BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“I tifosi criticano il gioco? Ma che vogliono? Qui mica c’era il Barcellona l’anno scorso” video

"Il guaio ?? che giochiamo troppo bene per la serie B", le parole infuocate al termine della conferenza stampa del luned?? del tecnico nerazzurro

Più informazioni su

Ancora con ‘sta storia del gioco? Ma nun capisco la gente che vole? Macché pretende? A me non sembra che l’anno scorso ci fosse il Barcellona qua; io le partite le ho viste e c’è da considerare che quest’anno, nonostante la differenza di categoria, è più difficile giocare rispetto alla scorsa stagione. Ora noi dobbiamo costruire il gioco, gli anni scorsi in A ci si limitava ad aspettare e a ripartire; nel mio anno di A eravamo la squadra più forte a ripartire ed infatti abbiamo fatto 50 punti e ho riportato l’Atalanta in Europa, conquistando l’Intertoto. Volete la verità? Il nostro guaio è che giochiamo troppo bene per la B”. Sbotta Colantuono, a fine conferenza stampa, con chi rimarca che i tifosi non gradiscano il gioco dei nerazzurri, gli stessi tifosi che hanno fischiato l’uscita in campo dei giocatori al termine della partita pareggiata con la Reggina.

I TIFOSI? PREVENUTI
“Voglio credere che i fischi dello stadio non fossero riferiti a noi – spiega il tecnico -. Voglio pensare che la protesta era nei confronti dell’arbitro, che ha sbagliato in un paio di occasioni decisive, o nei confronti della Reggina che è arrivata a Bergamo con l’atteggiamento rinunciatario, per chiudersi e strappare un pareggio”. E nella casualità (molto probabile) che i fischi fossero rivolti alla squadra, incapace di vincere in casa da due turni? “In questo caso sarebbero ingenerosi perché la squadra ha creato e si è impegnata – la risposta decisa – e verrebbe da gente prevenuta come è accaduto nel mio primissimo anno a Bergamo. Forse i tifosi si fanno condizionare dal risultato“.

L’ANALISI DELLA PARTITA
“Anche dopo l’espulsione abbiamo provato a vincere e a fare la partita. Ovvio, in dieci si è meno efficaci ma abbiamo avuto due palle per fare gol. Io non posso rimproverare niente alla squadra, siamo sulla strada giusta, creiamo, abbiamo incisività e facciamo ottime trame di gioco ma qualcosa non va in fase di finalizzazione. Anche sabato abbiamo creato 7/8 palle gol. Ditemi voi se c’è un’altra squadra in campionato che può dire lo stesso”. E a volte si rischia, soprattutto quando si perde palla sulla trequarti. “E’ vero, spesso ci troviamo a giocare due contro in due in difesa e non va bene. E poteva arrivare la beffa finale anche contro la Reggina, ma mettiamo bene in chiaro che l’azione della loro palla gol nei minuti finale è viziata da un fuorigioco di un metro netto”. Quindi il tecnico individua la causa della mancanza di vittorie dell’ultimo periodo. “Se volete che ve la dica tutta il motivo principale per cui non riusciamo a fare i risultati che vogliamo è la sfortuna. Anche sabato la porta degli avversari sembrava stregata. Capitano situazioni così nel calcio, ci sono momenti in cui crei tanto e la palla non entra mai, ed in futuro capiterò di prendersi i tre punti in gare dove non meriteremo il bottino pieno”.

CON IL ROMBO ANCHE A SASSUOLO
Il cambio di modulo ha giovato ed anche contro il Sassuolo giocheremo così. I fatti, cioè le occasioni create lo dimostrano. Inoltre abbiamo centrocampisti che sono adattissimi a giocare in questo modulo e mi riferisco a Padoin, Barreto e Carmona, un modulo che ci permette di supplire alla poca brillantezza che hanno in questo momento i nostri esterni alti. Ardemagni? In crescita, ha fraseggiato bene con Ruopolo ed è andato vicino alla rete”.

ARBITRO SOTTO ACCUSA
Già, perché secondo l’allenatore l’arbitro, esattamente come contro il Siena ci ha messo lo zampino. “Ho rivisto la partita e vi confermo che in quell’azione c’era un off-side enorme e non ho capito come non si sia potuto vedere”. Altro errore dopo quello dell’espulsione di Raimondi. “Raimondi? Il secondo giallo non c’era, il giocatore si era fermato e l’avversario ha cercato apposta la gamba per essere sgambettato. A mio giudizio, il direttore di gara si è fatto anche influenzare dalla loro panchina che ha quasi invaso il campo per protestare. Diciamo così, in questo momento gli arbitri mancano di brillantezza e per noi sono guai perché sono gli episodi a decidere la partita, nel bene o nel male”.

 

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da a.r.

    ARROGANTE E PRESUNTUOSO!! NON HAI CAPITO NULLA DI BERGAMO! HAI I GIORNI CONTATI PELATO!!

  2. Scritto da ol Giopì castigamacc

    E’ sempre il solito co…..ne.

  3. Scritto da 081

    …ma c’è un allenatore che vada per bene per questa squadra (e per i tifosi)?La Lega di Serie B potrebbe modificare il proprio regolamento: “L’ Atalanta B.C.1907 dovrà essere sempre allenata da un bergamasco (possibilmente tale da almeno 5 generazioni)”.Speriamo in Bortolo Mutti…così un bel campionato di Lega Pro, anche se suona meglio Serie C, non ve lo toglie nessuno.

