BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“E i parcheggiatori abusivi torneranno al lavoro?”

Intervento di tre lettori che negli ultimi mesi hanno affiancato i cosìddetti "parcheggiatori abusivi" nella zona degli Ospedali Riuniti.

Più informazioni su

Egr. Direttore,

abbiamo letto con molta attenzione gli articoli apparsi oggi sui principali quotidiani locali, inerenti il ritardo nel completamento dei lavori di costruzione del nuovo ospedale, e di conseguenza nello spostamento del vecchio. Una notizia del genere non poteva che suscitare in noi una serie di dubbi e riflessioni che qui vi proponiamo.
Considerato che il contratto stretto da Atb con la cooperativa "Impegno Sociale" (cooperativa cattolica legata alle ACLI) sotto stretto mandato dell’Amministrazione Comunale (leggasi Assessore Invernizzi) per la gestione dei parcheggi nella zona dell’Ospedale Riuniti di Bergamo scadrà nel dicembre 2010, ci chiediamo fin da ora quali saranno gli scenari futuri cui si potrebbe andare incontro nei sei mesi successivi che intercorrono tra questa data e il reale spostamento previsto entro la fine dell’estate 2011.
La prima ipotesi è che, visto il grave stato economico in cui versa Atb (confermato da fonti interne all’azienda), il Comune abbandoni la strada fin qui percorsa della gestione tramite la cooperativa, ammettendo così di fatto il fallimento della suddetta e permettendo al gruppo di "parcheggiatori abusivi" di ritornare alle proprie vecchie mansioni.
La seconda ipotesi è che il Comune chieda ad Atb di estendere il contratto della cooperativa "Impegno Sociale" per altri sei mesi.
Certamente sarà quest’ultima ad essere presa in considerazione e proprio al riguardo sorgono spontanee alcune domande:
1. Se è vero che Atb versa in un tale stato economico da vedersi costretta ad aumentare le tariffe di circolazione sui propri mezzi e che si sta apprestando a compiere una significativa riduzione del proprio personale, ci chiediamo quanto denaro pubblico (atb è ancora a tutti gli effetti una società municipalizzata!) il comune intende investire pur di continuare con questa modalità di gestione del parcheggio e soprattutto se è previsto un bando di gara al quale possano partecipare più enti o cooperative allo scopo di ridurre al minimo i costi, oppure se il Comune preferisce continuare a investire sul partner attuale "Impegno Sociale".
2. Se è vero che “il problema creato dai parcheggiatori abusivi nella zona dell’Ospedale Riuniti di Bergamo si può considerare, ad oggi (12 maggio 2010), risolto”, come ha dichiarato l’assessore Invernizzi in sede di colloquio pubblico, ci chiediamo quale sia la realtà sulla quale l’amministrazione fondi le proprie azioni, perché ad oggi (22 settembre 2010) la situazione di quel parcheggio è tutt’altro che risolta.
Alcune persone si sono viste costrette a cambiare città ed approfittando della stagione estiva hanno intrapreso l’attività di venditori ambulanti sulle spiagge italiane ed ora sono in via di rientro; altre invece sono rimaste in città ed approfittando dell’apertura estiva delle piscine Italcementi hanno continuato a svolgere l’attività di venditori nelle zone a parcheggio gratuito e di parcheggiatori nei 19 posti situati in Largo Barozzi, (di fronte al parcheggio privato), in cui il pagamento della sosta non è affidato alla cooperativa (che non riesce a coprire il servizio in quell’area), ma dove è ancora in funzione il parchimetro.
È necessario però sottolineare che durante l’estate numerose persone, sempre in condizioni di precarietà lavorativa dovuta alla crisi economica, si sono aggiunte ai già presenti.
Sono passati circa cinque mesi ed ancora una soluzione concreta per queste persone, se non un semplice e generico invito a rivolgersi ai servizi sociali, il Comune non è stato in grado di trovarla. E noi che in questi mesi abbiamo avuto colloqui con numerosi assessorati, ci permettiamo di aggiungere che forse non è stata nemmeno cercata.

Dominguel Radesca
Marco Rubino
Giorgio Cassina

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mucca carolina e poggi.olini

    Diciamo la verità , il problema non è stato mai risolto , ma solo spostato.
    Tutta pubblicità del milione alla panna….

  2. Scritto da 081

    Per eliminare il problema basterebbe non dargli più soldi.
    Confido, pertanto, nel riconosciuto senso civico dei bergamaschi, auspicando che in futuro episodi incresciosi del genere non possano più turbare la regolare produttività e virtuosità del capoluogo orobico(riconosciuta a livello mondiale) anche con ricadute in termini di decoro.

  3. Scritto da 081

    P.S.:comunque danno fastidio – e non poco – anche i parcheggiatori regolari in pettorina arancione…perchè non se ne stanno buoni buoni sul marciapiede, anzichè passeggiare da un capo all’altro della strada come se stessero nel salotto di casa propria.
    P.P.S.:ma siamo sicuri che sono autoctoni?La Lega non ha richiesto la “corsia preferenziale” al pari degli studenti lumbàrd per i test di ingresso nelle università? Il Trota (un altro chair-man bordato di verde) ha forse deciso di laurearsi…

  4. Scritto da Emiliano

    Il problema numero uno a Bergamo sono i parcheggiatori abusivi nelle vie vicine all’ospedale?!? Poveri noi!

  5. Scritto da Terrone

    quanto schifoso casino per dieci disperati migranti che chiedono ol’elemosina in un parcheggio di un ospedale!!!…fra poco dovremo Riprendere l’emigrazione anche noi italiani…non dimentichiamo..

  6. Scritto da il giudice

    Concordo appieno con @ 1 e 2.

  7. Scritto da padano

    Andassero a lavorare che è meglio per tutti.

  8. Scritto da non ci credo

    non posso credere che con i problemi che ci sono in Italia e mi pare siano ben evidenti ogni giorno di più, ci sia gente che perda tempo e prenda carta e penna per scrivere una lettera sui parcheggiatori abusivi dell’ospedale!!!

  9. Scritto da animal

    Sono pienamente d’accordo con 1,2,3,4,5..il nostro problema non sono i parcheggiatori…è la lega.

  10. Scritto da Alberto Da Giussano

    animal..me spiace rammentare che la maggioranza ha dimostrato alle ultime elezioni che non la pensa come il 1,2,3,4,5,6.

    saluti

  11. Scritto da pg

    Speriamo che una soluzione per questi parcheggiatori abusivi,il comune non la trovi affatto!La soluzione la potrebbero trovare i tre lettori magari adottandoli,