BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alta quota 2010, il regno della montagna

Anche quest’anno la sfida lanciata da Ente Fiera Promoberg nel 2004 ha mantenuto le aspettative e gli obbiettivi dichiarati: crescere di anno in anno.

Più informazioni su

Alta quota, fiera della montagna, dall’1 al 3 ottobre, presenta la settima edizione. Anche quest’anno la sfida lanciata da Ente Fiera Promoberg nel 2004 ha mantenuto le aspettative e gli obbiettivi dichiarati: crescere di anno in anno per poter ambire al ruolo di principale manifestazione di settore aperta al grande pubblico. “Alta Quota – spiega Alessandro Pagnoni, il responsabile dell’organizzazione per conto di Ente Fiera Promoberg – è una manifestazione matura, al passo con i tempi, che sa offrire ciascun visitatore la propria sfaccettatura del mondo della montagna, dalla proposta più tradizionale a quella più estrema a quella più originale. Non è facile proporre novità e anteprime, ma il mercato mai come in questi anni, dopo un momento di crisi, sembra poter dare slancio a nuove idee e offerte. Alta Quota ha raccolto la sfida e può vantare novità decisamente importanti”. Su 13mila metri quadri totali di esposizione, i visitatori (ingresso gratuito venerdì 1 ottobre) possono scoprire le offerte di aziende turistiche (Tour Operator, Agenzie di Viaggio, Enti Turistici, Consorzi di Promozione Turistica) italiane e d’oltralpe. A conferma del dato di crescita della manifestazione, quest’anno, oltre ai consorzi storici di Lombardia, Piemonte, Valle d’Asta, Trentino e Veneto, sono presenti anche i francesi di Les Menuires, Les Orres, Tignes e Chamonix Mont-Blanc. Grande partecipazione delle stazioni sciistiche d’Oltralpe: dalla Svizzera presenteranno le proprie offerte vacanza Corvasch – St. Moritz e il Ticino. Inoltre, il gruppo “Messe Marketing Austria” promuove le realtà austriache. Motivo di grande soddisfazione per gli organizzatori, ma anche conferma che il pubblico di Bergamo – Brescia – Milano è considerato ricettivo e particolarmente attento alla scelta della propria “settimana bianca”. Si aggiunge, inoltre, una cresciuta e rinnovata area dedicata agli hotel/benessere e alle strutture wellness dell’arco alpino. L’esposizione tecnica vanta ormai la pluriennale collaborazione con il consorzio POOL SCI ITALIA, con i marchi storici italiani partners delle nazionali FISI. Si possono trovare anche distributori e produttori di materiale tecnico sportivo di sci alpino, sci nordico, snowboard, alpinismo. Particolare attenzione, poi, è dedicata al mondo dell’outdoor e dell’attrezzatura tecnica riferita al mondo dell’escursionismo, dell’arrampicata, del trekking, dell’alpinismo e del nordic-walking. I Fashion Show: le scuole di danza – nell’edizione 2009 – hanno vestito prestigiosi marchi tecnici e hanno presentato le loro novità moda 2009/2010, dando appuntamento al pubblico attraverso spettacoli di hip-hop e danza moderna. Per l’edizione 2010 il calendario e i marchi presentati è ancora più ricco. Da non perdere all’interno dei padiglioni, il trofeo provinciale “Bergamo Boulder”. Il “Rail Contest”, giunto alla sua sesta edizione e con un ricco montepremi di 3000 euro, sarà quest’anno marchiato “Creberg K2”. A disposizione dei visitatori un parco avventura, una pista di pattinaggio e l’area mountain bike marchiato “SCOTT USA”. Per i freestyler più temerari, un rinnovato BigJump.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da dario radaelli

    Tutto bene, tutto come copione ,ma passino 2 euro per il parcheggio, ma 6 per l’ingresso è vergognoso. Fate almeno uno sconto per i tesserati CAI. Ripeto VERGOGNA

  2. Scritto da dario radaelli

    una fiera al passo coi tempi…..!!!!!! inteso in tutti i sensi 6 euro per entrare manco uno sconto per i soci CAI.