BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Ridiamo ai vigili urbani i compiti che loro spettano”

Pubblichiamo la nota del consigliere dei Verdi Pietro Vertova che interviene in merito al milione di euro in meno ricavato dalle multe della Polizia locale.

Più informazioni su

Pubblichiamo la nota del consigliere dei Verdi Pietro Vertova che interviene in merito al milione di euro in meno ricavato dalle multe della Polizia locale.

Occorre ridare ai vigili urbani i compiti dei vigili urbani

Uno dei dati più interessanti che emergono dagli equilibri di bilancio di Palafrizzoni è il seguente: il gettito derivante dalle sanzioni amministrative (dalle multe) è stato in un anno dimezzato, passando da 5,5 a 4,5 milione di euro. Una riduzione del 50% è un fenomeno macroscopico.
Quali sono i motivi? Una prima ipotesi, messa in campo esplicitamente dal Sindaco Tentorio in Consiglio comunale, è che i Bergamaschi abbiano improvvisamente e drasticamente migliorato il loro rapporto con il codice della strada. Una seconda ipotesi, più seria, chiama invece in causa la concezione e l’uso della polizia locale da parte dell’amministrazione.
Basta entrare nella banca dati della rassegna stampa del Comune (http://nuovarassegna.dialogicnet.com/enti/utenti/ricerca/ricerca_articoli.php) e inserire la parola- chiave “polizia locale” per rendersi conto di come i vigili urbani abbiano ripetutamente partecipato a operazioni di ordine pubblico. Utilizzando il gergo giornalistico si è trattato di “blitz anti-droga”, “retate anti-clandestini”, “controlli di immigrati”, “perquisizioni di negozi etnici”, “maxi-controlli di intere vie”. Per arrivare alle “operazioni anti-accattonaggio”, che significa multare le persone che vendono accendini oppure chiedono l’elemosina.
Per data disponibilità di personale e date risorse (peraltro la “sicurezza” è stata una della poche funzioni a cui non sono stati fatti dei tagli nel preventivo 2010), non stupisce che l’attività più propria dei vigili, quella di ordinare il traffico cittadino e sanzionare le contravvenzioni del codice della strada, sia stata fortemente ridotta per non dire trascurata.
Perché questo cambiamento nell’uso della polizia locale?
La risposta non può che essere cercata nell’ambito dell’uso politico-elettorale del tema della sicurezza. Per la nuova destra è vantaggioso mettere in campo e pubblicizzare operazioni di polizia il cui fine, del tutto ideologico, è quello di dare costantemente “corpo” a “coloro che minacciano la sicurezza”. Se la polizia controlla “clandestini”, “immigrati”, “mendicanti”, “negozi etnici”, a questi nomi assoceremo delle immagini che conferiscono un sentimento di insicurezza. La nuova destra, insomma, costruisce le identità minacciose e si pone come la forza politica che, di fronte a tali minacce, riporta l’ordine.
Questa evoluzione della polizia locale è perciò positiva per la nuova destra, ma negativa per la città. Occorre ridare ai vigili urbani i compiti dei vigili urbani.

 

 

Pietro Vertova, consigliere comunale indipendente nei Verdi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da M. Birolda

    APL magari ha anche ragione (anche se da pubblico ufficiale dovrebbe almeno dire come si chiama) ma forse stiamo perdendo di vista il fulcro del discorso. Le norme vigenti hanno attribuito ai corpi di polizia locale nuove mansioni in aree che prima erano trattate solo dalla polizia di stato e dai carabinieri. Ora e’ chiaro che se i “vigili” sono rimasti in quantità gli stessi non riescono a fare anche quello che prima non dovevano fare… Ergo meno multe. Altro che macchinazioni politiche!

