BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

In Basilica il concerto di sister Marie Keyrouz

Venerd?? la suora e cantante libanese, tra le migliori interpreti dei canti della tradizione cristiana orientale, ospite di ???Molte fedi sotto lo stesso cielo???.

Più informazioni su

Venerdì 8 ottobre, alle 20,45, alla Basilica di Santa Maria Maggiore, a Bergamo, Sister Marie Keyrouz, suora e cantante libanese, una delle migliori interpreti dei canti della tradizione cristiana orientale, si esibirà in un concerto, ospite delle Acli all’interno della rassegna “Molte fedi sotto lo stesso cielo”.
Il concerto di sister Keyrouz è l’evento artistico di spicco di questa edizione ed è reso possibile grazie al concorso, oltre delle Acli, della Fondazione MIA Misericordia Maggiore e del Museo Diocesano. La partecipazione è libera e gratuita.
Marie Keyrouz è una religiosa e cantante libanese, interprete di musica sacra orientale, e fa parte della Congregazione delle Suore Basiliennes Chouérites.
Ha intrapreso studi di Musicologia e Antropologia alla Sorbona, conseguendo anche un dottorato nel 1991. Ha ricevuto anche importanti riconoscimenti da Università di tutto il mondo. Durante gli studi ha raccolto canti cristiani orientali e ha in seguito fondato l’Institut International du Chant Sacré a Parigi, che promuove la ricerca e lo studio di canti sacri, di cui attualmente è presidente. In molti la ritengono la “personificazione” delle tradizioni artistiche della Chiesa Orientale per le sue origini di famiglia Maronita e per la sua appartenenza ad un ordine Melchita. In realtà Sister Marie non è esperta solo di musica orientale, ma possiede un’ampia cultura musicale che spazia anche nel repertorio occidentale, antico e classico. Musicologa, antropologa e cantante, mostra una grande abilità nell’armonizzare l’arte con la scienza, unendole attraverso una grande ed originale creatività. All’interno dei suoi studi Sister Marie ha anche dato spazio ai repertori antichi, partendo dai primi secoli del Cristianesimo e approdando ad un repertorio che simboleggia l’unione tra canzoni di stile maronita, siriani cattolico e ortodosso, bizantino e melchita. In questa direzione, offre la sua voce e la sua arte al servizio della Parola di Dio e alla sua missione di suora. Le sue registrazioni hanno riscontrato grande successo internazionale e le hanno permesso di ricevere diversi inviti ai più importanti Festival musicali internazionali. Sister Marie è impegnata durante tutto l’anno in concerti in ogni parte del mondo, ma è conosciuta in modo particolare in Medioriente.
Nell’esecuzione sarà accompagnata dall’Ensemble de la Paix, un gruppo di musicisti che suona strumenti della tradizione araba. I musicisti sono cristiani, ebrei e musulmani di differenti nazionalità, che suonano insieme per promuovere un messaggio di convivenza, di uguaglianza e di pace. L’Ensemble de la Paix accompagna regolarmente Sister Marie in tutte le sue esibizioni. Inizialmente il gruppo era composto solo da musicisti libanesi, ma dopo circa tre anni dalla fondazione vennero inseriti musicisti provenienti da altre nazioni del Medioriente, scelti personalmente da Sister Marie Keyrouz per le loro capacità tecniche o per il loro spiccato interesse verso la Musica Sacra.
Sister Marie ha registrato fino ad oggi otto dischi: Canti Bizantini nel 1989, Canti tradizionali maroniti nel 1991, Canti Sacri Melchiti nel 1994, Cantici dall’oriente nel 1996, Canti Sacri Orientali e Occidentali nel 1999, Salmi per il Terzo Millennio nel 2001, Inni di speranza nel 2003 e La Passione nel 2008. recentemente è stato edito anche un DVD, Una voce per la pace, che raccoglie alcune parti di diversi concerti che Sister Marie ha tenuto in tutto il mondo e le affianca ad un film documentario sulla vita e la storia di Sister Marie, in cui vengono spiegati anche i suoi studi, le sue tecniche e il suo stile. Marie Keyrouz ha pubblicato anche alcuni libri, l’ultimo dei quali è “Credo. Per l’amore universale” edito dalle Edizioni Rocher nel 2006

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.