BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Furti ai casinò sulle navi: a processo un bergamasco

C'è anche un bergamasco, Andrea Angioletti, tra gli imputati al processo, che si apre giovedì davanti al tribunale a Sanremo, per associazione a delinquere.

Più informazioni su

C’è anche un bergamasco, Andrea Angioletti, 42 anni tra gli imputati al processo, che si apre giovedì  davanti al Collegio del tribunale a Sanremo, per associazione a delinquere finalizzata ai furti sui casinò delle navi da crociera della flotta ‘Msc’. Otto in tutto alla sbarra. I principali tre sono: Roberto Mento, 55 anni, arrestato nel gennaio scorso; e poi, Riccardo Greco, 67 anni, di Travagliato (Brescia) e Angelo Barzelloni, 42 anni, di Torino, tutti soci della ‘Seven Seas entertainment’, società con sede nel Delaware (Stati Uniti), accusati di aver trattenuto, con la complicità dei loro dipendenti, parte degli incassi relativi a dieci navi. Gli altri imputati, tutti casinò manager accusati di aver materialmente trattenuto il denaro per conto dei primi tre, sono: Riccardo Serra, 36 anni, di Carignano (Torino); Jerome Iozza, 39 anni, di Genova; Andrea Angioletti, 42 anni, di Bergamo; Paolo Pochettino, 32 anni, di Torino e Tiziana Levi, 53 anni, di Sanremo.
Secondo il castello accusatorio, del procuratore di Sanremo, Roberto Cavallone, Mento Greco e Barzelloni, in qualita’ di vertici della societa’ di gestione dei Casino’ e di datori di lavoro, avrebbero incaricato i loro impiegati di stornare ed occultare parte delle somme giocate ai tavoli verdi dai crocieristi. Per eseguire gli ordini, tuttavia, era necessario anche redigere una falsa contabilita’ degli incassi da esibire alla ‘Msc Crociere’. Le somme sottratte, inoltre, sarebbero state sbarcate clandestinamente al termine delle crociere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.