BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Wusterl, churros e cioccolatini, ecco “I Mercatanti” fotogallery video

Da venerd?? 8 a domenica 10 tornano le bancarelle europee con le loro specialit?? e prodotti artigianali. Tra le novit?? i "churros spagnoli" e lo stand dei cecoslovacchi.

Più informazioni su

I “Mercatanti” tornano sul Sentierone di Bergamo. Da venerdì 8 a domenica 9 si svolgerà la nona edizione della manifestazione – quest’anno dedicata alla memoria di Gianandrea Bonaita, segretario dell’Anva scomparso la scorsa primavera – che vedrà ben 120 operatori (tra cui i cecoslovacchi per la prima volta alla Fiera e anche una delegazione italiana proveniente da dieci regioni) che proporranno i loro prodotti e le loro specialità.
Così per tutto il week end i bergamaschi potranno passeggiare lungo il Sentierone fino a piazza Matteotti e gustare piatti tipici europei o acquistare prodotti artigianali. “Mercatanti in Fiera”, organizzata da Confesercenti in collaborazione con il Comune di Bergamo, la Camera di Commercio, la Provincia, il distretto del Commercio di Bergamo Centro e Turismo Bergamo, attira ogni anno l’attenzione di molti turisti e per questo motivo il tour operator “You Bergamo” ha preparato un pacchetto turistico visita guidata alle bancarelle, pernottamento, cena tipica e visita ad un’azienda vinicola – per puntare i riflettori su Bergamo.
Ai “Mercatanti” ce ne sarà per tutti i gusti. L’offerta gastronomica sarà, come ogni anno, la vera attrazione con carne alla birra, wurstel e crauti, paella, cioccolatini belgi, formaggi olandesi e da quest’anno anche i churros spagnoli. Non mancheranno comunque gli stand delle ceramiche inglesi, delle sculture in legno, dell’esposizione dei fiori. Insomma, i sapori e i profumi d’Europa saranno a portata di mano.
La manifestazione sarà aperta al pubblico venerdì 8 a partire dalle 11.30 alle 24; sabato 9 dalle 9 alle 24, domenica 10 dalle 9 alle 20.
Piazza Matteotti sarà chiusa al traffico a partire dalle 14 di giovedì 7.

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pippuzzo

    Troppa gente in troppo poco spazio. Camminando nel flusso non si scorgeva nulla dei banchi di esposizione.
    Al solito, una manifestazione che va ripensata.

  2. Scritto da renato58

    mercatanti : gli anni scorsi si respirava un’aria europea per davvero. Quest’anno l’80 % delle bancarelle é italiano e davvero sembra un mercatino uguale ai troppi che vengono tenuti nel corso dell’anno : che cosa è successo ?

  3. Scritto da formica

    Prodotti carissimi, di qualità discutibile Esempio: Bretzel mosci e immangiabili, salumi di cinghiale?? Wurstel improbabili, pseudo formaggi francesi, tutti prodotti acquistati nel corso degli anni fiduciosamente e caramente.
    Pensare di promuovere l’incoming a Bergamo, come sentito dire in TV, con queste iniziative é deprimente. Mi spiace la critica ma prima ho provato e poi parlo. Fino a prova contaria la critica é ancora ammessa, o no? Tutto deve andare sempre bene madama dorè?

  4. Scritto da vecchio stampo ultras bg

    abbassate i prezzi!!! altrimenti si chiude tutto! 10 cioccolatini 15 euro…focaccia salatissima..un pezzo 7 euro! ma ho anche notato sulla mia pelle che nelle varie bancarelle di paese non cambia molto seriate..2 pezzi di formaggio branzi 13 euro cad. w esselunga!!!

  5. Scritto da briscola

    per formica 2 :i prodotti bergamaschi sono comunque presenti.Sempre.Qualità discutibile?Discutiamone:portando prove.Io mi sono sempre trovata bene e non sono di facile contentatura.Prodotti carissimi?non è indispensabile comprare,magari la prossima volta,se sono davvero cosi’ cari,scenderanno di prezzo:regola che vale per tutti i negozi,bergamaschi doc compresi.Lamentarsi sempre e comunque,invece, è gratis. E si vede.

  6. Scritto da vai formica

    formica 2 ha ragione. Probabilmente Enrica Foppa Pedretti (assessore) dopo aver esordito il suo assessorato dicendo che erano antiestetiche, si è talmente ravveduta (visto anche cosa le è arrivato addosso) che ora ce le rifila a settimane alterne.
    Se va bene.
    Un po’ di idee no eh? (movida esclusa, che basta a sè)

  7. Scritto da formica

    Basta!!!!
    Non se ne può più di questi mercatini…
    Prodotti carissimi, di qualità discutibile e soprattutto siamo invasi quasi ogni settimana.
    Perché piuttosto non dare spazio a poche iniziative mirate che promuovano i nostri prodotti offerti da commercianti e produttori bergamaschi e che possano divenatare occasione di promozione della Città di Bergamo.