  4. Scritto da Sergio-Svizzera.

    Sarò banale e scontato, ma la mia rispsta a Colantuono su cosa vogliono i tifosi è semplice: vogliono gol e vittorie come è logico aspettarsi da una squadra che molti hanno definito la Ferrari della sere B. E visto l’organico, se non proprio una Ferrari è una Mercedes di gran lusso per la serie cadetta. Ma non basta avere la patente per pilotare un piccolo bolide, bisogna averne anche le capacità o si rischia di andare a sbattere contro un muro.

  5. Scritto da COLANTUONO VATTENE

    COLANTUONO VATTENE.

  6. Scritto da il giudice

    “,, giochiamo troppo bene per la serie b….”
    Rivoglio il buon e serio Bortolo Mutti

  7. Scritto da CA71

    e per fortuna che giochiamo troppo bene per la serie B……..grazie Percassi per averci ridato Colantuono!!!!!

  8. Scritto da pavel

    a me l’unica cosa che importa è che non faccia la fine del Torino dell’anno scorso, poi per il resto ci si adatta.

  9. Scritto da dan

    bisogna solo migliorare la finalizzazione… dai ragazzi che torniamo in A ! vai Cola !!!

  10. Scritto da soloatalanta

    Gli arbitri, la sfortuna, il terreno sconnesso, a Varese il vento, a Siena il palio: una squadra forte, come forte è l’atalanta, non ha bisogno di tante scuse.

  11. Scritto da digeo

    Colantuono ha ragione. non si può sostenere che l’atalanta sabato non abbia giocato bene, significa essere prevenuti e in mala fede. Sono state create 5 palle gol nitide con un primo tempo di gioco solido e di sostanza. Loro hanno trovato il gol della vita e poi l’espulsione di raimondi (peraltro assurdo il 2^ giallo) non ha consentito lo sprint finale. Ma sabato non c’è nulla da rimproverare, nè alla squadra nè alle scelte tecniche.

  12. Scritto da ElleA69

    condivido completamente #7 digeo.
    Non avevo capito la sostituzione di Ruopolo, ma poi ho letto che non ce la faceva più….

  13. Scritto da antonella ruggeri

    Questa minestra riscaldata sostiene che i bergamaschi sono prevenuti e in malafede. Ma come si permette? Invito il presidente Percassi, persona che usa altri toni e altri modi, ad intervenire per riportare sulla terra questo personaggio che prima di parlare deve portarci in serie A. la presunzione dimostrata oggi è volgare e fastidiosa. Sabato non ero allo stadio, altrimenti mi sarei unita anch’io ai fischi. Colantuono sii più umile. E stai zitto.

  14. Scritto da noi non ti vogliamo

    colantuono hai stancato l’anno scorso non c’era il barcellona ma due anni fà c’era delneri che era molto meglio di tè non meriti bergamo vai ad allenare il cecina che è meglio

  15. Scritto da marino foletta

    cosa ce ne facciamo di colantuono? allo stadio domenica c’erano almeno 15000 allenatori….

  16. Scritto da vittorio

    per fortuna che e’ arrivato lui xche’ altrimenti a bg non sapevamo cosa era il gioco del calcio…..
    per favore Percassi liberaci da questo nuovo Conte….

  17. Scritto da v.g.

    Colantuono si rilassi o cambio mestiere. Un bel LUNGO bagno di umiltà (considerando i risultati) non gli farebbe male.

  18. Scritto da no ai fischi

    Ha ragione colantuono chi fischia vada a vedere la juve il milan o l’inter, tanto quasi sicuramente sono proprio tifosi di quelle squadre che quest’anno si sono abbonati alla dea per questioni economiche , a bergamo l’atalanta non si discute si ama e basta…….

  19. Scritto da silvio

    troppe parole chel teru’ li cominci a far parlare con i fatti, punti e vittorie, altrimenti cambi lavoro, (pelato)

  20. Scritto da uno qualunque

    L’anticalcio si conferma tale. Anche l’altra volta e’ vero che siamo saliti, ma se ricordate il cambio di marcia c’è stato con Zampagna…Un allenatore che gioca senza allargare sugli esterni contro una difesa a 3 e’ un anticalcio.(infatti c’era sempre un muro di reggini sulla linea dell’area). Geniale anche mettere Ceravolo a fare l’unica punta. E poi prima di parlare di bel calcio si ricordi di Del Neri, che di punti ne fece un paio in meno, ma con Juventus, Napoli e Genoa…e che giocare!!

  21. Scritto da aureliobelingheri

    SIG.COLANTUONO, sabato ERO allo stadio, Personalmente L’ATALANTA MI è piaciuta a creato molte occasioni e situazioni per andare in gol e quindi credo a mio modesto parere che la DEA ha giocato bene ,probabilmente un pò di sfortuna e forse un pò più di lucidità nel momento delle conclusioni ha negato alla nostra SQUADRA la meritata vittoria.E un periodo di rodaggio iniziale x amalgamare meglio il gruppo, con le varie possibilità tecnico-tattiche che la rosa dei giocatori dispone.GRAZIE.AurelioB

  22. Scritto da Colantuono desdet fò

    Colantuono non sa più cosa inventare. La sfortuna, gli arbitri, il ventyo, giochiamo troppo bene per la B. Un po’ di umiltà non farebbe male. E SOPRATTUTTO UN PO’ DI AUTOCRITICA. Conte era un fenomeno in confronto al PELATO! Via Colantuono e vinceremo il Campionato!