BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Social killer”, il thriller corre su Facebook

Esperimento letterario sul social network: un romanzo interattivo in cui i lettori aiutano gli investigatori a incastrare l'assasino.

Più informazioni su

Il thriller sbarca su Facebook e su iPhone. "Social Killer” è un romanzo che si legge sul cellulare e che svelerà gli indizi su un sito dedicato: sul social network si potranno invece condividere i progressi delle indagini. Social Killer, scaricabile gratuitamente dal 6 ottobre, è di Vito di Bari, scrittore, esperto di innovazione e docente universitario. Ha progettato 108 capitoli interattivi, una storia da vivere in prima persona: i personaggi sono persone reali e rispondono, via Facebook, ad ogni curiosità o dilemma del lettore, per aiutarlo a risolvere il mistero.
La storia è ambientata a Milano: durante l’estate del 2010 vengono uccise, con il medesimo rituale, due ragazze. L’assassino è un serial killer che si muove nella Rete: abborda le sue vittime in un social network, dove si incrociano le vite dei tre personaggi: Chiara, Deborah e Marco, studenti universitari che vivono in uno scenario della metropoli meneghina fatto di locali, moda e finanza. La polizia, con l’aiuto di un esperto di comportamenti sociali, è alla ricerca dell’assassino: è una lotta contro il tempo e il lettore può contribuire alla cattura.
Il libro sarà disponibile dal 6 ottobre in download gratuito: su iTunes si scarica l’applicazione Social Killer per iPhone e iPod Touch e, ai soli costi di connessione, i capitoli. Mentre i clienti Vodafone possono inviare un SMS con la parola KILLER al numero 4887700: l’operatore invia tre link a settimana con cui scaricare, ai soli costi di connessione, i capitoli sul cellulare. Per le informazioni su facebook bisogna cliccare dal 5 ottobre sul sito www.databook.it.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.