BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Rotti i rapporti con la Cgil in Lombardia”

Sulla contestazione organizzata dalla Fiom contro la Cisl a Treviglio interviene con questa dichiarazione il segretario regionale della Cisl Gigi Petteni.

Più informazioni su

Sulla contestazione organizzata dalla Fiom contro la Cisl a Treviglio interviene con questa dichiarazione il segretario regionale della Cisl Gigi Petteni.

"Ritengo irricevibile la dichiarazione del Segretario Generale della Cgil lombarda Nino Baseotto, che mette sullo stesso piano di gravità un atto di trattativa sindacale e un atto di violenza. Baseotto chiarisca con se stesso perché un accordo fatto nei meccanici è diverso da uno stesso accordo fatto nei chimici. Quando se lo sarà spiegato capirà anche che una azione sindacale, magari anche non condivisa, non sarà mai paragonabile ad un assalto violento, oltretutto guidato dal segretario generale della Fiom.

In attesa di chiarimenti, stante queste posizioni, non siamo interessati a tenere nessun rapporto con la Cgil in Lombardia".

 

Gigi Petteni

segretario generale cisl lombardia

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da corti-novis

    bene adesso…speriamo che rompano con il governo e i padroni

  2. Scritto da nessuno è fesso

    il nostro Petteni forse va meglio a braccietto con la Cdo e Formigoni … al di là delle pantomime sui giornali

  3. Scritto da P.G

    Il preblema principale per la cgil non sono i lavoratori,ma la politica ecco spiegato il tutto.Loro hanno sempre ragione,perbacco sono comunisti!

  4. Scritto da rca

    una volta i sindacalisti (che lavoravano di giorno e di sera facevano i sindacalisti) di fronte alla violenza si univano nell’isolare i colpevoli, stando in mezzo ai lavoratori.
    Oggi sono tutti in aspettativa, e sembra che cerchino un pretesto per fare le vittime ed accendere oltre i toni.
    Evitiamo di fare inutili analogie con il passato che non esistono

  5. Scritto da red

    Forse Petteni non si ricorda quando anche i metalmeccanici CISL lanciavano bulloni, viti, ecc. ai padroni. Va bene ravvedersi sulla via di Damasco, però forse un po’ di sano realismo ci vorrebbe. Personalmente non ritengo un lancio di uova (e di ben qualche petardo scoppiato!) un atto di violenza ma un atto di protesta. La violenza è ben latra cosa ed in questo caso prima di tutto la vilenza viene fatta agli operai togliendo a loro i diritti grazie alla CISL e alla UIL

  6. Scritto da marilena

    petteni, vada a cercarsi un posto in prima fila, quello è il suo mestiere…

  7. Scritto da Rino

    Sanno solo rompere con CGIL e FIOM mai con i padroni. Riflettete cari lavoratori. Comunque da domani un iscritto in meno alla CISL edili.