  2. Scritto da APL

    Grazie Sig. Bironda per avermi dato ragione. E sono daccordo con quanto dice lei. Purtroppo non posso fare il mio nome sul web, subirei molte ripercussioni…. politiche e non… saluti

  3. Scritto da Daniele Lussana

    Concordo al 100% con Isnenghi. In qualche modo la Giunta Bruni doveva coprire le spese inutili e gli sprechi che per 5 anni hanno gravato sul bilancio comunale. Risulta ora chiaro che la sinistra ritiene che i vigili servano per “far cassa” e disconoscono le svariate e diversificate mansioni che possono e devono svolgere. Prima lo pensavamo in tanti, ora lo sanno tutti. Complimenti per l’autogoal… (l’ennesimo…)!

  4. Scritto da pm

    @26: mi perdoni, ma proprio non ce la faccio a reprimere una gran risata quando qualcuno del suo orientamenteo politico pontifica sull’ “educare il cittadino al rispetto delle leggi”. Adoro la satira, ma qui siamo ben oltre…
    E ben vengano le multe quando sono meritate – essere toccati nel portafogli è l’unico concetto che tutti capiscono, anche quelli poco educati per natura, eterne vittime di sorprusi.

  5. Scritto da Il piagnisteo continuo

    Come da copione arriva quello che “il compito della vigilianza nel reprimere è quello di educare il cittadino al rispetto delle leggi”. Noi ingenuamente si credeva che quello fosse il ruolo della maestra e dei genitori, sempre che educati a loro volta siano. In ogni caso non fa una piega: reprimendo cioe’ multando si educa. In piu’ si evita l’equivoco che il multato non sia un povero ignorante diseducato ma uno che sa bene quello che fa e che se ne frega, confidando nell’impunita’.

  6. Scritto da Armano

    Per 30. Non si sta discutendo sul fatto che se uno compie una violazione del cds debba o non debba essere multato. Si sta parlando del fatto che sia giusto o meno valutare l’efficienza dell’azione della polizia locale misurando la quantità (in soldi! non in numero) di multe fatte. La valutazione del consigliere Vertova pare essere più da imprenditore che altro…. Le violazioni del cds devono essere punite ma tra un divieto di sosta e uno spacciatore preferisco punire lo spacciatore…

  7. Scritto da stefano rossi

    Saranno anche utilizzate in altre operazioni (e meno male che le fanno)ma se su una strada tipo via locatelli via zelasco con autovetture parcheggiate ovunque e con ben 3 vigili in giro e nessuno che da multe, be forse non e’ un problema su come vengono utilizzate ma ben altro!!

  8. Scritto da Federico Breda

    Lussana, ci definisce la locuzione “far cassa” il cui uso in genere allude a comportamenti paraestorsivi? Quando perseguire chi viola il cds e’ “fare cassa”? Quando invece e’ tutela degli altri utenti della strada/concittadini (es: 32)? Dov’e’ il limite tra rinuncia a “fare cassa” e lassismo intenzionale? Faccia qualche esempio preso dal quotidiano delle ns strade urbane, tipo “qui la multa e’ fare cassa, la’ no”. Perchè quel -1 mln. Eviti per cotesia nella sua replica il cerchiobottismo. Grz

  9. Scritto da Daniele Lussana

    Sig. Breda, non ho mai parlato di comportamenti paraestorsubi, anzi se mi vuole spiegare lei perché ha tirato fuori quel parolone magari riuscirei a capire cosa intende. Per il resto mi sembra chiaro che mentre una quota degli agenti vengono impiegati, per esempio, per Il controllo del territorio (come possono essere i controlli o i fermi per spaccio) la stessa non può essere contemporaneamente impegata nel dare multe per i divieti di sosta…. continua

  10. Scritto da pendolare

    Signori, fermiamoci un attimo. La nota di Vertova è sbagliata nel modo di scrivere (i soldi non devono contare!) ma corretta x cosa richiede.
    E’ giusto che i vigili diano multe a chi non rispetta il codice della strada, questo è il loro PRINCIPALE compito.
    Per gli spacciatori ci sono le altre forze dell’ordine!!! E’ sbagliato dare multe x far cassa.
    E’ corretto dare multe x educare.
    Chissà perchè da quando c’è il tutor in a4 (= multa certa se sgarri) ci sono lì’80% di incidenti in meno…

  11. Scritto da Uno informato

    Forse non tutti sanno che ci sono dei premi in busta paga (verificate pure se volete) in base alle sanzioni comminate! Poi il dato in questione non si riferisce alle multe date ma a quelle pagate e che quindi interessano verosimilmente i verbali che partono almeno D’AL 2007/2008 visto che non tutti pagano subito! Era giusto per precisare..

