BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sparatoria con la scorta, agguato fallito a Belpietro

Nella notte tra gioved?? e venerd?? un uomo si ?? introdotto nel palazzo dell'appartamento del direttore, fatto fuggire dopo tre colpi di pistola sparati da un agente.

Più informazioni su

Un uomo armato di una pistola, non si sa ancora se un’arma giocattolo, è stato sorpreso da un agente della scorta del direttore di “Libero”, Maurizio Belpietro. L’uomo è stato notato dall’agente che aveva appena accompagnato all’uscio di casa Belpietro, in un condominio del centro di Milano in via Monti di Pietà, mentre era sulle scale. Secondo quanto ricostruito, l’uomo, di altezza di circa un metro e 80, sui 40 anni, ha puntato l’arma verso l’agente, che è riuscito a ripararsi dietro una colonna del pianerottolo e ha poi sparato due colpi a scopo intimidatorio. Un terzo colpo è stato poi esploso successivamente. L’uomo è riuscito a fuggire anche perché il condominio ha diverse uscite. Non sono state trovate tracce di sangue sul luogo. Sulla vicenda indaga la DIGOS e la squadra mobile della questure di Milano. Sul posto sono confluite diverse volanti.
“Non so che dire, la sensazione è che quella persona stesse aspettando il mio ritorno a casa. E se il mio caposcorta avesse preso l’ascensore per scendere, e non le scale, non so come sarebbe andata”. Maurizio Belpietro commenta la vicenda della sparatoria avvenuta nel suo condominio ieri sera a Milano, dove uno sconosciuto ha puntato la pistola al suo caposcorta, che ha esploso tre colpi di arma da fuoco mettendolo in fuga. “Il mio caposcorta – racconta Belpietro, sottoscorta da otto anni – mi aveva accompagnato all’uscio di casa come al solito. Ci siamo salutati ma lui poi mi ha spiegato che invece di prendere l’ascensore ha preferito scendere le scale per fumarsi una sigaretta. Sulla rampa tra il quinto e il quarto piano si è imbattuto in questa persona che pare indossasse una camicia simile a quella usata dai militari della Guardia di finanza, ma su pantaloni di una tuta. Questo signore ha puntato l’arma sul poliziotto, ma pare si sia inceppata. Il mio caposcorta ha fatto fuoco e lo sconosciuto è scappato”. “Certo – spiega il direttore di Libero – che se avessero bussato alla mia porta, poco dopo che mi avevano accompagnato, avrei aperto e non so come sarebbe andata a finire”. Il direttore di Libero spiega di aver sentito da dentro casa i colpi di pistola: “Sulle prime ho pensato a dei libri che cadevano da una mensola, poi ho capito che erano spari”. “Minacce? – dice Belpietro – certo mi arrivano; qualche tempo fa al giornale una persona cercò di introdursi nella redazione. Certo si può pensare qualsiasi cosa”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Sempre Più Lega

    Concordo pienamente col commento n° 9. La maggior parte dei commenti é di tipo SQUALLIDO!! Ma pensandoci bene, cosa ci si può aspettare dai SINISTRI … Come sempre usano due pesi e due misure.Dicono che Noi di Centrodestra siamo servi del potere. Loro invece sono talmente infatuati dal giornalismo s…. di Repubblica (e vari), di Santoro e di Travaglio, che non si accorgono neanche delle bestialità che scrivono, poichè i loro cattivi maestri ormai li han traviati ben bene.

  2. Scritto da Sempre Più Lega

    Per Voi SINISTRI, che tra l’altro vi ritenete gli unici democratici in Italia (E LA COSA FA PROPRIO RIDERE!!), Belpietro e Feltri fan giornalismo s…, mentre i giornali di Sinistra fan solo cronaca vera. E chi si permette di andare controcorrente, come appunto quei pochi giornali tipo IL GIORNALE, LIBERO o LA PADANIA fanno solo disinformazione o informazione negativa e quindi DEVONO ESSERE ATTACCATI, SE NON ADDIRITTURA ELIMINATI. Complimenti, avete proprio un bel concetto di democrazia!!

