BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fece perdere la vista ad un giovane, arrestato

In manette un immigrato tunisino che il 13 marzo scorso aveva colpito uno studente italiano con una bottiglia rotta. Era latitante da giugno.

Più informazioni su

I carabinieri di Bergamo hanno arrestato un immigrato tunisino di 27 anni, latitante ufficialmente da giugno, che la sera del 13 marzo scorso aveva ferito gravemente con una bottiglia rotta un giovane italiano di 21 anni, studente, di Sorisole, che ha perso la vista dell’occhio sinistro. L’aggressione era avvenuta al disco pub Afro club di Mozzo.
Seecondo quanto ricostruito dai carabinieri durante le loro indagini tra il giovane italiano, M. A. di Sorisole, e l’immigrato, M. O., con residenza a Ponteranica, era nato un battibecco a causa dell’apprezzamento del tunisino nei confronti di una ragazza amica dell’italiano. All’uscita dall’Afro club il ventisettenne aveva colpito lo studente italiano con una bottiglia di vetro rotta e l’aveva aggredito anche a pugni, rompendogli il setto nasale. Con più ferite al volto l’italiano era stato ricoverato in ospedale, dove aveva avuto in un primo momento una prognosi di 20 giorni.
Il giorno dopo, però, la sua situazione si era rivelata più grave. A causa delle ferite subìte il giovane ha infatti perso la vista dell’occhio sinistro. Collaborando con il proprietario dell’afro club, e dopo aver sentito diversi clienti, i carabinieri avevano quindi ricostruito la vicenda, chiedendo e ottenendo dalla magistratura un’ordinanza di custodia cautelare. Da giugno il tunisino era latitante. E’ stato individuato il 25 settembre da un carabiniere in borghese: si trovava vicino ad un locale di Paladina sull’ex statale 470. E’ stato arrestato poco dopo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.