  12. Scritto da Fra' (residente Pza Pontida)

    a parte il fatto che hanno assunto un sacco di ausiliari in questi ultimi anni che le multe le potrebbero benissimo dare loro invece che passeggiare e guardare le vetrine come fanno in via sant’alessandro! Secondariamente basterebbe tirarli un po’ fuori dagli uffici e ricominciare a metterli agli incroci e nei punti critici. Poi sulle multe soprattutto in centro c’è da dire che di parcheggi “leciti” ce ne son ben pochi e quelli che ci sono sono a pagamento e tantovale prendere la multa!!!!

  13. Scritto da Turi

    HA RAGIONE IL 38.
    il calo del 18% (1mln) e’ riferito agli incassi e non alle sanzioni!

  14. Scritto da Mario

    Rispondo io al 33. Non si può misurare l’efficacia dell’azione della polizia locale dalla quantità di soldi che arrivano dalle multe effettuate. Ad es. se i reati calano non è detto che sia colpa dei minori controlli della polizia, magari sono calati proprio perché la polizia presidia di più il territorio. Se le infrazioni del cds sono diminuite significa che la polizia ha fatto bene il proprio lavoro. Non stiamo mica parlano del PIL di una nazione che, si auspica, cresca sempre!

  15. Scritto da lele

    Della multa non bisogna guardare l’effetto, ma la causa!

  16. Scritto da Sgherro

    Uno informato, ma che diavolo dici??Le entrate vanno e nelle casse del comune e nel fondo per la sicurezza stradale e nel fondo per la ristrutturazione delle strade…uno informato…ma dove???

  17. Scritto da Sgherro

    @pendolare, ti consiglio di guardare la legge quadro della polizia locale n°65 del 1986, all’art. 3, l’art. 5…invece di parlare “per sentito dire” imparate le cose..

  18. Scritto da Agente di P.L.

    @5
    Perchè non scrivi il motivo della tua richiesta alla P.L. e vediamo se effettivamente era compito nostro o delle altre Forze di Polizia.
    E non dire che il motivo era l’automobilina in divieto perchè non ci crede nessuno!
    @GIGI
    sei fantastico ogni tuo commento è una perla di saggezza!

  19. Scritto da Renato

    Al sud ci sono comuni grandi 3 volte Bergamo e con il triplo di abitanti e di veicoli che incassano un terzo di quanto incassa Bergamo! Questi sono i caso sui quali riflettere. Se poi consideriamo che i vigili non sono cambiati rispetto alla scorsa amministrazione e’ dato pensare che sono le infrazioni che sono in diminuizione e non i vigili più clementi!
    Vertova, hai fatto un buco nell’acqua e ora i bergamaschi pensano che i verdi e la sinistra vogliono più multe. Che furbone…

  20. Scritto da Padano orobico

    Chi l’ ha detto che se vengono fatte piu’ multe allora i vigili sono più efficenti? Io spero che ne diano a chi le merita e che non debbano farle giusto per arrivare ad un obbiettivo. Sarebbe grottesco se ci fosse una sorta di gara con tanto di premi all’ interno del comando. Io i vigili li preferisco quando dirigono il traffico o quando controllano i locali degli extracomunitari piuttosto che quando staccano multe.

  21. Scritto da Agente della SWAT

    Agente di P.L.
    Non si naviga su Internet in servizio.