  3. Scritto da MARCO BIAGI E LA SCORTA

    @71 Sempre+lega
    Ha ragione, non è vero che La Padania fa disinformazione, prendiamo quella del 1998 che riportava tutte le prove sulla provenienza mafiosa dei soldi di Berlusconi (Banca Rasini, Par.Ma.Fid., San Martino SPA). Poi però La Padania si è adeguata e dal 2001 non si sono + visti titoli come “La Fininvest è nata da Cosa Nostra” 27.10.1998 o “Silvio riciclava i soldi della mafia” 7.7.1998.
    Se provate a leggere Travaglio scoprirete che spara a zero anche sulla sinistra e sul PD. Leggete

  4. Scritto da mario59

    @ 64 A.Z. BG

    Penso che tu abbia ragione, perchè quando ci si mette la destra a far fuori la gente, non si accontenta di farne fuori uno..ci da di stragi..vedi piazza fontana, milano stazione di bologna, o piazza della loggia a brescia..per non citare le stragi dei treni..l’obbiettivo era sempre lo stesso..terrorizzare il paese uccidendo a caso persone inermi tra la folla.
    Dopo di che, meno male che l’altro giorno si è inceppata la pistola, o qualcosa di simile…scusa ma mi viene da sorridere.

  5. Scritto da Marco Cimmino

    Giusto per gli ultimi due furbi: l’altro giorno, a Perugia, lo scrittore Nicola Antolini (ex Pci di Modena, operatore sociale di comunità, dichiaratamente di sinistra) è stato mandato all’ospedale da dieci compagni picchiatori, semplicemente perchè doveva presentare un suo saggio (“Fuori dal cerchio”) sulla destra radicale italiana. E la cosa non era gradita ai democratici amici vostri. Di fronte a fatti del genere, abbiate, almeno, la decenza di piantarla, visto che la vergogna abita altrove…

  6. Scritto da ureidacan

    Il capo scorta di Belpietro, che avrebbe inseguito l’attentatore non visto e sentito da nessun altro, comprese le diecine di telecamere, nel 1984 avrebbe sventato un altro attentato al giudice D’Ambrosio.
    D’ambrosio ha detto: “Ho sempre avuto dei dubbi sul racconto del caposcorta”. Secondo me tra un paio di giorni sapremo la verità.

  7. Scritto da Marco Cimmino

    Sulla faccenda di Belpietro, mi dico d’accordo con Ureidacan: più che una montatura del direttore (che, onestamente, mi sembrerebbe un boomerang, soprattutto per la sua famiglia), sono propenso a credere che si tratti di un’invenzione del caposcorta, che pare non nuovo a simili boutades. Nello specifico, penso anch’io che tra breve si saprà com’è andata. In generale, mantengo il mio disprezzo disgustato per i democratici a senso unico: sono loro i veri fascisti del terzo millennio…

  8. Scritto da mario59

    Bah…… a me questi attentati falliti, lasciano sempre molti dubbi aperti…credo se qualcuno vuole colpire veramente, difficilmente sbagli.
    Dopo di che, essendo personalmente contro ogni forma di violenza…solidarietà all’uomo Belpietro, ma non fiducia.

  9. Scritto da Marco Cimmino

    Mio simpatico anonimo partenopeo: i miei sono fatti. Dove starebbe la vanvera? Gli articoli di Bocca e i libelli di Fo e Rame sono disponibili presso emeroteche e biblioteche e la loro scempiaggine è patente: basta leggerli. Invece di cavarsela con qualche lepidezza, perchè non prova a ribattere a fatti con altri fatti? Glielo dico io il perchè: perchè, appunto, lei rappresenta l’incrocio fra un disinformista sovietico e una casalinga inquieta. Faciloneria, coda di paglia ed insulti: roba nota.

