BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ardemagni continua a deludere, si salva Barreto.

L'ex bomber del Cittadella ?? irriconoscibile ed anche l'eroe di Pescara, Manfredini, ?? in giornata no. Si salvano Raimondi e Barreto.

Più informazioni su

Consigli 6: gli tirano una volta in porta e prende gol ma non ha responsabilità. Per il resto, partita da spettatore se si esclude una deviazione su punizione nella ripresa.
Raimondi 6: recuperi in progressione, limita le sfuriate di Sestu e si fa vedere spesso in avanti andando al tiro un paio di volte. Grande volontà per l’esterno atalantino che dà l’impressione di non mollare mai.
Talamonti 5.5: partita sufficiente anche se dà l’impressione di subire anche lui l’insicurezza del compagno di reparto Manfredini. Esce ancora per infortunio nel secondo tempo (dal 22’st Capelli sv).
Manfredini 5: l’eroe di Pescara è irriconoscibile. Il capitano si fa sorprendere da Mastronunzio nell’occasione del gol che gli prende il tempo e insacca comodamente di testa. Non solo, allo scadere del primo tempo commette una leggerezza dando il via ad un contropiede che per fortuna della Dea finisce male per i senesi.
Peluso 6: meglio nella ripresa quando aumenta la spinta in fascia e riesce a raggiungere in un paio di occasioni il fondo.
Bonaventura 5: forse la peggiore partita di Jack di questa stagione. Non salta mai l’uomo e non butta in mezzo nemmeno un cross. Giustamente sostituito (dal 15’st Ruopolo sv)
Basha 5.5: ritorna titolare dopo la prima partita ma il risultato non è soddisfacente. Qualche palla recuperata e poco altro.
Barreto 6: continua a giocare da regista e lo fa bene. Dà i tempi alla squadra e prova verticalizzazioni dove però arrivano in ritardo le punte bergamasche che come al solito sono appannate.
Padoin 6: Colantuono preferisce lasciare Pettinari in panchina ed inserisce il friulano a destra, spostando a sinistra Bonaventura. Nel ruolo che ha ricoperto da anni sembra, paradossalmente, meno a suo agio. In ogni caso l’unica occasione per i nerazzurri nel primo tempo arriva da un suo tiro dai venticinque metri.
Ceravolo 5: più mobile di Ardemagni, agisce da seconda punta alle spalle dell’ex Cittadella. Mobilità che però non fa rima con qualità (dal 6’st Doni 6: qualche tocco morbido e un tiro da fuori come quello allo scadere che sibila vicino al palo destro di Coppola).
Ardemagni 4.5: qualche spizzicata di testa e la sua partita finisce lì. I 22 gol dell’anno scorso continuano ad essere un miraggio e lui continua ad essere l’ombra del bel giocatore di Cittadella.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da koteto

    ma che colpa ha ardemagni se non gli arriva neanche un pallone giocabile?
    iniziamo con la stessa storia di acquafresca?

  2. Scritto da ABC1907

    lasciando perdere che non fa gol,può capitare. mi piacerebbe che Ardemagni almeno conquistasse punizioni, fecesse salire la squadra e crei spazi portando via l’avversario. per ora non si vede nemmeno questo. arrivano poche palle. è vero. però quelle che gli arrivano manco le vede. gran mezz’ora di doni. almeno ci ha provato con 3 tiri in porta