BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alta Quota, Maullu: “La montagna grande patrimonio” fotogallery

Stefano Maullu, assessore al Commercio e Turismo della Regione Lombardia, ha partecipato alla cerimonia di apertura di Alta Quota 2010.

"La montagna lombarda è un patrimonio straordinario che non ci stancheremo mai di comunicare al meglio. E’ la montagna le cui pareti hanno fatto da palestra alle grandi spedizioni dirette alle vette di tutto il mondo". E’ quanto detto da Stefano Maullu, assessore al Commercio e Turismo della Regione Lombardia, nel corso dell’apertura di "Alta Quota 2010", rassegna in corso a Bergamo Fiere e dedicata alla montagna.
"Nonostante la recessione e la congiuntura economica negativa, le performance di gran parte delle località di montagna lombarde nell’inverno 2009/2010 sono state tra il buono e l’eccellente. E i primi segnali per la stagione invernale 2010/2011 sono positivi", ha aggiunto l’assessore. "Tante sono le offerte. – ha detto ancora Maullu – Nelle Valli Bergamasche esistono quattrocento chilometri di piste da discesa. Nelle Valli Bresciane ci sono 265 chilometri di piste da discesa e 47 da fondo. Ricca anche l’offerta valsassinese, in provincia di Lecco, con 130 chilometri di piste da discesa e cinquanta da fondo. La montagna è ormai un must socialmente significativo per milioni di Italiani – ha concluso l’assessore – che nonostante le difficoltà economiche considerano le ferie in quota, al freddo e nella neve, uno stile di vita irrinunciabile".
Presenti alla manifestazione: Giorgio Bonassoli, assessore al Turismo della Provincia di Bergamo; il segretario generale ente fiera Promoberg, Luigi Trigona; il consigliere regionale Carlo Saffioti; Fausto Carrara, assessore alle Politiche Montane della Provincia di Bergamo.
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.