BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Bergamo il leader polacco Lech Walesa

Il Premio Nobel per la Pace e fondatore di Solidarnosc protagonista marted?? della prima serata di "Molte fedi sotto lo stesso cielo", l'iniziativa promossa dalle Acli.

Nell’anniversario del trentennale degli scioperi ai cantieri navali di Danzica (agosto 1980), martedi 21 settembre al Teatro Donizetti di Bergamo (ore 20.45), Lech Walesa, Premio Nobel per la Pace e fondatore di Solidarnosc sarà protagonista della prima serata di "Molte fedi sotto lo stesso cielo", l’iniziativa promossa dalle Acli di Bergamo e da Daniele Rocchetti in primis. 
Lech Walesa porterà la propria testimonaina in un incontro intitolato "Più del denaro furon le idee (forse)"
che spazierà sui temio cari al politico e attivista per i diritti umani, fondatore di Solidarnosc, la prima organizzazione sindacale indipendente del blocco sovietico. Attraverso il movimento operaio cattolico, dopo un lungo e difficile confronto con il regime comunista, Walesa riusci a condurre una rivoluzione pacifica che al termine portà la Polonia alla democrazia. Premio Nobel per la Pace nel 1983, è stato Presidente della Polonia dal 1990 al 1995.
La prenotazione è obbligatoria
.
Il programma della rassegna delle Acli si può scaricare direttamente dal sito: www.moltefedisottolostessocielo.it ).

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Nostalgia canaglia

    Già marilena. Non ti va bene Walesa perchè sei nostalgica di Togliatti, Lenin, Stalin, Krusciov e compagnia a merenda. Mamma mia in che stato…

  2. Scritto da larosabianca

    Forse. Ma credo sia una bella opportunità fare memoria, a trent’anni dagli scioperi di Danzica, di quel vento di libertà che ha incrinato il mondo comunista e che, anni dopo, ha contribuito alla caduta del Muro.

  3. Scritto da marilena

    non è tutto oro quel che luccica…