici bergamaschi dimostrino un po’ di coraggio e di interesse per le sorti dei propri concittadini e di quel poco di verde che ci è rimasto.

  38. Scritto da LUCA

    la notizia vera e’ che prima si costruisce un ospedale e poi le le strade per raggiungerlo e’ assurdo !

  39. Scritto da omar

    chi è senza peccato posi il primo mattone.

  40. Scritto da il giudice

    CURIA PAUPERIBUS CLAUSA EST.
    Attenzione il vescovado riscuote sempre i propri crediti, ne tanto meno elemonisa piaceri gratis.

  41. Scritto da no vat

    quoto 27 : vedasi anche alla voce annullamento nozze civili Sacra Rota solo a chi se lo puo’ permettere- funerali religiosi negati ai gay, tranne a chi si chiama Versace

  42. Scritto da "Non col vento"

    Che coerenza, per inseguire la demagogia leghista nel PGT si limitano le volumetrie alla Segheria Beretta (che voleva realizzare un’albergo), che già ci sono, o quelle di Auchan, (che non avrebbero consumato suolo), per esaminare una proposta sulle stanza verde.
    Complimenti

  43. Scritto da sepp

    ma siamo matti?
    cominciamo a togliere il nome Papa Giovanni XXIII all´ospedale.
    poi glielo facciamo pagare un po´…
    diciamo… il prezzo del sottopasso più la realizzazione di un bosco sulle aree che loro vorrebbero edificare.
    e se protestano il prezzo raddoppia.

  44. Scritto da enrico

    Fossi nella dirigenza del centro commerciale che si è visto bocciato l’ampliamento, mi sentirei leggermente preso per i fondelli. Ragazzi, è tornata la Bergamo da bere!