BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Importano hashish a Orio, ma si schiantano in auto

Incidente sulla Brindisi-Lecce di due pugliesi che erano sbarcati a Orio dal marocco. Lui è morto, lei ricoverata, ma in arresto: ovuli nello stomaco.

Ha passato indenne qualsiasi controllo all’aeroporto di Orio, senza destare alcun sospetto. Ed è salita in auto con il suo fidanzato tranquillamente. Ma la corsa di S. P. 26 anni, che è sbarcata a Orio al Serio in arrivo dal marocco con numerosi ovuli di hashish nello stomaco, si è fermata a circa 800 chilometri di distanza dall’aeroporto, mentre rientrava a casa, in Puglia. Il suo fidanzato Marco Semeraro, cameraman pugliese di 29 anni, alla guida dell’auto, è infatti rimasto coinvolto in un incidente ed è morto. La polizia ha poi individuato nello stomaco della ragazza gli ovuli di stupefacente e l’ha messa in arresto all’ospedale Fazzi di Lecce.
Tutto è successo nella notte tra il 23 e il 24 settembre. Marco Semeraro e la fidanzata sono rientrati dal Marocco raggiungendo l’aeroporto di Orio al Serio, dove avevano un’auto utilizzata anche all’andata per percorrere le centinaia di chilometri tra la Puglia e lo scalo bergamasco. Tutto è filato liscio, per i due, che volevano importare droga. Non è stato così per il viaggio di ritorno in auto, quando la loro Peugeot si è schiantata contro un guard rail sulla superstrada tra Brindisi e Lecce, all’altezza dello svincolo di squinzano. La polizia si è insospettita trovando sul luogo dell’incidente un involucro contenente hashish e anche una boccetta frantumata di metadone.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.