BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Edilizia sanitaria: il Pirellone perde milioni già stanziati”

I consiglieri bergamaschi Barboni e Martina lanciano l'allarme: a rischio 588 milioni che non sono stati impegnati in tempo. E a rischio ammodernamenti anche in Bergamasca.

I consiglieri regionali bergamaschi del Partito democratico Mario Barboni e Maurizio Martina lanciano l’allarme: "A meno di fatti straordinari Regione Lombardia perderà i finanziamenti non impegnati per gli interventi di edilizia sanitaria che sarebbero indispensabili a rinnovare un patrimonio edilizio vecchio, che richiede urgenti miglioramenti, oltre alla messa a norma dello stesso dal punto di vista della sicurezza".
L’ultima Finanziaria infatti prevede il definanziamento delle leggi di spesa non impegnate negli ultimi tre anni e allo stato attuale questo comporta la rinuncia, da parte della Lombardia, a 588.756.305 euro che non risultano appunto impegnati.
L’ultimo stralcio di finanziamento statale per la Lombardia, destinato all’ammodernamento delle strutture e degli impianti ospedalieri, previsto dai governi di sinistra, prevedeva un trasferimento di circa 731 milioni di euro, dei quali sono stati utilizzati poco meno di 240 per le strutture di nuova costruzione.
Con un’interrogazione i consiglieri del PD Mario Barboni e Maurizio Martina chiedono che l’Assessore relazioni in merito alla perdita di questi finanziamenti, avvenuta non per il taglio dei fondi da parte della Finanziaria ma per il mancato impegno di spesa di Regione Lombardia. In particolare, se nel frattempo non interverranno altre modifiche, a Bergamo non si potrà intervenire ad esempio per ammodernare e riqualificare il Presidio Ospedaliero di Calcinate, adeguare il day hospital e il reparto di lungodegenza dell’Ospedale di Romano di Lombardia, ristrutturare la neonatologia di Seriate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ranger

    Se è davvero così è un’enormità !!!!

  2. Scritto da Filippo

    588 milioni di euro è una cifra impressionante . Ma è voluta (taglio non dichiarato) o è dovuta a inefficenza ?
    Altro che dipingere di verde le scuole !!

  3. Scritto da Luigi

    Lega e Pdl se ci siete battete un colpo.