BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Piccinini: “Treviglio, atto gravissimo Si inizia con le uova, poi…”

Il segretario provinciale della Cisl Ferdinando Piccinini usa parole durissime per condannare la protesta plateale dei militanti Fiom della Same contro la sede della Cisl.

“Dalle uova e dai petardi si passa in fretta al rischio per l’incolumità per le persone”. Il segretario provinciale della Cisl Ferdinando Piccinini usa parole durissime per condannare la protesta plateale dei militanti Fiom della Same contro la sede della Cisl. “Un assedio”, come è stato definito dai testimoni, con tanto di lancio di uova e insulti. Piccinini punta il dito non solo contro chi ha preso parte alla protesta, ma anche contro chi l’ha legittimata con dichiarazioni che giustificano l’aggressione. “Erano presenti elementi della struttura politica e organizzativa della Fiom – spiega – quindi significa che la manifestazione e l’aggressione alla sede Cisl era organizzata e premeditata. E’ un fatto gravissimo. Noi ci aspettiamo una risposta unitaria da parte della Cgil, con un documento di condanna. Nel caso non siano disposti a farlo, i rapporti rimarranno segnati”. Anche Ferdinando Uliano, segretario della Fim Bergamo, usa parole di fuoco. Nei prossimi giorni verranno fermate tutte le iniziative unitarie. “Basta con le minacce, siamo stanchi. Alla Sem, come in altre fabbriche, da mesi dobbiamo fronteggiare una situazione che sta diventando insostenibile: insulti, fischi, minacce. La situazione è preoccupante. La presenza dei massimi responsabili della Fiom all’aggressione alza il livello della responsabilità. Non dobbiamo tornare a periodi bui della democrazia. Noi abbiamo sempre cercato il confronto democratico, non violento. E così continueremo a fare. E’ stata fissata una riunione con tutti i nostri delegati per evitare che il conflitto si scateni nelle fabbriche”.
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Vittorio

    Hanno fatto bene a tirarvi le uova marce..voi della CISL siete peggio di Berlusconi e Bossi.

  2. Scritto da red

    Eccoli a sbandierare ipotetici scenari di violenza…esattamente come Berlusconi! Ormai siete pappa e ciccia con i padroni! Avete abbandonato gli operai, avete iniziato un percorso che non porterà nulla di buono ai metalmeccanici, vi siete messi proni alla volontà di confindustria e governo. Abbiate almeno il pudore di fare silenzio e di tenervi qualche uova e petardo. Fate votare i lavoratori sulle vostre decisioni e scoprirete che siete in minoranza (lasciamo perdere la UIL che nulla conta)

  3. Scritto da Per Piccinini

    Atto gravissimo è della Cisl e il loro sputar sentenze. La violenza la fanno loro.
    Poi chiedono 2 euro ai contribuenti, che dovrebbero tutelare, per la manifestazione a Roma. Sai, loro devono pagarsi l’alebergo a 5 stelle no?
    Una cosa già vista. Ma gli interessi dei lavoratori no! Dov’eravate voi quando il governo Frodi ha rapinato i lavoratori del TFR? Perché non avete fatto manifestazioni? Perché non governava Berlusconi?
    Hanno fatto bene a lanciarvi le uova. Che sia per voi un avvertimento

  4. Scritto da Bud

    Era ora che il popolo lavoratore dipendente onesto, vero motore dell’Italia (i commercianti possono evadere) alzasse la voce per far capire che anche loro contano.
    Basta coi suprusi da parte di tutti
    Spero che tra i manifestanti ci sia anche gente corpulenta come il sottoscritto.
    T’è capì, besugo?

  5. Scritto da basta

    1) Salari metalmeccanici adeguati all’inflazione del 2010
    2) Maternità riconosciuta e retribuita
    3) No straordinari. La vita privata è vitas privata. Onorare il cnl

    Else

    rivolta popolare

    Chiaro il concetto?

  6. Scritto da Italia libera

    contro la crisi:
    – adeguamento salari metalmeccanici al costo della vita nel 2010
    – asili nido statali
    – case anziani statali
    – drastica riduzione degli stipendi a:
    parlamentari e senatori
    calciatori, attori, cantanti, cantautori, ecc.
    – persecuzione radicale contro evasori fiscali, in particolare negozianti, ristoratori, baristi, notai, avvocati, ecc.
    Vedrete che il Tesoro troverà di colpo tutti i soldi

  7. Scritto da verita'

    Piccinini ha tutte le ragioni di questo mondo.Basta vedere i commenti che precedono.Solo pretese e nient’altro,perche’ non fate voi gli imprenditori,e’ dura lavorare non solo le otto ore,con l’eventualita’ del fallimento.A lamentarsi,tutti capaci.Guardate che il comunismo e’ fallito dappertutto ma voi continuate imperterriti,poveri illusi,andate daccordo con i centri sociali , rifondazione comunista,ecc.La vostra violenza potrebbe ritorcervi contro.

  8. Scritto da culinaria

    …si finisce con la frittata…

  9. Scritto da Anoi

    Bravi! La prossima volta lanciate anche i sassi e tanto che vi trovate nel trambusto ammazzate qualcuno magari in futuro occupate una poltrona.Ovviamente vi meravigliate se la gente si allontana dal sindacato…a proposito tutte e quattro le sigle sindacali non raggiungete manco il 45 per cento di tutti i metalmeccanici quindi anche voi della fiom siete una vergognosa minoranza come le altre tre sigle.Siete inutili….!

  10. Scritto da Carlo

    E’ vero Piccinini, si comincia con le uova, al mattino fanno sempre bene alla salute e poi tu in particolare dovresti terminare con un bel corso di alfabetizzazione che ti farebbe davvere molto bene……visto che le tue interviste sono al pari di Totti.

  11. Scritto da Blackred

    @ “Alla Sem, come in altre fabbriche, da mesi dobbiamo fronteggiare una situazione che sta diventando insostenibile”
    Provate voi della cisl a domandarvi il perchè, al posto di sparare idiozie, e magari vergognatevi se ci riuscite. Oppure smettete di fare i sindacalisti, tanto ormai non servite più a nessuno e non si sentirà la vostra mancanza. Ancora meglio se scomparite del tutto ! Anzi delocalizzatevi in Serbia o in Romania così magari capite dove ci state portando !