BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Ex Enel, le trattative proseguiranno”

In merito all’area Ex Enel interviene il capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale e componente della Commissione Urbanistica Alberto Ribolla.

Più informazioni su

In merito all’area Ex Enel interviene il capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale e componente della Commissione Urbanistica Alberto Ribolla.

E’ diventata ormai una routine assistere alle giravolte del centrosinistra, che, ad inizio 2009, aveva approvato il Piano di Intervento Ex Enel con quelle volumetrie, con la forte contrarietà della Lega Nord espressa nelle sedi istituzionali e attraverso raccolte firme tra i cittadini. Ci fa piacere che ora si siano resi conto dei loro errori.
Il risultato che questa amministrazione ha ottenuto è già un successo – continua Ribolla – considerando che le eccessive volumetrie iniziali approvate dall’amministrazione Bruni, ora ridotte del 5% (pari a circa 3000mc), sono purtroppo diritti acquisiti dal costruttore, grazie alla politica di cementificazione e di poca lungimiranza urbanistica portata avanti negli scorsi anni dal centrosinistra su tutta la città. Peraltro, la riduzione delle volumetrie ottenuta dall’amministrazione Tentorio non ha comportato modifiche agli oneri di urbanizzazione, che sono stati versati integralmente. Tra gli altri risultati ottenuti dalla nostra amministrazione, nel progetto verrà inserito un asilo ed i parcheggi sotterranei saranno convenzionati con una clinica per togliere decine di auto dalle strade del quartiere.
Come espresso nell’ordine del giorno approvato ieri in terza commissione, la nostra intenzione è quella di proseguire comunque con le trattative, consci delle difficoltà oggettive dovute alla situazione pregressa.
Ribadisco, infine, in modo chiaro ed inequivocabile, che quanto ottenuto finora è il risultato di un importante lavoro di mediazione di diversi mesi svolto dall’amministrazione Tentorio che, in questo come in altri casi, ha mantenuto la parola data in campagna elettorale.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Nic

    A me non risulta che sia stato inserito un asilo nel progetto…

  2. Scritto da paolo

    bravo, intervento giusto

  3. Scritto da polaroid

    @3 e @4 … non vorrei insistere… entrambi parlano di mc (metri cubi) e non mq (metri quadri), per uno il 5% sono 1000 e per l’altro 3000: oltre al federalismo matematico anche quello alfabetico… e dire che la differenza tra “c” e “q” non è da poco… (acqua, quadro, ecc.)

  4. Scritto da Cementificare

    Tecnicamente, cementificare e’ coprire di cemento quello che cemento non e’ gia’. QUindi dell’aera enel si puo’ dire che l’intervento e’ troppo voluminoso, ma non che cementifica perche’ non usa suolo libero ma riutilizza un’area gia’ urbanizzata. Cementificare, per esempio, sarebbe costruire a grumello nel parco agricolo.

  5. Scritto da polaroid

    … ma com’è che per l’assessore Pezzotta il 5% sono 1000 mc (vedi l’altro articolo su ex enel) e per Ribolla il 5% sono 3000 mc? federalismo matematico? mi preoccupa la presenza/competenza di Ribolla nella commissione urbanistica…

  6. Scritto da cittadino

    Ribolla ha ragione: sono 1000mq=3000mc