BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Infiltrazioni d’acqua: slitta l’apertura del nuovo ospedale

Ci vorranno mesi per risolvere il problema dell'eccessiva presenza di acqua che ha "invaso" i seminterrati sotto l'ingresso principale.

Più informazioni su

Infiltrazioni d’acqua, e l’apertura dell’ospedale nuovo di Bergamo slitta, forse addirittura non aprirà prima dell’autunno. Il problema è legato all’eccessiva presenza di acqua che per qualche centinaia di metri quadrati ha "invaso" i seminterrati sotto l’ingresso principale, vale a dire la "torre cinque". 
Così il Papa Giovanni non aprirà come previsto all’inizio del 2011, ma sembra ci vorranno mesi per sistemare le cose.
Non si sa ancora se si tratta di un’anomala collocazione delle impermeabilizzazioni oppure se l’inghippo è causato da eccessive falde sotterranee, ma i tecnici sono in cerca di una soluzione per eliminare acqua e umidità dagli scantinati nel più breve tempo possibile. Forse la soluzione sta in mini-corridoi per incanalare le infiltrazioni utilizzando iniezioni di miscele a base di cemento per tappare i buchi dall’interno.
Intanto c’è chi va in cerca delle responsabilità e le trova nella mancata realizzazione dello sbarramento delle acque sotterranee, prevista e non realizzata dal Comune di Bergamo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cristiano

    ma tanti anni fa….bonificarono le paludi dell’agro pontino con mezzi che ora farebbero ridere.la trucca è una palude ,la tecnologia del 2000 dovrebbe essere migliore……dov’è il problema?lavori in economia per il solito magna-magna???mah!!!

  2. Scritto da Mario

    Infiltrazioni d’acqua nel nuovo ospedale ? NOOOO non è vero in Padania queste cose non succedono, cose simili accadono solo in terronia.

  3. Scritto da mitiar1

    a me pare che in alcuni posti ci siano città costruite completamente su ex paludi …. o addirittura sotto il livello del mare senza particolari conseguenze per gli stabili. (hanno fatto un aeroporto in mezzo al mare … non sappiamo fare un ospedale in pianura???)
    eppure come ho constatato per casa mia, quando ci tocca fare qualcosa di nuovo adottiamo tecniche del 1400 e ci lamentiamo dell’acqua che c’è già…. c’è , è vero, ma abbiamo i mezzi per tenerla fuori dagli stabili!!

  4. Scritto da fulvio

    E poi ci verranno a dire che non era prevedibile, ma se tutti sapevano che li c’era una palude, quella della Trucca appunto, proprio nell’unica palude di Bergamo bisognava fare l’ospedale.
    Le scelte scellerate di Vicentini (sostenuto da PdS, Popolari e Socialisti) e da Fornigoni (PdL-Lega) vengono al pettine, e ovviamente noi paghiamo. Un giorno sapremo, ma non ci vuole molta fantasia, perchè fu scartata l’area della Martinella dove inizialmente si doveva fare l’ospedale,

  5. Scritto da pavel

    che quello era un acquitrino lo si sapeva, speriamo bene

  6. Scritto da massimo

    Infiltrazioni oppure, ancor più grave, a causa di queste sprofondamento della torre? In entrambi altissimi costi aggiuntivi. Di chi le responsabilità?

  7. Scritto da camice bianco

    L’articolo che compare su L’Eco di Bergamo di oggi è semplicemente ridicolo. Dice basta alle polemiche quando non sono ancora cominciate. Accusa il Comune di responsabilità che non hanno nulla a che vedere con il problema che si è verificato. Riesce a dire che il ritardo è quasi provvidenziale. Forse era meglio precisare che si tratta di una velina della direzione generale dei Riuniti. La cui sorte, a questo punto, nonostante la pelosa difesa, è segnata.

  8. Scritto da Scettico

    Al tempo in cui si decise di realizzare l’ospedale alla Trucca, un’area manifestamete umida e infelica, tutti condivisero destra e sinistra a parte la sinistra estrema, quella scelta.
    Ai detrattori fu detto che si trattava di una scelta obbligata, della capacità del fare del riformiso della rinnovata capacità di “governo dei processi”, ecc. ecc.
    Ora chi rispondrà? Le barche per andare in ospedale saranno fornite dalla novella capacità di stare sempre a galla di certa sinistra?

  9. Scritto da Rob

    Però l’ingegnere resposabile del cantiere dice che non è sprofondata nessuna torre.

