BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Treno per Orio, la Regione è interessata”

Lo ha confermato l'assessore alla Mobilità della Regione, Raffaele Cattaneo, dopo l'incontro con i rappresentanti degli Enti locali interessati.

Regione Lombardia è fortemente interessata alla realizzazione della ferrovia di collegamento tra Bergamo e l’aeroporto internazionale di Orio al Serio. Lo ha confermato l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, al termine dell’incontro con i rappresentanti degli Enti locali interessati dal progetto, i rappresentanti di Ferrovienord e Rfi Lombardia e il presidente del Comitato promotore dell’opera, Nunziante Consiglio.

Lo scopo della riunione era quello di focalizzare, a poco più di 5 mesi dalla costituzione del comitato, lo stato di avanzamento delle attività e le prospettive di sviluppo, con particolare riferimento alle adesioni raccolte nella fase propedeutica.

"Ho preso atto con favore del lavoro fatto dal Comitato promotore in questi mesi – ha detto l’assessore Cattaneo – e ho comunicato ai suoi rappresentanti che le ipotesi progettuali sottoposte sono, a un primo esame, condivisibili. Ho anche confermato che Regione Lombardia ha inserito questo progetto nel Programma regionale di sviluppo e questo ci consentirà di lavorare più speditamente a un intervento che concretizzi un collegamento ferro-aria, non solo di Bergamo con il suo aeroporto, ma anche verso la città di Milano e tutta la Lombardia".
"Ho chiesto al Comitato promotore di approfondire il lavoro – ha concluso Cattaneo – arrivando a una definizione del progetto che individui una modalità per assicurare l’autofinanziamento dell’opera in modo da reperire le risorse necessarie alla sua realizzazione, tenendo presente che la situazione dei bilanci regionali e degli enti pubblici, alla luce dei tagli previsti dalla manovra finanziaria, non si prospetta affatto rosea".

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da P.C.

    Speriamo che inizino i lavori della tramvia per la VBrembana.Sarebbe molto utile agli studenti ed ai lavoratori.Il turismo è importante ma credo che il pendolare sia la linfa della vita per una città.

  2. Scritto da Narno Pinotti

    Se la linea deve fermarsi all’aeroporto, meglio un prolungamento o una diramazione del tram (fermate a Campagnola e Orio al Serio); se (idea di Pirovano) si dovesse arrivare sulla MI-Ve a Romano, allora deve a mio parere trattarsi di vera e propria nuova linea ferroviaria che parta dalla stazione di Bergamo, pena tempi di percorrenza assai lunghi.

  3. Scritto da Rob

    A mio parere un’eventuale fermata del treno a Orio dovrebbe essere inclusa nell’ottica di un raddoppio della linea Bergamo-Brescia. Questo consentirebbe anche una deviazione su Bergamo di una buona parte (facciamo metà?) dei treni a lunga percorrenza della linea Milano – Venezia che a noi orobici servirebbero come il pane, mantenendo comunque la linea (più veloce) che passa da Treviglio. Inoltre l’accesso potrebbe essere garantito anche da Brescia. Non pensate che srebbe utilissimo?

  4. Scritto da W l'aereoporto

    caro “comitato” spero facciano il treno per orio e che cosi si ampli ulteriormente l’aereoporto.

  5. Scritto da angi

    Non serve ampliare l’aeroporto!.. Il problema non è questo, ma la realizzazione di nuove ferrovie in bergamasca sarebbe un’ottima scelta. L’aeroporto di Orio con quella ferrovia verrebbe automaticamente collegato alla rete ferroviaria della Lombardia e non solo, con meno pulman e con meno auto.

  6. Scritto da block

    Teniamo presente che la necessità di un tipo di progetto non può essere modellato secondo una presunta maggior facilità di finanziamento. Mi spiego, se Orio al Serio è l’hub dei bassocosto per il norditalia, è d’uopo il collegamento diretto almeno con Milano, a prescindere della volontà o meno di finanziare. Se così non fosse sarebbe far progetti che non secondo i reali problemi. Orio non ha bisogno di un treno per Bergamo, come dice lo zio Mike. Per försa. Non se ne fa nulla se non arriva a MI