BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Doni, la qualità non ha età

Ottima prova del capitano che dà il via all'azione del primo gol. Consigli in formato Superman fa il resto quando viene chiamato in causa da Bruno.

Più informazioni su

CONSIGLI 7: per lui solo un paio di tiri centrali ed un’uscita provvidenziale a fine primo tempo. Ordinaria amministrazione per il portiere bergamasco fino alla mezzora del secondo tempo quando la difesa vacilla e dice di no con due miracoli ad uno scatenato Bruno.
CAPELLI 6: deve fare gli straordinari quando entra Bruno nella ripresa che si dimostra un osso duro andando vicino al gol per due volte (dal 37’st BASHA sv).
TROEST 6: l’ex parmense sostituisce degnamente Manfredini e la vita è ancora più facile grazie alla debolezza delle punte avversarie.
PELUSO 6.5: bene dietro, ancora meglio quando decide di scendere sulla sinistra; dalla sua fascia arrivano cross e spunti interessanti.
CARMONA 6.5: ci mette ancora lo zampino con l’assist di 40 metri per il secondo gol dei bergamaschi. Molti palloni toccati, incomincia ad amalgamarsi
BARRETO 6.5: il paraguayano si conferma il perno del centrocampo atalantino che schierato a tre esalta le sue doti di regista arretrato.
PADOIN 6: fondamentale per garantire l’equilibrio in un centrocampo tecnico. Non delude, regala la solita prestazione cuore e polmoni.
DONI 6.5: si piazza tra le linee e diventa immarcabile. E un Doni immarcabile, anche a 37 anni, può fare ancora molto male. Lo dimostra nel caso della rete di Ardemagni quando il capitano trova il bomber con un delizioso tocco di destro oppure quando di prima intenzione spara verso la porta di Bressan dopo pochi minuti. Gallina vecchia fa buon brodo (dal 29’st BONAVENTURA sv).
ARDEMAGNI 6.5: il “recupero psicofisico” sembra quasi completato. L’indizio è il gol che lo sblocca in campionato con un tiro calciato con tanta rabbia, quella che aveva in corpo per un inizio avventura atalantina disastrosa. Ed i tifosi sperano che Ardemagni abbia finalmente intrapreso la strada per ridiventare Ardegol.
RUOPOLO 6.5: bissa la rete di sette giorni prima contro la Reggina con un diagonale chirurgico che finisce nel retino alle spalle di Bressan. Non solo, partecipa alle azioni offensive con sponde ad innescare le conclusioni di Doni e gli inserimenti di Ardemagni (dal 19’st TIRIBOCCHI sv).
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sauro

    ma bellini?

  2. Scritto da francesca

    Sono contenta per la vittoria di ieri perchè oltre ai punti ho visto un bel gioco. Fino a sabato il nostro vero limite era la scarsa concretezza in area di rigore dovuta secondo me al voler proporre azioni troppo elaborate. Infine volevo invitare tutti ad avere un po’ più di pazienza e a non confondere in diritto alla critica con il diritto all’insulto!

  3. Scritto da bergamasco

    per il 2:mah,io sono sempre convinto che colantuono non sia un ottimo allenatore,lo dimostra esonero di palermo e a torino l’anno scorso,secondo mio parere,se l’atalanta vince è merito dei suoi giocatori,non dell’allenatore

  4. Scritto da dolly

    concordo con 4. Aggiungiamo che il Sassuolo, che resta una signora squadra, è in chiara crisi. Ne abbiamo approfittato bene.

  5. Scritto da gigi

    bhe ma con il sassuola avrebbe vinto anche la primavera

  6. Scritto da digeo

    Vediamo dove sono ora tutti i detrattori di colantuono…il sassuolo è stata indicata per mesi come una autorevole candidata alla promozione, squadra che l’anno scorso ha fatto i play off e quest’estate si è ulteriormente rinforzata…quindi l’atalanta ha stradominato e vinto uno scontro diretto in trasferta.
    chapeau mister!

  7. Scritto da pierino

    quando si domina, gli avversari vengono ridimensionati e a questo punto sembra che qualsiasi altra squadra avrebbe vinto, ma l’e mia inse