  10. Scritto da come volevasi dimostrare

    E’ penoso constatare che i lavori di una struttura così importante mostrino errori di valutazione e calcolo nella natura idrogeologica, solo alla fine dei lavori, Ma inizialmente sono stati fatti i dovuti rilievi e studi oppure i professionisti sono stati soltanto pagati?
    sarebbe utile ricevere pubblicamente i chiarimenti e, perchè no, anche i documenti di tali studi propedeutici.

  11. Scritto da Era quello che volevamo

    Olè, nuovi appalti per sguazzare e ladrare! Olè olè, avanti che c’è posto per i soliti noti. La tavola si imbandisce di nuovo, tutti (gli amici) a tavola.

  12. Scritto da marco

    Ricordo benissimo che in un primo momento si era scartata la scelta della Trucca pechè, si diceva, quando piove tutta l’acqua dei Colli confluisce in quel posto. Quando alla fine hanno scelto quel posto ho pensato: hanno trovato il modo per risolvere il problema. Invece a quanto pare no. E ora ci si sorprende?

  13. Scritto da Piero T.

    Detto cinicamente… ma che ” mangino “, una fetta di torta non si nega a nessuno, ma almeno facciano le cose per bene…
    Ma qui siamo davvero al ridicolo penoso : e io non guardo a chi ha fatto scelte, lo ammetto, ma ai costi ed al risultato. E non sorrido.

  14. Scritto da Alberto

    Lo si sapeva fin dall’inizio che l’area scelta era lo scolmatoio dei Colli ed i terreni infatti allora valevano una cicca!

  15. Scritto da sindaco

    I soliti commenti beceri: ma cosa credete che in una struttura cosi’ imponente tutto debba filare liscio??? Gli incovenienti sono sempre dietro l’angolo..un po’ di acqua e che sarà’ mai!!! Mamma mia, ma pensate ai guali di casa Vostra!!!!!

  16. Scritto da grandi-opere

    Che la zona fosse piena di acqua sotterranea lo sapevano anche i nostri bisnonni nel 1800 ……………….

  17. Scritto da capitano

    potrebbero aprire il reparto per le cure termali coi fanghi.

  18. Scritto da red

    Ricordo, come già fatto anche Scettico, che l’unica a porre il problema dell’acqua e quindi ad esprimere contrarietà al nuovo ospedale in quella zona è stata Rifondazione Comunista. Può piacere o meno ma è così. Oggi vediamo gli effetti di quella scelta. Certo che si risolverà la cosa, ci mancherebbe, ma non bisognava avere la sfera di cristallo per prevedere tali conseguenze. L’insipiena politica del centrodestra e anche dell’allora centro-sinistra (Popolari, PDS,ecc.) è stata enorme.

  19. Scritto da corti-novis

    Di sicuro nell’appalto non erano previste pozzi che con pompe estraggono acqua piovana, per rimandare un’anno vuol dire che di pozzi con relative pompe ne dovranno farne parecchi. Lo sapevano che tutta la zona nel sottuosuolo è ricca di acqua (brembo e serio quasi si toccano). Così i costi saliranno ancora. Quando pioverà per tre giorni di seguito basteranno le Pompe?

  20. Scritto da Vittorio

    AH AH AH ..IL SOLITO PASTICCIO ALL’ITALIANA, ,SI COSTRUISCE SOPRA UN LAGO SOTTERRANEO.AMMINISTRATORI BERGAMASCHI INCOMPETENTI.!!!TUTTI ,DESTRA,CENTRO E SINISTRA.

  21. Scritto da MM

    EVVIVA!!!! E ADESSO COME LA METTIAMO? DI CHI SONO LE RESPONSABILITA’? LO SAPEVANO TUTTI CHE LA ZONA PRESENTAVA UN PROBLEMA DI ACQUA NEL SOTTOSUOLO E SI PENSAVA NELLA COMPETENZA E PROFESSIONALITA’ DEI TECNICI. ED INVECE ECCO I RISULTATI. SIAMO IN MANO A DEGLI AVVENTURUERI CHE SPENDONO IL DENARO DEI CITTADINI (QUELLI CHE PAGANO LE TASSE) E NON RISPONDONO MAI DEI LORO ERRORI. POVERA ITALIA!!!!