  22. Scritto da U mberto

    la. Verità e’ semplice ed e’ che i vigili non sono abbastanza e non sono sufficientemente decentrati come prima. Prima almeno c’era il comando territoriale in circoscrizione con. I 4, 5 vigili ora non sicapisce più nulla. Grazie Bruni, Grazie Prodii.

  23. Scritto da skunky-REDona

    Lussana, e’ colpa del tuo governo fascista che ha abolito l’ici anche per chi ( come te ) non ha problemi. Ora i comuni da qualche parte i soldi li devono prendere. e da dove? Aumenti delle imposte locali e contravvenzioni. Voi che girate con i macchinoni e evadete a tutto spiano non capite che chi poi paga siamo noi poveri diavoli? E se c’è chi poi non le paga le multe questi siete voi fighetti. A noi ci tocca sempre pagare, pagare e pagare! Alla faccia vostra!

  24. Scritto da Arturo Sangaletti

    Dott. Vertova mi scusi ma quel milione scarso non e’ che cambi molto le sorti e i progetti del comune. Non le sembra di essere un po’ troppo fazioso?
    E poi che colpa ne ha l’ammministraziond se i vigili danno meno multe?
    Mi spieghi lei perché io non ci trovo nessi.

  25. Scritto da gigi

    ma sperare che i vigili facciano ciò che fa la polizia e carabinieri è fuori strada, culturalmente non sono preparati e non basta cambiare nome per cambiare la funzione. a riprova basta vedere che gli operatori ecologici, hanno cambiato nome ma il loro lavoro è sempre quello, mentre i vigili hanno cambiato nome ma non fanno + nulla perchè si sono imboscati e politicizzati

  26. Scritto da Agente di P.L.

    @Gigi
    come volevasi dimostrare ogni commento una perla di saggezza !
    Infatti non siamo culturalmente preparati dimostrato dal fatto che per far il mio mestiere devi essere almeno diplomato mentre per fare quelli veri basta la terza media ( chisssà )come mai ?
    @51
    io scrivo da casa, non ho tempo per scrivere dal lavoro, non so te ma io ho qualcosa da fare in quel momento.

  27. Scritto da APL

    Prima di parlare occorrerebbe sapere… sono un Agente a Bergamo sulla strada, non imboscato e in precedenza ho ancora scritto per Bergamonews. E anch’io scrivo da casa… tengo a precisarlo per coloro che dicono che mi “pagano lo stipendio”. Vorrei fare un pò di chiarezza su alcuni punti. Innanzitutto la lg. 65/86 ha rivoluzionato la figura del buon caro vigile urbano… vuoi che si cambi il nome e le mansioni (pubblica sicurezza, polizia giudiziaria, polizia stradale) purtroppo agli…continua

  28. Scritto da APL

    continua… occhi della gente…. siamo sempre IL VIGILE. Ma va benissimo… Quando poi mi si dice che la polizia o i cc ridono per il nostro mancato intervento… mi viene da ridere ancor di più… DL potrebbe darvi i dati di tutte le chiamate che arrivano in centrale… E poi… tornando al tema principale, le sanzioni sono ridotte? Oggettivamente si, non facciamo più i controlli ai varchi delle ZTL (vi ricordate via per Orio che tanto aveva destato polemiche???)… ebbene signori un ..continu

  29. Scritto da APL

    continua… accesso in ZTL costa al cittadino ben 74 euro… fate il conto di quante auto circolano “per errore” e rientreremo nelle cifre di bilancio…. che ne dite? ma su, non siamo patetici, a noi non è mai piaciuto inveire sul povero cittadino in questo modo… ma se ci obbligano ( e l’ordine è legittimo) noi dobbiamo eseguire… Miei cari commentatori siamo lazzaroni solo perchè riconoscibili da una divisa. Avete mai fatto un giro tra i palazzi delle istituzioni? ah ah ah saluti

  30. Scritto da Sgherro

    Vertova, tirati fuori dall’ignoranza cronica, è da quando avevi 9 anni che c’è la legge quadro 65/1986 sulla polizia locale, rileggitela e rileggiti anche la regolamentazione regionale della polizia locale…può darsi che tu riesca ad evitare altre figure come quella che hai appena fatto…

  31. Scritto da AM

    L’ennesimo attacco demagogo di un cosiddetto “verde” rosso, che in vece di essere contento del fatto che il Comune non mette le mani in tasca ai suoi concittadini, critica le sacrosante operazioni svolte dalla Polizia Locale.
    Questi personaggi non perdono occasioni per TACERE!!!