  10. Scritto da kaci

    Francamente il pré-giudizio e’ il primo atto che và contro il lavoro dei magistrati, preposti ad accertare la verit°. Pensiamo solo ai suoi figli-di Belpietro- che saranno segnati a vità dal trauma! Non ci credo che un padre di famiglia possa partecipare a questo “progetto” del finto aguato che qualcuno pensa!

  11. Scritto da A.Z. BG

    Se la vittima del fallito attacco fosse stato il direttore di repubblica.dell’unità e adesso del secolo d’italia,i commenti sarebbero di tutt’altro genere.Criminali assurdi gli attentatori con servizi deviati e Berlusconi.Maroni e Bossi in persona a dirigerli per colpire i democratici difensori della libertà di pensiero e parola,magari con qualche manifestazione annessa.Le vittime degli attacchi non sono di sinistra allora sono finti.Purtroppo la violenza è sempre di sx in italia.

  12. Scritto da roberto fugazzi

    @ 64 A.Z.BG certo piazza fontana è colpa di gruppi anarchici,italicus,brescia,bologna ecc. tutti comunisti! immagino!
    Ai benpensanti ricordo che 1000 assassinii sul lavoro,non riempono le prime pagine,si va a lavorare e si muore per 1000 euro al mese e SENZA SCORTE PAGATE DA NOI LAVORATORI! Tremonti ha detto che la sicurezza sul lavoro è un lusso che non possiamo permetterci…Maroni ha raddoppiato le scorte ai VIP…questa è L’ITALIA!

  13. Scritto da Marco Cimmino

    Esistre, evidentemente, un’Italia complottista: in essa si mescolano reminiscenze della dezinformacija sovietica e brividi da casalinga inquieta. E’una lobby potente almeno quanto quella del Berlusca: una volta la capeggiavano Dario Fo e Franca Rame (a Primavalle faida tra fascisti, ad Acca Larentia regolamento di conti…) e Giorgio Bocca (le “sedicenti brigate rosse”). Oggi la sostengono tanti piccoli sicofanti anonimi, perchè piccola ed anonima è diventata la società. Il risultato non cambia.

  14. Scritto da diego

    si tratta di una patetica montatura come quella dell’aggressione a berlusconi del dicembre scorso, sulla quale raccolsi i pricipali indizi che ne confutavano la veridicità in questo documento http://www.webalice.it/adricri

  15. Scritto da tenimm 'o storico

    Il solito livore cimminiano, infiocchettato da belle parole e fatti citati a vanvera. Probabilmnte, tale soggetto riterrà complotti anche la P2, la strage di Bologna o quella di piazza Fontana. Diamogli ragione, come si fa, per educazione, con certe persone.

  16. Scritto da pm

    Mah, chissà come mai, ma con questi personaggi l’ipotesi che si organizzino da soli il tutto per fare le vittime mi nasce sempre (tipo la famosa bomba fuori dall’Avanti, di un po’ di annetti fa…)
    Chi mai potrebbe essere interessato a sparare ad un galoppino come belpietro?

  17. Scritto da Imerio

    in effetti Libero che fa le pulci a tutti ci dica se la scorta la paghiamo noi…

  18. Scritto da ugo

    Voglio la scorta anch’io !

  19. Scritto da roby

    Libero : mai il nome di un quotidiano e’ stato così fuorviante

  20. Scritto da Nippo Nappi

    SUlla scorta di BELpietro non so, di sicuro il defender con i due soldati delll’esercito davanti alla sede di libero 24h al giorno non lo pagano sicuramente loro ma i contribuenti!

