BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Riecco il Pescara, la speranza ?? un “ritorno al futuro”

Per risalire in classifica la Celeste vuole confermare la vittoria di Ferragosto in Coppa Italia e i precedenti favorevoli. Il Mondo lancia Maino in difesa.

Più informazioni su

La vittoria per 3-1 sul Pescara in Coppa Italia a Ferragosto diede l’impressione che l’AlbinoLeffe aveva assorbito senza grossi scossoni l’ennesima rivoluzione estiva di mercato. Dopo un mese e mezzo e sei partite di campionato, quell’illusione è svanita quasi del tutto. La formazione seriana si trova al terzultimo posto in classifica, con cinque punti, una sola vittoria (in casa per 3-1 sul Varese), dieci gol subiti e cinque fatti (di cui tre da Torri). Numeri impietosi, che obbligano la banda di Mondonico a cercare di ripetere contro i biancazzurri abruzzesi (sabato 2 ottobre, ore 15 al Comunale) quell’incoraggiante prestazione estiva, coronandola con lo stesso risultato. Senza Torri e Passoni infortunati, e Piccinni squalificato, le alternative quasi obbligate sembrano essere Maino in mezzo alla difesa, Garlini sulla corsia sinistra, e Cisse in avanti. In un 4-4-1-1 come modulo di riferimento, con Bombardini nelle vesti di fantasista e trascinatore. Ma non è da escludere che il Baffo di Rivolta estragga il coniglio dal cilindro con qualche mossa a sorpresa delle sue.
La recente storia dei precedenti tra le due squadre è a chiare tinte blucelesti.
AlbinoLeffe e Pescara si sono incrociati dieci volte negli ultimi sette anni, con ben sette affermazioni dei seriani. Negli altri tre confronti le squadre hanno diviso per due volte la posta in palio, mentre una sola volta si sono imposti gli abruzzesi. La vittoria manca al Pescara dalla stagione 2003/04, quando la spuntarono a fatica per quattro reti a tre. Da allora l’AlbinoLeffe non ha mai perso, realizzando in tutti i confronti 22 reti contro le 10 degli abruzzesi. I due allenatori si sono incontrati solo una volta. Di Francesco infatti è alla prima significativa avventura in panchina. Per chiudere con i numeri Mondonico toccherà con il prossimo confronto le 1032 panchine in carriera: che possa essere la sua esperienza l’asso nella manica dei seriani per questa partita e anche per questa stagione?

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da andrea

    dai ragazzi diamoci una mossa. dobbiamo riprenderci subito altrimenti poi sono guai

  2. Scritto da Seriano

    Assolutamente sì, l’arma in più potrà essere solo Mondonico. L’unico in grado di salvere questo AlbinoLeffe.