  32. Scritto da Raffaello

    NON E’ ASSOLUTAMENTE ACCETTABILE GIUDICARE IL LAVORO SULLA SICUREZZA SVOLTO EGREGIAMENTE DALLA POLIZIA LOCALE DI BERGAMO, ATTRAVERSO UNA COMPARAZIONE PURAMENTE ECONOMICA SULLE SANZIONI INTROITATE. E’ PURA FOLLIA!!!!!!

  33. Scritto da Silvia

    Quindi si dice i cittadini di Bergamo anche se compiono reati e bene che non vengano multati (se no si mette loro le mani in tasca) quindi i vigili devono fare altro (ma carabinieri e PS che fanno, visto che li paghiamo?), cioè perseguitare poveracci (a cui evidentemente sta bene mettere la mani in tasca).
    Cavolo non avevo colto in che città di stro..zi vivevo!

  34. Scritto da M.M.

    braa redaziù!
    diga sempèr la possibilità ach ca chi che sa tira la sapa sö i pé!

  35. Scritto da Alessandro

    Ora capisco come mai la giunta Bruni non sia stata riconfermata. Sono basito…questa lettera è un clamoroso autogol!! Dobbiamo ringraziare l’amministrazione attuale se finalmente la polizia sia stata impiegata (con successo) per operazioni di sicurezza pubblica piuttosto che per “spremere” i contribuenti (e ripeto contribuenti…non ambulanti sconosciuti al fisco) automuniti. Questa lettera è una promozione all’attuale amministrazione.

  36. Scritto da CARLO

    X 12 PRENDO COME BATTUTA LA SUA AFFERMAZIONE ” SVOLTO EGREGIAMENTE ” DATI ALLA MANO POSSO FARLE L’ELENCO DI CIò CHE NON FANNO O CHE GIRANO LA TESTA DALL’ALTRA PARTE PER NON VEDERE. E’ IMPOSSIBILE CHE A CERTE SITUAZIONI CONCRETE NON ABBIAMO MAI, RIPETO MAI FATTO NULLA PER SISTEMARE. MA NON CREDA CHISSA’ QUALI COSE IMPOSSIBILE, MA LA LORO LATITANZA NON E’ ACCETTABILE.
    IO COME CITTADINO CHE LI PAGO VORREI SAPERE COSA FANNO E LA LORO REDDITIVITA’ LAVORATIVA

  37. Scritto da Armano

    Purtroppo battere cassa e spremere i cittadini onesti sembra sia l’unica prerogativa di questa area politica priva di idee e ricca di preconcetti (e slogan)….è disorientante il fatto che non provino imbarazzo ad ammetterlo pubblicamente con lettere come questa. Polizia locale avanti così che state facendo un egregio lavoro.

  38. Scritto da Raffaello

    QUI NON SI PRODUCONO BULLONI O MACCHINE, LA SICUREZZA RICHIEDE INDICATORI DI RISULTATO MOLTO ARTICOLATI E SPECIFICI. SICURAMENTE VALUTARE L’EFFICACIA E L’EFFICENZA ATTRAVERSO LA QUANTIFICAZIONE ECONOMICA DELLE SANZIONI E’ UN ERRORE CLAMOROSO CHE POTREBBE PERMETTE DI STRUMENTALIZZARE LA QUESTIONE CHE INVECE RICHIEDE UNA RIFLESSIONE PIU’ COMPLESSA E ARTICOLATA; CHE POI VI SIANO AREE DI MIGLIORAMENTO QUESTO CREDO SIA FISIOLOGICO COME IN TUTTE LE ATTIVITA’ LAVORATIVE.