  21. Scritto da Kratos

    Un complimenti a tutti per i commenti, veramente squallidi.
    A questo arriva quasi in casa un delinquente e tutti a ridere o a fare ipotesi su finti attentati.
    Se capitava a di pietro, era un sicario di berlusconi?
    Un pò di obiettività nelle cose!!
    Di destra e di Sinitra!
    Grazie

  22. Scritto da elio

    a Mattino 5 Belpietro ha dichiarato che ” esprimere idee contro corrente espone a rischi, anche Fede e Feltri hanno la scorta” . Pensavo che questi 3 personaggi esprimessero idee condivise dalla maggioranza degli Italiani, che hanno votato il centrodestra

  23. Scritto da dubbioso

    Un presunto assassinio con l’arma che si inceppa e poi scappa (dai tetti come Diabolik? Se il caposcorta è entrato, il resto della scorta – ma quanti sono? – sarà stato all’ingresso). Uno della scorta che spara prima che l’altro offenda (ma l’eccesso di legittima difesa c’è solo per i privati cittadini?). Ma è Belpietro o lo pseudo-Fede (“attentato: poteva essere una strage….”)

  24. Scritto da Comunista

    A molti e’ capitato di svegliarsi la notte con i delinquenti in casa ..riempiti di botte ( se si e’ fortunati ) e derubati !!
    L’ unica differenza e che questa gente gira con la scorta pagate con i soldi dei contribuenti !
    E io intando quando andro’ in pensione vivro’ nella miseria per colpa di questi politici ( tutti ) !!
    A dimenticavo e poi ci sono poche Forze di Polizia in giro !!
    Calcoliamo quelli con le scorte e assegnamo loro almeno 10 uomini (per garantire la turnazione ) !!

  25. Scritto da Ma sul fatto ci sono solo le dichiarazioni della scorta?

    Se ho capito giusto, secondo la ricostruzione letta sull’Eco è successo che:
    – il caposcorta ha cambiato abitudini, è sceso dalle scale, e sul pianerottolo si è trovato di fronte un uomo,
    – quest’uomo ha estratto una pistola e ha mirato alla sua testa per uccidere, ma la pistola si è inceppata,
    – il caposcorta e altri hanno sparato ma senza colpirlo,
    – dell’uomo e della sua pistola non c’è traccia.
    Quante coincidenze. Cambio abitudini, pistola inceppata, bersaglio a un metro mancato e sparito…

  26. Scritto da corti-novis

    i commenti non sono squallidi, squallido è il panorama politico in cui le notizie vedi montecarlo e oggi il presunto attentato riempiono pagine mentre uno che si suicida perchè ha perso il posto di lavoro.. sono ca… della povera gente xche non fa più notizia e il malesserre salterà fuori …altro che finti atttentati.. spero che le piazze spazzerranno prima o dopo questo letame dell’informazione e questa classe dirigente

  27. Scritto da piero

    Chi ha addestrato la scorta ? Topo Gigio ?
    Ma come si fa a far scappare un killer così idiota ?
    Certi agenti di scorta forse è meglio non averli.

  28. Scritto da Nik

    mi fa ridere quello che chiede obiettività…preustù…
    c’eravamo davvero vicini, peccato per una serie concomitanze davvero paradossali (ma da quando si può fumare negli interni di un condominio???)
    andiamo bene, ora sarà un piagnisteo unico…un servo paga eventualmente per le idee degli altri, non per le sue!

  29. Scritto da verita'

    @9Kratos-Ha ragione.Gli altri solo beceri commenti.Volevo vedervi se succedeva ai vostri Travaglio/Santoro.

  30. Scritto da per la precisione

    NON CONDIVIDO LA SCELTA DI BERGAMO NEWS DI RENDERE LA NOTIZIA COMMENTABILE. QUANDO SI TRATTA DELLE VITA DI QUALCUNO , DI QUALSIASI PERSONA, LE NOTIZIE NON ANDREBBERO COMMENTATE.

  31. Scritto da la redazione

    Caro lettore, vale sempre lo stesso concetto: lasciare a disposizione uno spazio per i commenti non obbliga a scrivere. Esiste la libertà di opinione che non va mai disgiunta da sensibilità, buon senso e buon gusto. Spetta a ciascuno valutare come agire. Anche su questo tema si possono esprimere valutazioni serene o manifestare solidarietà. Non si vede perchè vietarle per il (presunto) abuso di qualcuno.

