BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Pettinari potrebbe partire dalla panchina contro il Siena” video

Il tecnico in conferenza stampa sul possibile avvicendamento: "Quando un giocatore ?? in difficolt?? ?? bene dare chance a qualcun altro"

Più informazioni su

Sabato l’Atalanta va a Siena a giocarsela contro una delle Big di questo campionato. Seconda trasferta consecutiva dopo quella vittoriosa di Pescara che ha rimesso in carreggiata la squadra dopo i due pareggi zoppicanti contro Varese e Frosinone. “Siamo in media per essere ad inizio campionato che è sempre difficoltoso come ho già ripetuto mille volte. Qualche giocatore ha già raggiunto il top, altri sono in cammino perché ognuno ha i suoi bioritmi da rispettare”, le parole di Stefano Colantuono alla vigilia della gara contro i bianconeri, partita – come è successo in ogni giornata fino ad ora – che potrebbe riservare delle sorprese di formazione. “ La mia filosofia è non abbandonare nessuno – spiega l’allenatore atalantino – secondo me un buon allenatore deve tirare fuori da ogni giocatore che ha in rosa il suo massimo come mi è accaduto con Saudati il primo anno che ero a Bergamo dove, nonostante volesse andare via a tutti i costi, è risultato decisivo in alcune partite. Chi sta meglio settimanalmente gioca anche se è ovvio che non cambierò ogni domenica la formazione ma quando uno è in difficoltà è giusto che qualche altro ragazzo abbia delle chance”. Giocatori in difficoltà come Pettinari. “Il discorso sull’esterno è simile a quello di Ardemagni, quindi non escludo che domenica possa stare fuori e che l’eventuale esclusione possa giovarlo”.
Tornando alla partita si vuole evitare il tormentone Conte contro tutti e Colantuono continua a gettare vagonate di acqua ad ogni tentativo di accendere il fuoco sull’ex tecnico nerazzurro. “La partita contro il Siena è già piena di stimoli per i ragazzi considerando che i bianconeri sono nostri diretti concorrenti per la promozione e non voglio caricarne di altri guardando a ciò che è successo in passato”. Dal punto di vista tecnico-tattico nessun cambio di strategie nel lavoro settimanale. “Noi abbiamo preparato la partita come al solito perché il segreto della serie B è proprio questo: essere molto umili e lavorare ad ogni partita come se fosse quella decisiva – il credo dell’allenatore – se parti con una mentalità di preparare diversamente ogni singola gara si cade in errore”. Nessun cambiamento nel lavoro in allenamento che fa rima con nessun cambiamento nell’impostazione tattica della gara: “Da quando alleno non ho mai cambiato sistema di gioco in base all’avversario; certo dobbiamo avere presente contro chi giochiamo ma noi dobbiamo fare quello che sappiamo con la consapevolezza che possiamo fare bene ovunque”.
 

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.