BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il sindaco dice no all’articolo delle minoranze

La lista "Per Martinengo" scrive un articolo per il giornalino comunale evidenziando cosa non è stato ancora fatto in paese.

Più informazioni su

Per un articolo che non avrà spazio sulle pagine del giornalino comunale a Martinengo si sta scatenando una guerra a colpi di lettere tra la lista civica “Per Martinengo” e il sindaco leghista Paolo Nozza.
Oggetto del contendere è appunto la “Voce del Comune
”, il giornalino del Comune, che nel prossimo numero non ospiterà un intervento del gruppo di minoranza.
L’ha detto, con una lettera, il sindaco Paolo Nozza al consigliere comunale Fabrizio Plebani ricordando che “la Voce del Comune non è un volantino politico”. Ma facciamo un passo indietro. La Lista civica per Martinengo il 9 settembre aveva inviato all’amministrazione comunale un articolo per il prossimo numero del giornalino comunale evidenziando quello che, a detta della minoranza, non era ancora stato fatto nel paese (i lavori in via Trieste, la situazione di via Pinetti e via Cavalieri di Vittorio Veneto…).
Ma qualche giorno fa il sindaco Nozza ha risposto che sulle pagine de “la Voce” quell’articolo non ci sarà. “Nel prossimo numero non verrà pubblicato il vostro contributo” scrive il primo cittadino di Martinengo. E spiega: “ La funzione del giornalino comunale è comunicare ai cittadini le attività svolte o programmate dasll’amministrazione. Lo spazio concesso ai gruppi consiliari deve uniformarsi a questa filosofia. Il gruppo potrà utilizzare lo spazio per comunicare ai cittadini il suo operato ma non potrà usarlo come volantino politico “a spese della collettività” limitandosi a denigrare l’attività dell’amministrazione”.
La Lista Per Martinengo però non ci sta. E grida alla censura: “quanto riportato nel nostro articolo non è né offensivo né falso e la decisione di censurarlo ci sembra molto grave”. E così, via un’altra lettera al sindaco Nozza in cui Fabrizio Plebani, puntualizzando comunque che “un gruppo di minoranza è chiamato a controllare ciò che fa o non fa la maggioranza” chiede che nel prossimo numero de “La voce del Comune” venga riportato un testo: poche righe indirizzate agli abitanti di Martinengo per far presente che nell’articolo in questione era stato evidenziato “un elenco non offensivo di problemi irrisolti e di occasioni mancate da questa amministrazione comunale. Il sindaco ha deciso di non pubblicarlo. Non ci era mai successo”.
Ma ora, chi la spunterà?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da birillo

    la paura del confronto e delle critiche è una prerogativa della Lega che in questo modo dimostra la sua grande DEBOLEZZA! Che differenza c’è tra un leghista e un fascista?

  2. Scritto da l'orso orobico

    il sindaco mi ricorda qualcuno ei suoi diktat bulgari, questa gente che odia i comunisti e poi appena possono zittiscono chi va contro nel peggiore dei metodi staliniani.. che paura..

  3. Scritto da Barzelletta

    Va da a leggersi i giornalini comunali degli altri comuni amministrati dalla lega !