  32. Scritto da Vittorio

    Domanda :
    Perche’ un dipendente di una azienda privata ha la scorta ?
    Chi paga?
    Noi ? Berlusconi? Libero?
    Vorrei sapere quanti altri dipendenti privati in Italia hanno la scorta e
    perche’.
    Attendo una risposta.Grazie

  33. Scritto da corti-novis

    tuute le vite sono importanti, qua nessuno è morto, invito bergamonews di pubblicare la notizia del suicidio dell’operaio della fincantieri e la crisi che stanno affrontando con la libertà di commenti e come sempre bergamonews e il suo direttore lima i commenti W la libertà di espressione su tutto.

  34. Scritto da topodappartamento

    I commenti sono il risultato di una ricostruzione dei fatti alquanto “dubbia”. Da quanto si legge e’ molto piu’ probabile che il tapino fosse un ladruncolo che un attentatore come invece viene definito a titoli cubitali su tutti i giornali. E mi fa pure senso leggere che dei giornalisti come Fede, Feltri e Belpietro abbiano quella scorta che viene negata a pentiti (vedi spatuzza) e fu negata ad altri ben piu’ meritevoli che pagarono con la morte la sufficienza dello stato (es. Marco Biagi).

  35. Scritto da MM

    io non mi fido di gente come Belpietro, Feltri, Sallusti e compagnia “bella”. E’ gente disposta a tutto pur di arrivare al risultato (vedi caso Fini casa di Montecarlo). Sono xsonaggi di una ambiguità e disonestà intellettuale senza precedenti, al completo servizio dei loro padroni che non sono i lettori come diceva il grande Montanellli, ma del potente di turno (che tutti sappiamo chi è!!!).

  36. Scritto da www.ilprincipe.eu

    Pensi direttore, su Repubblica.it la notizia del presunto (quasi certo) attentato a Belpietro è già scaricata in terza posizione.
    Immagini ancora direttore se l’attentato avesse coinvolto un loro giornalista (d’area politica o di giornale) cosa avrebbe confezionato e montato la redazione web dello stesso giornale…

    Osservando queste scelte e disquisendone liberamente credo che in Italia nessun settore, area, fazione possa vantare un primato o un’esclusività dell’etica. Saluti e buon lavoro

  37. Scritto da a.c.

    l’episodio è l’indice di come gli anni siano passati invano. di come certa politica non sappia rimanere sul piano delle idee. Certo, dopo discorsi come quello recente di Di Pietro, come pensare che non ci sia prima o poi qualche esaltato che si faccia condizionare? Placare i toni è un’espressione troppo usata per nulla! Poi che esistano anche altri problemi, certo, chi dice no? Ma usare questo per non cominciare mai da nessuna parte è perfettamente inutile, anzi dannoso

  38. Scritto da "Non col vento"

    L’allarmante segnale degli effetti di una brutta politica, nella quale il nostro quotidianamente ci inzuppa il biscotto: Ovviamente con tutto il diritto di farlo.

  39. Scritto da ureidacan

    Dopo due mesi di prime pagine sulla casa di Montecarlo ne avremo altri due sull’attentato al direttore Belpietro?

  40. Scritto da per alcuni niente scorta.

    Marco Travaglio non rientra in nessun programma di protezione personale. Non ha nessuna scorta.

  41. Scritto da Placare i toni

    Noto che, in sintesi, ac ha concluso che e’ stato un attentato comunista. Ai danni di un noto giornalista, ancora piu’ noto per essere uno che ama placare i toni. I toni pero’ possono essere veri o menzogneri. Placare i toni dovrebbe significare non mentire, e non gridare quello che e’ vero ma disconosciuto, per esempio che abbiamo un piduista capo del governo. DI PIetro non ha mica detto che bisogna farlo fuori fisicamente, il piduista, ha detto solo che e’ un piduista.

  42. Scritto da MARCO BIAGI E LA SCORTA

    volevo solo ricordare che il Ministro dell’Interno Claudio Scajola, forse a sua insaputa, aveva negato la scorta a Marco Biagi il quale la chiese giusto due mesi prima di essere ammazzato.