  22. Scritto da karajan

    Bastava un bimbo dell’asilo nato in quei paraggi, avendo ascoltato le storielle dei nonni, ad avvertire quei sapientoni di geologi, che per legge hanno dovuto dare il rapporto sullo stato della stabilità di quel terreno, che LI IN TEMPI POCO LONTANI ERA TUTTO UN’ACQUITRIGNO!!!!!!!!!! Ma si sà , in Italia le cose così funzionano e noi bergamaschi che ci sentiamo i migliori, siamo andati nella cacca, come se fossimo napoletani (chiedo perdono a Napoli).

  23. Scritto da dondante

    BINGOO……..
    Finalmente qualcosa comincia ad uscire….
    Peccato però, ma sul blog di beppe grillo queste precise cose erano scritte gà da parecchi anni
    clikkare per credere …. http://www.meetup.com/beppegrillo-195/boards/thread/4733034/0/
    Non vedo non sento non parlo, eppure il cantiere è stato presidiato per anni da chi doveva sentire,vedere parlare…
    NON DIMENTICHIAMO CHI IN QUEL CANTIERE E’ MORTO PER LAVORO FORSE NELLA INDIFFERENZA DI MOLTI CHE FORSE NON HANNO VISTO SENTITO E PARLATO

  24. Scritto da l'Oter

    Ol me nono al me racontava che a la truca ghera ol lac coi pes fino al 1928, poi ol duce la fat un po’ de bonifica,ma sota ghe’ amo’ acqua.

  25. Scritto da speculare sul dolore è da infami

    MAFIA AL NORD”’????ma va là…..acqua e rombo di aerei sono la giusta ninna nanna che auguro a berghem( che de bale ghe n’ha mia @24),quando sarà ricoverato in quel della trucca…trucca? un trucco travestito? nuove escort formigoniane…ah…ah…ah…CURIAMOCI TUTTI con medicine alternative …questi luoghi puzzan di macello….

  26. Scritto da Paolo

    A luglio ho avuto occasione di parlare con alcuni lavoratori del cantiere, che mi dissero che una torre era sprofondata di 5 cm (in progressione). Dato esperienziale, al di là delle dichiarazioni dell’ingegnere… Che cmq ha sempre la possibilità di smentire, o sbaglio?

  27. Scritto da dan

    che vergogna ! diventerà un ospedale fantasma come quelli del sud ! chiamiamo il Gabibbo !!!

  28. Scritto da dan

    @12 bergamo è casa mia, quindi anche dove sorgerà il nuovo ospedale è casa mia ! ma tu non è che per caso sei il progettista ?

  29. Scritto da berghem

    quate bale chè ghì

  30. Scritto da Annalisa

    Domanda: chi era proprietario di quel notorio acquitrino ai tempi in cui fu deciso di localizzare proprio lì il nuovo ospedale? Forse la Curia?

  31. Scritto da W V.E.R.D.I.

    La butto lì:non si potrebbe giocarci su sta cosa?non dico di farci le terme ma..bò…qualche piscina sotterranea,un qualcosa di giochi d’acqua.insomma..l’acqua arriva da se,facciamola lavorare in qualche modo

  32. Scritto da Andrea

    tranquilli i problemi verranno risolti… in men che si dica… l’area degli attuali ospedali fa gola a parecchi imprenditori palazzinari che non aspettano altro per poter costruire case da vendere a prezzi esagerati!
    ha ragione elio!!! LA TERRA DEI CACHI!!!!! ahaaah

  33. Scritto da deb

    Rifondazione comunista aveva votato a favore della martinella in quanto qualcuno aveva interessi economici in quella zona. Lo so perchè facevo parte del partito ed è meglio che sto zitto…..

  34. Scritto da Roberto

    Annalisa i problema non sono i vecchi proprietari della Trucca, ma i quelli della Martinella dove si doveva realizzare l’ospedale e su cui ogni tre per due si propone da anni di realizzare varie abitazioni. Ricordi la questione spostamento dello stadio, e per fortuna che in maggioranza ci furono i soliti comunisti che puntarono i piedi, senò………..
    Cavolo, vista la piscina alla Ttrucca e le proposte speculazioni alla Martinella che alla fine che abbiano ragione proprio i Komunisti?

  35. Scritto da Francesco Macario

    deb, va be dire bugie, tu forse sarai stato in Rifondazione,(cosa di cui dubito ampiamente, o se partecipavi alle riunioni evidentemente dormivi) ma io stavo in giunta e ciò che dici è totalmente falso.
    Il PRC si è sempre opposto a ogni ipotesi di edificazione alla Martinella a favore della cintura verde, infatti partecipa a ben due comitati per la salvaguardia della Martinella a Bergamo e Torre Boldone.