BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Per Lorenzo Lotto anche il Nobel Kandel

Boom di visitatori nel weekend alla sede centrale della banca per l'installazione di Frangi e le tre opere restaurate del Lotto.

Nello scorso weekend, la sede centrale di Largo Porta Nuova del Credito Bergamasco ha registrato lo straordinario afflusso di oltre 1.500 visitatori che hanno potuto ammirare la suggestiva installazione di Giovanni Frangi, dal titolo “Divina Wallpaper”, allestita nel salone a piano terra dell’Istituto, nonché le tre splendide opere realizzate da Lorenzo Lotto durante la sua parentesi bergamasca e restaurate a spese della Fondazione Creberg, esposte al piano superiore della Banca presso la Sala del Consiglio, liberamente accessibile durante i weekend di apertura dell’Istituto.
Le opere restaurate del Lotto hanno ricevuto, tra le altre, la visita di. Eric R. Kandel, Premio Nobel per la Medicina nel 2000, presente in città in relazione agli eventi previsti dal Festival “BergamoScienza”.
La Fondazione Credito Bergamasco conferma l’apertura della mostra per i prossimi due fine settimana (sabato 9 e 16 ottobre con orario continuato dalle 14 alle 22; domenica 10 e 17 ottobre con orario continuato dalle 11 alle 20), con il servizio di visite guidate previste ogni 90 minuti ulteriormente rafforzato – in virtù dell’elevatissimo gradimento riscontrato – con tour aggiuntivi ed intervallati alle partenze “canoniche” delle visite al fine di soddisfare le numerose richieste.
Resta, ovviamente, facoltà del pubblico accedere liberamente e senza l’utilizzo delle visita guidate alle opere esposte.
La mostra installazione di Giovanni Frangi sarà anche visitabile da lunedì a venerdì, sino al 29 ottobre, negli orari di apertura della filiale (8.20 – 13.20 e 14.45 – 15.45) mentre i restauri delle opere del Lotto saranno oggetto di due conferenze inserite nel programma di “BergamoScienza” (venerdì 8 ottobre alle 17 e sabato 9 ottobre alle ore 17.45, presso la Sala Traini di Creberg in via San Francesco d’Assisi 8 a Bergamo).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.