BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bus e tram gratis nei week end di bergamoScienza

Presentando conferma di prenotazione ad un evento in programma nell’arco della giornata, sarà possibile viaggiare gratuitamente sulla rete ATB.

Più informazioni su

ATB e TEB partecipano alla VIII Edizione di BergamoScienza, dal 1 al 17 ottobre 2010 e, come ormai di consuetudine, nei fine settimana del Festival e cioè sabato 2 e domenica 3, sabato 9 e domenica 10, sabato 16 e domenica 17 ottobre, presentando conferma di prenotazione ad un evento in programma che abbia luogo nell’arco della giornata, sarà possibile viaggiare gratuitamente sull’intera rete servita da ATB, compresa la linea tramviaria T1 Bergamo-Albino.
E con il Festival riparte anche l’Autobus della Scienza, un progetto promosso dall’Associazione BergamoScienza e realizzato con il contributo di ATB, Rotary Distretto 2040 – Gruppo Orobico e del Distretto 1980 – Rotary Club Lugano, UniAcque SpA, con il supporto tecnico di ProtecSUN e Telmotor, ATB ha messo a disposizione un autobus, dismesso dal servizio, interamente personalizzato e opportunamente attrezzato, trasformato in un laboratorio itinerante nel quale gli studenti delle scuole primarie e secondarie di città e provincia possono eseguire esperimenti scientifici, direttamente e praticamente, esporre le proprie intuizioni, impegnarsi in piccole realizzazioni funzionanti. 
L’Autobus della Scienza ha l’obiettivo di far “girare la scienza” e  di “tenerla in movimento” oltre le settimane di BergamoScienza, raggiungendo le scuole primarie e secondarie di città e provincia.
Dal 1 novembre 2010, considerato il successo ottenuto e l’impossibilità a soddisfare tutte le richieste delle scuole nel corso dell’anno scolastico 2009/2010, l’Autobus della Scienza ripropone il tema l’energia elettrica e la sua produzione: in particolare la conversione del movimento in energia elettrica (generatori, dinamo..) e dell’energia elettrica in movimento (motori). Attenzione particolare è rivolta al tema del risparmio energetico e delle energie verdi e rinnovabili. Presso la scuola che ne farà richiesta “di fermata”, ragazze e ragazzi vivranno un’esperienza formativa unica, che unisce teoria e pratica. 
Ad oggi, sono già 89 le scuole – di città e provincia – in lista d’attesa per l’Autobus della Scienza.
Da ottobre 2009 a maggio 2010, il progetto ha coinvolto 33scuole primarie, 21 scuole secondarie di primo livello, 154 classi (tre per ciascun istituto), 3.580 studenti (tra i 9 e i 13 anni) e i loro docenti.
Il risultato positivo si deve a molteplici aspetti.  Molti ragazzi senza conoscenze strutturate sull’argomento si sono lasciati guidare attraverso gli esperimenti alla scoperta di concetti di difficile comprensione. Anche in presenza di un’iniziale timidezza è bastata una pedalata a sciogliere gli studenti più introversi, che sull’Autobus sono riusciti ad esprimere al meglio le loro potenzialità con grande stupore di insegnanti e compagni.
In otto mesi l’Autobus ha percorso un lungo tragitto, toccando 14 scuole in città e 36 in provincia. Ha fatto tappa a Dalmine, Nembro, Boltiere, Costa Mezzate, Urgnano, Casazza, Treviglio, Treviolo, Pedrengo, Brusaporto, Grumello, Osio Sotto, Pradalunga, Villa Dalmè, Capriate, S.Omobono Terme, Zingonia, Verzellino, Zingonia, Albino. 
L’Autobus della Scienza, in “uscita speciale”, è stato inoltre protagonista alla Fiera “Mi fido di Te” (febbraio 2010) e a “Lilliput” (28 aprile – 2 maggio 2010).
Durante BergamoScienza 2010, l’Autobus della Scienza sarà presente: giovedi 30 settembre 2010 nel cortile della Provincia di Bergamo, dalle 18.30 alle 20, e nei fine settimane del Festival sabato 2 e domenica 3, sabato 9 e domenica 10, sabato 16 e domenica 17, in Piazza Pontida, con i seguenti orari: sabato dalle 9.30 alle 21 e domenica dalle 9.30 alle 19.30.
Per maggiori informazioni sull’Autobus della Scienza
www.bergamoscienza.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.