BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Verona c’è la Fiera del riso

Più di venti giorni di degustazioni, dibattiti e mostre dedicate a uno dei piatti più amati dagli italiani.

Più informazioni su

Ad Isola della Scala fino al 10 ottobre 2010 si terrà la 44ª edizione della Fiera del Riso. Al suo interno verrà ospitata la 4^ edizione di Risitaly, la manifestazione italiana dedicata al riso. Riproponendo Risitaly Isola della Scala punta a diventare la capitale del riso italiano, non tanto per quantità quanto per la qualità prodotta nella pianura veronese: il Nano Vialone Veronese Igp, unico in Italia ad aver ottenuto ad oggi l’indicazione geografica protetta. Verranno allestiti spazi e cucine per la preparazione e la degustazione delle diverse varietà di riso cucinate secondo ricette tradizionali e moderne. La parte informativa, i dibattiti e le conferenze, riguarderanno i seguenti argomenti: aspetti produttivi-agricoli, gastronomici e nutrizionali del riso aspetti economici: – ultime novità relative all’organizzazione comune del mercato del riso – l’impatto delle politiche internazionali di commercializzazione – la tutela del consumatoreIl riso può sicuramente essere considerato uno degli alimenti più diffusi delle regioni del nord Italia, un tipico cibo contadino il cui basso costo di produzione lo rendeva uno dei cibi più popolari delle tavole dei poveri. Col passare degli anni il suo consumo si è molto diffuso, ed è attualmente l’ingrediente base di alcuni dei piatti più appetitosi del veneto, una pietanza protagonista di numerosi eventi gastronomici. La Fiera del riso di Isola della Scala è una kermesse tutta dedicata al famoso vialone nano, una varietà la cui coltivazione ha tradizioni antiche, e che ha svolto un ruolo molto importante nell’economia locale. Chi vorrà partecipare all’evento potrà godere delle eccellenti specialità disponibili presso gli stands gastronomici, ove sarà possibile acquistare il riso al naturale o gustarlo cucinato secondo le ricette del luogo. Ed oltre alle iniziative tipicamente culinarie, sarà possibile partecipare agli eventi collaterali previsti dal cartellone della manifestazione, tra cui mostre, tavole rotonde ed appuntamenti sportivi. Un nuovo modo di accostarsi alla cultura locale attraverso un’ottica del tutto differente, scegliendo l’approccio che, tra tutti, possiamo sicuramente considerare il più appetitoso. Una fiera dedicata a tutti i buongustai, ma anche a chi ama il folklore, la tradizione ed i prodotti genuini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.