BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il nostro Prg l’aveva escluso lì proprio per l’acqua”

Gli estensori del Prg, Gandolfi e Secchi avevano scelto la Martinella come sede dell'ospedale proprio per via del terreno più sicuro.

Più informazioni su

L’architetto Vittorio Gandolfi, insieme a Bernardo Secchi è l’estensore del Piano regolatore di Bergamo che prevedeva l’insediamento dell’ospedale nuovo alla Martinella. Una scelta che poi a livello politico è stata cambiata, nella localizzazione, e il Consiglio comunale ha preferito ubicare la nuova struttura sanitaria nella parte occidentale della città.
Vittorio Gandolfi oggi si augura "che a questo punto venga risolto in fretta il problema delle infiltrazioni perchè siamo in dirittura d’arrivo e l’ospedale deve partire". Ma ricorda che i motivi che fecero scelgliere ai due urbanisti l’area della Martinella erano proprio legati alla presenza d’acqua nel terreno: "Era cosa nota, notissima, bastava chiederlo ai contadini che si vedevano spesso i campi inondati". Invece la Martinella "poggia su un terrano ghiaioso e anche alla confluenza di due vallate, fatto che non fa stagnare la nebbia come invece capita alla Trucca".
Nel recepire il disegno del Prg però i politici di Bergamo hanno, non senza articolate discussioni, preferito l’area della Trucca come sede dell’ospedale. "Io e Secchi abbiamo esplicitamente espresso tutte le nostre perplessità in sede di dibattito, mentre l’allora direttore generale dell’ospedale aveva ribadito il concetto dell’indifferenza dell’ubicazione. Alla fine è prevalsa la linea Trucca, contro il nostro parere".  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ghi(g)no di tacco

    La risposta è molto semplice. Lo spostamento nella zona della Trucca fu voluto dai primari degli ospedali di Alzano e del Bolognini di Seriate (verificate i nomi dei direttori sanitari che avevano anche incarichi politici), i quali fecero enormi pressioni a livello locale e regionale perchè ritenevano che la localizzazione della Martinella danneggiasse il proprio bacino di utenza ospedaliera, riducendo il numero dei malati ricoverati ecc.
    La responsabilità è della classe medica.

  2. Scritto da esaminare gli atti prima di ...

    Per simonetti:la scelta della Martinella era ancora più sciagurata. E’ stata rifiutata (vedere le Osservazioni al PRG prima di parlare) perchè alla Ma rtinella si sarebbero creati enormi disagi (ripeto enormi disagi) e gravissimi problemi di traffico! La serietà e l’indipendenza dell’ormai ex dirigente comunale si sarebbe dovuta esprimere con il rifiuto di scegliere La Trucca, rinunciando alla prosecuzione del suo incarico. Come dipendente non avrebbe avuto conseguenze sullo stipendio! Invece…

  3. Scritto da Filippo Simonetti

    ricordo come un bell’esempio di serietà e correttezza tecnica e culturale, la chiarezza con cui l’arch. Gandolfi, cofirmatario del PRG, si oppose alla nuova scelta della Trucca. Scelta che infatti ha poi oggi compromesso un’area vocata al verde e lasciato irrisolta la destinazione della Martinella.

  4. Scritto da gmv

    sono curioso, anzi sfacciatamente curioso di vedere come andrà a finire! un ospedale nuovissimo, all’avanguardia, a Bergamo, … con un padiglione intero che assorbe infiltrazioni d’acqua … ora le responsabilità si rimpallano … i soldi non ci sono … etc etc …ma quando hanno deciso di costruire non hanno valutato la situazione? sono stanco di essere amministrato da gente incompetente, inconcludente e incapace! questi signorie – e solo loro – paghino per le loro scelte irresponsabili

  5. Scritto da Orazio Amboni

    Quando a suo tempo discussero in Consiglio Comunale, ci fu chi (Nappo) disse “Anche Venezia è costruita sull’acqua…”.
    Bisognerebbe mandargli la bolletta energetica delle pompe.

  6. Scritto da giorgio57

    non vorrei essere nei loro panni.
    In effetti i motivi dello spostamento non si sono mai compresi fino in fondo. Mah……….

  7. Scritto da Ovvio

    Giorgio 57
    Ma è ovvio, l’hanno costruito li perchè era sull’acqua.

  8. Scritto da NicKarter

    Già, l’ex assessore all’urbanistica Nappo. Altro che fargli pagare bollette energetiche. Dovrebbe spiegare tutti i motivi che indussero ad una scelta sciagurata, già avvertita all’epoca. E adesso? MA possibile che dobbiamo pagare sempre noi, cittadini tanto più corretti e laboriosi, quanto più …… ORA BASTA CON I POLITICI CHE NON FANNO GLI INTERESSI DEI CITTADINI. Ci spieghi Nappo.

  9. Scritto da Alfredo

    E poi perchè lo hanno fatto li????