BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Spin Off Party a BergamoScienza fotogallery

L???evento ha avvicinato in un clima di informalit?? spin-offer e giovani imprenditori, assieme ad alcuni incubatori d???impresa.

Più informazioni su

Serata di festa all’Urban Center, dove ieri è andato in scena lo Spin-Off Party. L’evento, in programma per “Aspettando BergamoScienza”, ha avvicinato in un clima di informalità spin-offer e giovani imprenditori, assieme ad alcuni incubatori d’impresa.
La serata è stata presentata da Luca Tremolada, giornalista del Sole 24 Ore; numerosi gli interventi dei partecipanti, che hanno discusso la situazione italiana della ricerca e dell’innovazione, cercando di evidenziare le ricadute positive che queste possono avere per l’impresa.
Troppo spesso in Italia il mondo della ricerca e quello del lavoro non riescono ad interagire, rallentando un progresso che potrebbe e dovrebbe essere più avanzato.
Alla serata hanno partecipato alcuni fra i più importanti “imprenditori della ricerca” del territorio, che hanno lamentato le difficoltà affrontate nella vita quotidiana: finanziamenti negati, concorrenza con il mondo della ricerca universitaria, impreparazione dei neo-laureati.
Proprio a questo riguardo, la serata ha voluto dare un segnale forte: l’incontro è stata coordinato dal Centre for Young & Family Enterprise dell’Università degli Studi di Bergamo, in collaborazione con il Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Bergamo.
Valerio Gaffuri, alla guida dell’Officina Meccanica Finardi, ha sottolineato l’importanza di puntare sulle eccellenze formative e professionali. Da qui la necessità di avvicinare il mondo della scuola a quello delle imprese, svecchiando i programmi didattici ormai non al passo con i tempi. Gli studenti dovrebbero quindi avere modo di confrontarsi con il mondo lavorativo attuale, evitando di accumulare un gap formativo rispetto allo stato della ricerca più attuale.
Stefano Ierace, del Consorzio Intellimech, afferma che il territorio orobico stia comunque crescendo sotto il profilo della ricerca: i risultati raggiunti da alcune imprese di Bergamo e provincia dimostrano che il vecchio stereotipo del “bergamasco incolto” stia lasciando il passo a nuove generazioni più competitive sul piano professionale.
E sulle nuove generazioni punta anche Alvise Biffi, Presidente dei Giovani di Assolombarda e fondatore di Secure Network. Biffi afferma infatti che la situazione della ricerca e dell’innovazione in Italia stia migliorando, ma ad un ritmo molto lento. Questo significa che il nostro Paese potrà tenere il passo con l’evoluzione scientifica, ma con grandi costi e sacrifici. Biffi evidenzia infatti che la politica sembra a volte voler scoraggiare ricerca e libera impresa, con tagli dei fondi pubblici e tasse elevatissime sul lavoro; la mancanza di incentivi per i giovani e per le imprese ha condotto ai tassi di disoccupazione più alti degli ultimi decenni. Questi, aggiunge, sono alcuni dei motivi per cui molti investitori stranieri non scommettono sull’Italia.
Un esempio di innovazione appoggiata dalle Istituzioni è stato fornito da Christian Serrarols Tarrez, ingegnere catalano ospite alla serata. Con la sua azienda iMente Global S.L., Serrarols Tarrez fornisce da 10 anni un servizio di Web Content Aggregation. L’azienda, che occupa 21 impiegati, ha ricevuto negli anni diversi finanziamenti pubblici e privati, oltre a vari riconoscimenti per i risultati raggiunti.
Questo significa che i modelli politici ed economici da imitare non ci mancano: starà a noi saperli fare fruttare.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.