BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Saffioti: “Scelta miope, un vero controsenso”

«È una straordinaria opportunità persa per miopia – commenta amareggiato Carlo Saffioti, Coordinatore Provinciale de Il Popolo della Libertà e Consigliere Regionale a proposito del voto del Consiglio Comunale di Urgnano.

Più informazioni su

«È una straordinaria opportunità persa per miopia – commenta amareggiato Carlo Saffioti, Coordinatore Provinciale de Il Popolo della Libertà e Consigliere Regionale a proposito del voto del Consiglio Comunale di Urgnano, che ha detto no al polo logistico di Lombardini – Sono state gettate al vento moltissime opportunità di occupazione. Senza contare tutte le risorse che ora “emigreranno” altrove, probabilmente fuori dal territorio bergamasco». A partire da tutte quelle che si sarebbero rese disponibili per gli interventi necessari sul territorio: «Con la penuria di risorse che hanno gli enti locali è davvero un controsenso. Senza contare l’indotto di attività economiche e commerciali che si sarebbe generato». Grave la posizione dei due consiglieri del PDL che hanno votato contro la proposta: «Scelta miope e poco responsabile».
Forti perplessità anche nei confronti degli alleati leghisti: «A livello regionale il Carroccio insiste perché vengano penalizzati gli imprenditori che delocalizzano, a Urgnano li fa scappare. Alla miopia si unisce lo strabismo».

«È una decisione che lascia interdetti»: non usa mezzi termini Gregorio Fontana, deputato bergamasco de Il Popolo della Libertà, a proposito della decisione del Consiglio Comunale di Urgnano di non accettare la proposta del polo logistico di Lombardini. «In questi mesi, a Bergamo come a Roma, non abbiamo fatto altro che difendere l’occupazione e le possibilità di sviluppo del nostro territorio – dichiara Fontana – Rifiutare l’offerta da un imprenditore bergamasco doc che desidera investire nella suo provincia è ancor più incomprensibile e paradossale in tempi di crisi aziendali e delocalizzazione».

Insomma, un’occasione mancata per lo sviluppo del nostro territorio: «A regime l’insediamento avrebbe potuto garantire circa 80 posti di lavoro, senza contare l’indotto. Chi ha compiuto una scelta del genere se ne assumerà la piena responsabilità», conclude Fontana.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da roxo

    adesso il pdl tenta di screditare la lega.. tutto normale. trent’anni che vivo quà e succede più o meno la stessa cosa ogni volta. BRAVI. quello che scrivete vi definisce. la gente non è stupida, e chi vive ad urgnano vede chi ci tiene al paese e chi specula e basta. il

  2. Scritto da F.N

    Ma io mi domando cosa hanno in testa questi leghisti e laa gente che li vota in massa…Poi lo dicevano dei democristiani o dei socialisti. Sono della stessa specie questi signori.Svegliatevi tutti, sono solo dei furbetti senza scrupoli, con interessi personali impliciti.
    Ma quando la capirete?

  3. Scritto da empioasceta

    Ma piantiamola una volta per tutte! Intervengono questi due politici altisonanti e succedono questi episodi di suddditanza…Bravi! Al Polo logistico non era contraria solo la Lega, ma anche l’opposizione, quindi rispondo a chi spala merda addosso alla gente, che lega+liste dell’opposizione= maggioranza della popolazione. Vicenda chiusa.Se vi fossero interessi occulti, come dice mary, vedremo.Ma vogliamo parlare anche dei punti negativi del polo Lombardini o avete la vista annebbiata??????

  4. Scritto da Andrea

    Concordo, virgole comprese.
    Ci lamentiamo della delocalizzazione delle aziende e poi rifiutiamo queste opportunità.
    Forse questi politici dovevano intervenire prima, non so, adesso è tardi. Testa ne esce comunque da vincente, perché fino alla fine ha lottato per il bene dei cittadini.

  5. Scritto da Laura

    Urgnano ha buttato via una bella occasione di svolta.
    Il Sindaco ci ha messo l’anima, ma il Vice Sindaco, ha solo ostacolato, mettendo sempre davanti i propri loschi interesse… è risaputo…

  6. Scritto da il giudice

    Ho conosciuto personalmente il buon Saffioti in gioventù, ancora quello …………..

  7. Scritto da Hugo

    saffiotti non sei in grado
    dimettiti

  8. Scritto da Garell

    Carlo saffioti non ha le capacità per fronteggiare la Lega

  9. Scritto da Mary

    Questi due alti politici arrivano adesso, un pò in ritardo… E questo Vice Sindaco Rossi, come mai voleva a tutti i costi il Polo Logistico a Cologno?

  10. Scritto da bgdoc

    Invece l’accademia della guardia di finanza non era un’opportunità altrettanto positiva?

  11. Scritto da Mary

    Certo, anche la Guardia di Finanza.
    La trasparenza e l’onestà in primis, sempre.
    Sull’onestà di Testa non discuto, su quella del Rossi, decisamente meno, molto meno.

  12. Scritto da Rossi beppe

    Saffioti LA LEGA NORD non perdona.
    A Urgnano deve tornare a spendere il SOLE DELLE ALPI per fondare unendo Urgnano e Cologno il principato della Rocca sotto la dinastia del BOSSI trota e della sua Pupa come partenza per la libertà della Padania.
    Ora anche l’Inzernizzi dovrà scegliere o bergamo ladrona o il primo Principato indipentente della Padania.
    Al voto di primavera uil popolo di urgnano e cologno sarà pronto per la quante battaglia di libertà e purezza della razza.

  13. Scritto da Stefano - Urgnano

    Saffioti e Fontana: venite ad indagare! Solo così si fa chiarezza su una vicenda tanto oscura. Il Vice Sindaco ha troppi interessi, impastato con il supporto dello zio…
    Grazie Sindaco, di poche parole, ma di grandi fatti.