BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Meglio la sconfitta che un pareggio sofferto Siena mi ha fatto capire che la squadra c’??” video

"Il tipo di problema per il giocatore ?? di psicologico, fisicamente ?? tirato a lucido. Sabato sar?? ancora in campo", le parole del tecnico su Ardemagni.

Più informazioni su

“Se dovevo scegliere tra lo strappare un pareggio soffrendo nella nostra metà campo per novanta minuti e perdere come abbiamo giocato, avrei scelto senza dubbio la seconda opzione”. Parole di Stefano Colantuono, reduce dalla sconfitta contro il Siena di Conte che ora si trova in vetta solitario alla classifica di serie B. Dalla Toscana si è tornati a Bergamo con zero punti ma il tecnico è soddisfatto della prestazione: “Abbiamo fatto un grosso possesso palla ed il loro gol è nato da un nostro errore in attacco che ha dato il via all’azione del gol di Mastronunzio. Come non mi ero esaltato dopo la vittoria di Pescara non mi deprimo dopo questa gara, anzi sono più convinto che con dei miglioramenti minimi questa squadra può diventare una squadra davvero tosta”.

IL PROBLEMA DEL GOL
“Chi si aspettava una squadra che andava a Siena con un atteggiamento remissivo si è sbagliato –continua il tecnico romano -. Siamo andati a giocarcela a viso aperto su un campo difficile contro una squadra favorita per la promozione. Abbiamo perso ma se raggiungevamo il pareggio non sarebbe stato uno scandalo. Detto questo, è ovvio che dobbiamo fare molto meglio davanti anche se le occasioni ne abbiamo avute, Varese a parte, almeno 3-4 a partita”. Già, un reparto offensivo che non è ancora riuscito a trovare il gol su azione, quel gol che sembra la vera malattia dei nerazzurri in questa stagione. “Segniamo solo su palle inattive? Significa che comunque costruiamo l’azione per guadagnarci quelle punizioni o quei calci d’angoli. Sul problema del gol è un dato oggettivo, siamo sia sfortunati che imprecisi là davanti, soprattutto sbagliamo spesso appoggi e passaggi negli ultimi 30 metri, quelli decisivi per concludere l’azione”.

L’ESPULSIONE
L’arbitro mi ha cacciato per aver protestato ma io non ho mancato di rispetto a nessuno; ero arrabbiato non tanto per il rigore, quanto per il mancato fischio della punizione con conseguente cartellino rosso per il difensore che ha atterrato Ardemagni. Ho rivisto in tv l’azione e confermo che il penalty non andava dato ma il resto sì: si è trattato di un errore clamoroso. Non dico che il Siena in dieci si sarebbe fatto rimontare, voglio solo che ci diano quello che ci aspetta”.

TORMENTONE ARDEMAGNI
Per l’attaccante, rispolverato dal primo minuto, altra prestazione scialba, di quelle che – purtroppo per i tifosi bergamaschi – sono solite per lui in questo inizio campionato. “Lo ripeto, Matteo deve ritrovarsi ed è necessario stargli il più vicino possibile. E’ passata da una società come l’Atalanta dove le pressioni per un giocatore sono molte di più rispetto a Cittadella; Bergamo è una piazza che dà molto ma che giustamente pretende molto”. Supererà presto questo momento e sabato vi dico fin da ora che sarà nuovamente in campo. Il tipo di problema per il giocatore è di psicologico perché fisicamente è tirato a lucido: è stato l’unico a non aver saltato un allenamento in preparazione e i suoi parametri come ad esempio il peso e il rapporto tra massa magra e grassa sono perfetti. Tutti lo stanno aspettando, compresi i compagni di squadra con la quale forma un gruppo solido e sano e dove tutto sono a disposizione di chi è in difficoltà”.

CAPITOLO INFORTUNATI
“Siamo ad inizio settimana ed è difficile dare valutazioni. La sensazione è che sabato avrà più possibilità di scendere in campo Bellini rispetto a Tiribocchi. Talamonti? E’ uscito per un problemino muscolare e lunedì sera farà un’ecografia ma credo che non sia nulla di grave”.
 

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da a 50 km ci sono inter e milan

    non capisco tutta questa voglia di criticare dopo sole 5 giornate….e’ ovvio che il mister in un momento delicato non possa tirare m…a in faccia a tutto e tutti (se stesso compreso),cerca di salvaguardare la squadra per il bene di tutti. I conti si fanno quando ci sara’ piu’ carne al fuoco.Tanti tra coloro che postano gli articoli dell’ atalanta mi sembrano piu’ adatti al parterre neroazzuro che c’e’ a 50 km da qui, quello dell’ Inter che vince lo scudo da 5 anni e anche quest’ anno lo farà.

  2. Scritto da il giudice

    “Meglio la sconfitta che un pareggio sofferente….” , aiuto la vedo male.

  3. Scritto da 1907/b

    COSI MI PIACI !!!!

  4. Scritto da evair

    Bravo !
    Primo tiro in porta al 35 del primo tempo !
    E’ andata bene che non ci hanno fatto il 2 e il 3 a zero!
    Negli ultimi 30 mentri non sapevamo cosa fare :
    Bravo Mister, buon lavoro fatto fino ad oggi ! Mi pare il torino dello scorso anno.

  5. Scritto da pavel

    diaciamo: su due partite meglio una vittoria e una sconfitta che due pareggi così anche la classifica si muove di più… alla fine si conteranno i punti non altro

  6. Scritto da disocupato

    Allora posso dormire tranquillo!

    Torino sta ancora festeggiando la tua partenza…la vedo grama!

  7. Scritto da Alberto

    Incredibile!

  8. Scritto da Mister incomprensibile

    Ura sappiamo che Colantuono preferisce perdere che pareggiare.Ma attenzione: quando pareggerà subrndo il gioco degli avversari potremo bombardarlo di critiche. Su Mister, un po’ di onestà non farebbe male !!