BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Squalifica record in seconda, quattro anni a Farinotti

Mazzata del giudice sportivo sul giocatore dell Valcavallina che ha sferrato nei minuti finali della partita contro l'Unica un violento pugno all'arbitro.

Più informazioni su

Mazzata del giudice sportivo sull’Unione Media Valcavallina. Sotto la lente della giustizia sportiva la gara di Coppa Lombardia tra i bergamaschi e la formazione bresciana dell’Unica, terminata sull’1-2. Il comunicato parla di 0-3 a tavolino ma soprattutto di una squalifica di quattro anni a Pier Luigi Farinotti dell’Unione Media Valcavallina. Sul ragazzo dei gialloverdi pesa come un macigno il referto arbitrale.

Ecco le motivazioni complete della maxisqualifica:

Dal rapporto di gara e dal supplemento di rapporto si rileva che la gara in oggetto veniva definitivamente sospesa dal direttore di gara a seguito di grave violenza da lui subita da parte di un calciatore.
Infatti al 45° del 2° tempo il calciatore Farinotti Pier Luigi della società Valcavallina, a seguito di una decisione dell’arbitro di convalidare una rete a sfavore della propria società, rincorreva il direttore di gara lo insultava ed offendeva pesantemente e ripetutamente: per tal motivo il direttore di gara gli mostrava il cartellino rosso espellendolo. In quell’istante il calciatore sferrava all’arbitro una testata di lieve entità colpendolo alla fronte e subito dopo con un violento pugno
colpiva il direttore di gara all’occhio destro facendolo barcollare e provocandogli forte dolore che perdurava per un certo periodo e “ leggera fuoriuscita di sangue all’interno dell’occhio”. Il fatto gli impediva la possibilità della riapertura dell’occhio per alcuni minuti. L’intervento dei compagni del calciatore risolveva la violenza in quanto a forza lo allontanavano mentre questi lanciava insulti e minacce all’arbitro.
Peraltro il direttore di gara allega certificato rilasciato dal Pronto soccorso dell’ospedale di Lovere col quale documenta il trauma contusivo orbitario. A seguito di ciò il direttore di gara sospendeva definitivamente la stessa rientrando nello spogliatoio

accompagnato dai dirigenti locali. Gravi censure devono quindi essere assunte a sanzione di tale inqualificabile comportamento di gratuita ed ingiustificabile violenza, che non solo non trova attenuanti alcune, ma viene aggravata dal successivo pervicace e protratto comportamento minaccioso nei confronti del direttore di gara.
I fatti violenti su indicati, in quanto commessi da propri tesserati, e da addetti all’impianto sportivo rendono, infatti, oggettivamente responsabile la società Valcavallina, che deve perciò essere adeguatamente sanzionata ai sensi dell’art 4 del C.G.S.
P.Q.S.

DELIBERA
1) Di squalificare il calciatore Farinotti Pier Luigi della società Valcavallina, per anni quattro, vale a dire fino al 17-09-2014.
2) Di comminare alla società Valcavallina la sanzione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3 nonchè l’ammenda di € 300,00 per responsabilità oggettiva dovuta al comportamento attuato dal proprio calciatore.
3) Si da atto che gli altri provvedimenti relativi alla gara sono riportati nell’apposita sezione del presente comunicato


(da bergamoesport.it)

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ....alla faccia del tutore dell'ordine

    ……aggiungiamo che è un pubblico ufficiale che si è reso autore di violenza privata (seppure fuori servizio)!!! secondo me ci sono gli estremi per provvedimenti dell’autorità giudiziaria…..
    ANCH’IO SONO PER LA SQUALIFICA A VITA PER QUESTI TIPI DI EPISODI. SE SI AVESSE CONTINUITà DI QUESTE SQUALIFICHE, IN POCHI ANNI CAMBIEREBBE LA MENTALITà DI QUESTI SPORTIVI DI QUART’ORDINE CHE ENTRANO IN CAMPO PENSANDO DI GIOCARE LA FINALE DEI MONDIALI!!! PENSATE A GIOCARE E DIVERTIRVI!!

  2. Scritto da P.C.

    La giustizia sportiva é fin troppo benevola.Certi atti andrebero sanzionati con pena anche a livello civile e penale.

  3. Scritto da x 5

    x 5 e qualche pena corporal no ???

  4. Scritto da W L'ITALIA

    Giustissimo,ma questo Farinotti non ha ancora capito che il calcio e’ un gioco,ho giocato anch’io per anni una volta ho segnato un gol regolare che e’ uscito dalla rete,l’arbitro non ha convalidato perche’ solo per lui la palla non era entrata,fu un’ingiustizia ma mai mi sono sognato di usargli violenza.Forse come lezione a questo personaggio era meglio la squlifica a vita.

  5. Scritto da paul

    da ospitare temporaneamente in via gleno:con due possibilità, o alla casa di riposo a fare le pulizia” a gratis” o direttamente alla casa circondariale a meditare.

  6. Scritto da Giuseppe

    Ben fatto, ci vorrebbe lo stesso ricorre anche nel campo della giustizia penale italiana!!!!!