  43. Scritto da siamoallesolite

    Si preannuncia un nuovo caso Tartaglia, sia pure in sedicesimo. Partito dell’odio, mandanti morali, rischio terrorismo, abbassiamo i toni. La condanna di ogni gesto violento, da chiunque provenga, è fuori discussione. Ma è da respingere al mittente, anche preventivamente, ogni strumentalizzazione.

  44. Scritto da A.Z. BG

    Certo che le aggressione sono sempre contro chi non la pensa come i comunisti ed il loro regime mediatico.Berlusconi aggredito due volte,la cisl altrettanto,Belpietro ora,per non parlare dell decine di sedi della Lega e dei relativi gazebo.Chissa come mai la violenza va sempre nella direzione da sinistra a destra.

  45. Scritto da karajan

    I personaggi che sono in qualche modo, personaggi che hanno un dominio sul pubblico, perchè molto conosciuti, sia nello sport, nello spettacolo, nella politica ecc. e quindi anche nel giornalismo, HANNO IL DOVERE DI ESSERE PERSONAGGI POSITIVI PER LA SOCIETA’. Non mi risulta proprio che belpiero con i suoi articoli ineggianti all’odio, sia un personaggio positivo.

  46. Scritto da SLEGHISTA

    Monumento a belpietro subito per lo scampato pericolo!!
    Bisogna crederci???

  47. Scritto da johnny

    domenica passavo dal pascolo dei tedeschi e ho visto agenti di finanza di scorta alla casa di Calderoli:perche’ e chi paga,Roma ladrona? e anche costui con la scorta,e non venite a dirmi che attentavano alla sua vita….balle!!!!!

  48. Scritto da 081

    …in effetti parecchi particolari della ricostruzione del fatto “non tornano”:possibile che su un pianerottolo la scorta non è riuscita a colpire il bersaglio?Comunque il clima di odio acceso dai vari Di Pietro, Grillo, Santoro, Travaglio e compagnia…brutta, porta a questi risultati.

  49. Scritto da Sonia

    ALLE PROVAZIONI SI RISPONDE, NON SI SPARA…CHE COLPE HA?MA STIAMO SCHERZANDO…OGNUNO HA LE SUO IDEE, OGNUNO E’ UN UOMO.I CONSENSI SI PRENDONO CON LE IDEE, NON CON IL SILENZIO E POI STE INFAMATE. BOSSI & COMPANY FANNO COMMENTI ASSURDI, E ALLORA?LA FIGURA DI ….E’ LORO…SE DOVESSI SPARARE A TUTTI COLORO CHE OGNI GIORNO SPARANO CAVOLATE BE’ ALLORA…PANICO.

  50. Scritto da maria

    cade davvero a fagiolo..ma pensa un po’..io non ci credo

  51. Scritto da ermione

    L’unico regime mediatico è quello di silvio, per dio!

  52. Scritto da a.c.

    tutti, ma tutti, hanno il dovere di mordersi la lingua prima di parlare. Politici e gente comune.
    Resta fermo che il mestiere di giornalista è racontare le notizie e diffonderle. E anche giudicarle, altrimenti che giornalista è? Gli attacchi violenti vengono da destra e da sinistra, è il gioco delle parti. Non mi sembra che i giornali di Rifondazione, o l’Unità, ci vadano leggeri. Come non ci van leggero Belpietro o Feltri. E nemmeno Famiglia Cristiana se è per quello…Ma si deve sparare??…

  53. Scritto da Lo strano paese immaginario di AZ BG

    L’unico caso noto nella storia in cui una maggioranza della popolazione esprime da anni una (EX) maggioranza di governo, ma entrambe non coincidono col regime mediatico vigente.

  54. Scritto da milite

    la scorta ha sparato in alto per spaventare l’aggressore.. se avessero invece centrato l’obiettivo ecco che arrivava la solita squadra di buonisti di sinistra a difendere l’aggressore.. il problemino piccolo piccolo del nostro paese NON è Berlusca, Bossi, Fini, Veltroni…. MA L’ODIO TRA DESTRA E SINISTRA!!