  39. Scritto da Il solito piagnisteio autoassolutorio

    Come al solito, ognuno capisce quello che vuole sulla base di chi scrive e non di quello che ci sta scritto. La questione di fondo rimane al solito solo una: perche’ multare chi viola il codice della strada sarebbe “spremere i cittadini” (lo chiedo al 16), e perche’ chi se ne frega del codice della strada, e della civiltà che il suo rispetto implica, debba essere trattato come chi invece lo rispetta. Qualcuno risponda, nel merito prego.

  40. Scritto da pendolare

    spremere i contribuenti?
    ma guardate che la polizia locale non fa multe a caso. Se sei un contribuente INDISCIPLINATO allora sei a rischio multa, altrimenti no. Se vi fa comodo parcheggiare in doppia fila, passare con il rosso, non dare precedenza ai pedoni sulle strisce e parlare al cellulare mentre guidate è ovvio che preferite i vigili con le fette di salame sugli occhi…
    Ci sono delle regole? sì
    allora vanno rispettate! ed è giusto che qualcuno lo faccia…

    altrimenti è una giungla…

  41. Scritto da pendolare

    se i bergamaschi (ma in generale tutti) fossero esemplari nell’educazione stradale allora non ci sarebbe bisogno di alcun tipo di vigile.. non trovate??

    e a quel punto gli agenti di PL potrebbero tranquillamente badare a temi come sicurezza, spaccio e via dicendo..

    per me sarebbe un successone anche solo la presenza di un vigile che possa scoraggiare comportamenti scellerati degli automobilisti. Anche senza multa! Non è un discorso economico…

  42. Scritto da Il solito piagnisteo autoassolutorio

    Circa il fatto che prendere queste posizioni sarebbe un modo per tirarsi la zappa sui piedi, si sappia che la popolazione civile di questa citta’ e’ sulla stessa linea, perche’ vede quotidianamente le conseguenze della scelta di assecondare l’incivilta’ stradale e spicciola. I civili di questa citta’ vorrebbero che l’incivilta’ stradale fosse punita, e non incentivata. Abbiamo regole che lo prevedono. Almeno altrettante di quelle che pretendiamo rispettino i ns “ospiti”.

  43. Scritto da Il solito piagnisteo autoassolutorio

    Trovo imbarazzante l’ipocrisia di fondo del pensiero di 17, che scrive come se si scagliasse contro qualche insopportabile ingiustizia, mentre sa bene che l’ingiustizia e’ ignorare chi se ne frega del cds, e la vera vergogna e’ quella di chi sa bene che li’ l’auto non si mette, quella velocita’ non si tiene, il clacson in citta’ no, quel semaforo e’ rosso, quello e’ un marciapiede non un parcheggio, etc etc etc, ma sapendo anche che non verra’ punito se ne frega.

  44. Scritto da Paolo

    Mi pare che per molti commentatori ad essere dimezzato sia l’esame di realtà.
    Ogni mattina percorro circa due km in bici nel centro della città per raggiungere il lavoro. Ogni mattina rischio la vita tra schivate di automobilisti in ritardo e soste in doppia fila. Se di chi sosta in doppia fila mettendo a rischio chi circola non si occupa la Polizia Locale, che fare? A questo punto sono disposto a cominciare a farmi giustizia da solo (aumentando così le entrate dei carrozzieri.).

  45. Scritto da Il piagnisteo non finisce mai

    Come vedete da 20 e 21 esistono gli automobilisti che rispettano il cds e le regole di civilta’, cosi’ come esistono ciclisti, ciclomotoristi, motociclisti etc. che sono tali. Impariamo da loro econdanniamo gli altri. E ricordiamoci che punire chi tale non e’ serve a far si’ che un giorno non ci si debba rendere conto che di 20 e 21 non ne e’ rimasto piu’ neanche uno. Quel giorno, se non prima, certo non ci muoveremo piu’ incolumi da casa.

