BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Altari fioriti”, tornano gli altari vestiti di fiori

Sabato 18 e domenica 19 sei chiese avranno i propri altari coperti di composizioni floreali realizzate da otto fioristi di citt?? e provincia.

Più informazioni su

Altari fioriti”. Torna l’iniziativa del Gruppo Fioristi Ascom che sabato 18 e domenica 19 vedrà gli altari di sei chiese cittadine , dallo stile prevalentemente barocco, saranno “vestiti” di fiori e colori in perfetta armonia con le policromie marmoree. Otto fioristi di città e provincia saranno impegnati a dimostrare con i loro lavori che è possibile effettuare una simbiosi tra natura e scultura. 
La manifestazione, che ad ogni edizione tocca zone diverse della città, sarà concentrata quest’anno in Borgo Santa Caterina, dove saranno adornati gli altari maggiori del Santuario della Beata Vergine Addolorata, di San Nicolò ai Celestini e della chiesa di Santa Caterina.
In centro, invece, le composizioni floreali si potranno ammirare nella chiesa di Santo Spirito (altare del Santo Crocifisso), in quella di Santa Maria e San Marco (altare maggiore) e nella chiesa dei Santi Bartolomeo e Stefano (altare della Madonna del Rosario). Le sei chiese possono formare anche un unico itinerario che, tappa dopo tappa, svela devozione, storia, arte e professionalità: domenica 19 è in programma una visita guidata con partenza alle 15 dal Santuario di Borgo Santa Caterina. L’inaugurazione è prevista sabato 18 alle ore 12 al Santuario della Beata Vergine Addolorata in Borgo Santa Caterina, con monsignor Davide Pelucchi, Vicario generale della Curia di Bergamo.
Le chiese saranno aperte al mattino secondo l’orario consueto di ciascuna, al pomeriggio dalle 15 alle 19.
La chiesa di San Nicolò ai Celestini sarà aperta dalle 9 alle 11 e dalle 15 alle 16.30.
Gli altari fioriti saranno inoltre protagonisti di una mostra fotografica allestita domenica 26 settembre sul sagrato della chiesa di San Bartolomeo (in una giornata di festa, scandita da momenti musicali e con attrazioni per i bambini, dai giochi alla fattoria didattica) e successivamente, al 28 settembre al 4 ottobre, nell’ex sala consiliare in via Tasso.
«Abbiamo inserito “Altari fioriti” nel calendario dell’iniziativa “Fermiamoci nella Creazione” perché per celebrare i sacramenti occorre creare un ambiente nobile, accogliente e festoso – commenta don Francesco Poli, direttore del Centro Diocesano per la Pastorale Sociale – Tra i vari accorgimenti da adottare i fiori aiutano i fedeli a sentirsi accolti in una vera e propria atmosfera di bellezza, anche perchè sono supporto per la preghiera e la contemplazione».
«Altari Fioriti – aggiunge il presidente del Gruppo Fioristi dell’Ascom, Adriano Vacchelli – è un appuntamento importante per la categoria. È un’occasione per “mettere in mostra” la tecnica, le capacità e il gusto degli addetti ai lavori, ma anche per approfondire il ruolo dell’arte floreale nel contesto liturgico, oltre che per confrontarsi e crescere professionalmente realizzando nuove soluzioni ed idee».

I fioristi che hanno aderito all’iniziativa: 

– Santuario Beata Vergine Addolorata
Fioreria Ponti – Grassobbio
– Chiesa di Santa Caterina
Pollice Verde di via Angelo Maj – Bergamo
La Fioreria di Dolci – Almè
– Chiesa Santo Spirito
La Margherita di Fracassetti Antonia – Gorlago
– Chiesa Santa Maria e San Marco (zona poste)
Fiorista Finardi di Sabrina – Castel Rozzone
– Chiesa San Nicolò ai Celestini
Floricoltura de Cock Lucie – Vailate
Gavazzi Ercole – Caravaggio
– Chiesa San Bartolomeo
Fioreria Amadei – Azzano San Paolo
All’organizzazione hanno collaborato anche Adriano Vacchelli di Osio Sotto, Fioreria Signori di Nembro e Floricoltura Moretti di Gorle.
Per info: www.pastoralesocialebg.it, tel: 035-4598550.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.