  55. Scritto da MARCO BIAGI E LA SCORTA

    “I lombardi non hanno mai tirato fuori i fucili, ma per farlo c’è sempre la prima volta” Bossi, 26.08.2007
    Non vedo come Travaglio possa seminare tutto questo odio, ripete quello che dicono le sentenze su Berlusconi & C.
    Non è forse vero che Berlusconi ha 64 offshore? 6 ville nei Caraibi intestate a offshore? Non è vero che transitando i suoi capitali su società offshore paga meno tasse al fisco italiano che paghiamo noi al suo posto?
    Marco Biagi sta aspettando la scorta… vero Scajola?

  56. Scritto da barba

    Quelli della teoria del complotto non mancano mai… Sarà la suocera di Belpietro travestita da finanziere che invece della pistola aveva in mano un mattarello. Ma fatevi curare!!!!!!!!!!

    Solidarietà al direttore Belpietro per il gravissimo atto infame e vergognoso di cui è stato vittima insieme agli uomini della scorta!

  57. Scritto da pm

    E se il finto finanziere fosse entrato nel palazzo per truffare una vecchietta? Come mai si da per scontato che fosse lì per attentare a quell’esimio e indipendentissimo giornalista?

  58. Scritto da rino

    Feltri che si dimette da direttore responsabile, ora il fallito attentato a Belpietro…mah !

  59. Scritto da omar

    anche Fede tempo fa fu oggetto di uno strano fallito attentato

  60. Scritto da angelo

    Ora, oltre alla scorta da noi pagata, magari vorrà il palazzo tutto per sè, così sarà ancora più sicuro.

  61. Scritto da cuìn

    ore 17, apri repubblica.it e la notizia è ancora visibilissima senza dover cercare in basso, per cui il commento 25 è una fregnaccia.

  62. Scritto da kaci

    Vorrei esprimerli tutta la mia solidarietà. Una persona perbene aldila di quel che scrive o pensa. Inoltre il paese dove si vieta di pensare non può sperare in altro che dittatura.

  63. Scritto da Cirano

    Belpietro santo subito!! Per la moltitudine di pensabenisti e borghesucci indottrinati dalle tv e giornali di Berlusconi. Ma nn si chiedono tutto questo odio e livore se x caso nn è dovuto un pò(solo un pò eh) anche a loro? Le sparate di Bossi &C dove le mettiamo? Ah già sono battute folkloristiche…tanto si ritirano con le scuse nn appena la Voce del padrone li richiama al’ordine Poveri! Ricordo che in questo Paese nn sappiamo ancora,ufficialmente, la verità su Piazza Fontana e tutto il resto!

  64. Scritto da @52

    ha ragione, @52. Ma purtroppo anche la dittatura vieta di pensare.
    Siamo nel guado, ecco come siamo..

  65. Scritto da Giorgio

    Sarà stato Diabolik………Belpietro santo subito!

  66. Scritto da Davidao

    Secondo me è tutta una montatura… troppe coincidenze, troppe casualità…

  67. Scritto da andrea

    Solo una domanda: perchè a belpietro è stat concessa una scorta e non anche a quel sindaco campano prima minacciato e poi ammazzato di recente dalla criminalità organizzata?

  68. Scritto da corti-novis

    Da come si evince dalla notizia non si capisce bene perchè il presunto attentatore non risponde al fuoco e si pensa ad una pistola finta dunque un ladro. Questo è un dei segnal che la situazione fuori del parlamento e completamente diversa da quella enunciata da Berlusconi.

  69. Scritto da anonimo veneziano

    E’ un peccato che il caposcorta non abbia fatto centro: avremmo elementi sicuri e certi. Tutte le piste sono buone, Belpietro a nemici giurati a sinistra e ora anche a destra…

  70. Scritto da tino

    ma la scorta di Belpietro e’ a carico della collettivita’ ?