  46. Scritto da Mirko Isnenghi

    Deduco che la passata amministrazione usava i vigili solo per fare cassa. Vorrei ricordare che il compito della vigilianza nel reprimere è quello di educare il cittadino al rispetto delle leggi. La stessa logica di Vertova sarebbe “aumentiamo i furti così lavorano più guardie carcerarie”. Il vigile ha il compito di rendere sicura e vivibile la città, ora comprendo come Bruni riusciva a pareggiare il bilancio : meditate cittadini…Meditate:

  47. Scritto da Armano

    Per 23. Ma infatti non ho detto che l’auto la voglio mettere per forza in divieto. Dico che la polizia locale può svolgere (e svolge) egregiamente entrambi i compiti, sorveglianza del rispetto del codice stradale e sorveglianza della sicurezza pubblica anzi, aggiungo, sorveglianza delle strade pericolose. La città di Bergamo mi sembra abbastanza ordinata. Dico solo che non si può misurare l’efficacia dell’azione della polizia locale dagli introitri provenienti dalle multe fatte.

  48. Scritto da Riizzetta

    Questa lettera è motivata solo dal dimezzamento della cassa? No comment su come possono pensarla i suoi concittadini, signor Vertova!!!

  49. Scritto da @1

    @1. Ma ha letto il contenuto?
    Un commento di un vigile urbano di qualche giorno fa – su queste pagine – diceva esattamente che i vigili, oltre a esser di meno, x varie casue, sono sempre meno impiegati nei loro compiti.
    La “cassa” è la causa o l”effetto?
    Per piacere

  50. Scritto da Agente di P.L.

    Vede Signor Vertova, a parte il fatto che è dal 1986 che i Vigili Urbani non esistono più, tralasciando questo io sarei molto contento di tornare a fare quello che facevo anni fa, il vero compito dell’Agente di P.L. traffico commercio edilizia anagrafe ect purtroppo non è più possibile, ha provato ultimamente a chiamare il 112 -113 ( che non sia di notte ) ti dicono non abbiamo pattuglie chiami i Vigili credo che ormai sia difficile tornare indietro.

  51. Scritto da aldo buso

    Caro Vertova,
    … di cero non possono essere le multe a sanare il malgoverno e la malamministrazione cittadina !!!
    Pazzesco, lamentarsi del fatto che i tuoi cittadini siano stati multati meno…. E se fossimo più disciplinati !!!
    Ma si faccia da parte, stia zitto per cortesia….

  52. Scritto da x il vigile 3

    x 3 vede vigile, anche cambiando nome ( operatore ecologico ecc ecc ) la sostanza non cambia, io ho chiamato i vigili per cose di loro competenza, i vigili m’anno detto di chiamare la polizia cosa che ho fatto e spiegato al 113, non vi dico cosa m’hanno detto e hanno concluso che avrebbero pensato loro a chiamare i vigili.

  53. Scritto da antonio

    ma quali sono i compiti dei vigili ? a parte le parole della casta che sono una lamentela continua non servono a nulla, quel poco che fanno lo fanno male perciò aboliamo i vigili

  54. Scritto da bevilo misto

    ma il problema è solo far cassa ? ma se per miracolo tutti siamo buoni e corretti, cosa farebbero i comuni senza + soldi delle multe ?

  55. Scritto da gigi

    ma se mi danno le coordinate bancarie, faccio accreditare il mio stipendio per il mantenimento di quei para….

  56. Scritto da mucca carolina e poggi.olini

    X agente di p.l
    A me risulta il contrario di ciò che lei dice, le uniche due volte che ho chiamato la polizia locale di Bergamo una volta alle ore 20 e una alle ore 21 , mi è stato risposto che erano impegnati dall’altra parte della città e quindi di chiamare il 112 o 113.
    Esattamente come lei dice, i vigili urbani è dal 1986 che non esistono più, nel senso che da allora la polizia municipale latita………