BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Precipita dal terzo piano Muore bimbo di due anni fotogallery

Inutili i tentativi dei soccorritori di rianimare il piccolo Ahamed Banyere, del Burkina Faso. La madre l'ha lasciato solo mentre andava a prendere l'altro figlio a scuola. Indagano i carabinieri.

Tragedia a Ponte San Pietro nella tarda mattinata del 20 settembre. Un bambino di due anni è precipitato dalla finestra di casa, al terzo piano del condominio di via don Begnis 1. E’ morto poco dopo. Il piccolo è Ahamed Banyere, originario del Burkina Faso.
I carabinieri, che stanno indagando sull’accaduto, ritengono che si sia trattato, con ogni probabilità, di un incidente domestico, di una disattenzione dei parenti. Ipotesi confermata a pieno anche dalle testimonianze, che abbiamo raccolto sul posto, di due donne che passavano da via Begnis attorno alle 12,20. Entrambe hanno raccontato di aver visto il piccolo precipitare dalla finestra e schiantarsi al suolo. Subito dopo i soccorritori del 118, chiamati da una delle due donne, hanno tentato di rianimarlo, ma senza riuscirci. "Quando il bimbo era ancora a terra, sul selciato una donna è arrivata in via Begnis e si è capito subito che era sua madre – racconta Marita Pagani, che ha assistito alla scena -. Teneva mano nella mano un altro bambino, il fratello più grande. Era disperata. Ha spiegato poi che era andata a scuola a prendere l’altro figlio e che aveva lasciato il più piccolo in casa, mentre dormiva. Dal momento in cui la mamma è uscita di casa sono passati circa cinque minuti". Ma il bimbo dev’essersi svegliato e poi si è arrampicato sulla finestra. Quindi la caduta. "Io non l’ho visto cadere, ho sentito il tonfo e mi sono voltata per vedere cosa era successo. Il piccolo non dava segni di vita: non piangeva, non si muoveva. Aveva il volto rivolto verso l’alto, non ha perso sangue. La donna che l’ha visto cadere ha chiamato i soccorsi. L’ambulanza è arrivata, ha cercato di rianimare il bimbo, si è capito subito che le sue condizioni erano gravissime. Ho sorretto la mamma, distrutta dal dolore. Il padre è arrivato poco dopo".
Dopo un primo tentativo di rianimazione il 118 l’ha trasportato immediatamente all’ospedale di Ponte San Pietro. Ma il bimbo è morto. I parenti del piccolo sono stati convocati nella caserma dei carabinieri di Ponte, in via Adda. I militari stanno cercando di accertare l’accaduto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.