BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“La Lega ignora il valore etico della scuola”

L’Italia dei Valori chiede l’intervento del Ministro alla pubblica istruzione affinché vengano rimossi i simboli politici presenti nella scuola di Adro.

Più informazioni su

“Arroganza, volgarità, disprezzo della libertà altrui e dei principi pluralisti dell’istruzione, mania di protagonismo, solo così – ha commentato senza mezzi termini il coordinatore regionale dell’Italia dei valori Lombardia, il deputato bergamasco Sergio Piffari – si può interpretare la scelta di tappezzare una scuola pubblica di simboli politci”.
"Era dai tempi del fascismo che non si assisteva ad una tale grossolana operazione di indottrinamento psicologico, neanche tanto subdolo anzi ostentato. L’Italia dei Valori ha espressamente richiesto l’intervento del Ministro alla pubblica istruzione affinché vengano rimossi i simboli politici presenti nella scuola di Adro. E’ vergognoso – prosegue Sergio Piffari – che si continui a giustificare atteggiamenti e azioni di stampo xenofobo e razzista come semplice folklore, specialmente nei luoghi che per definizione sono rivolti a integrare e non a emarginare come le scuole, pubbliche, per giunta. Di questo passo finiremo col minimizzare magari anche aggressioni fisiche definendole ‘ragazzate’. Non è la prima volta che la Lega dimostra di ignorare il valore morale, etico e sociale della scuola e dell’istruzione, mi riferisco ai ripetuti attacchi subiti dagli insegnanti meridionali e al tentativo di escludere dalle graduatorie i docenti di fuori regione come in Veneto. Sarebbe opportuno– conclude il parlamentare bergamasco IdV – che il Ministro Gelmini non si limitasse a prendere le distanze ma agisse con fermezza e celerità”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lino

    per Francesco –
    Ma perchè non vai a vivere a Cuba ?
    Che ne dici dei 500.000 licenziamenti di dipendenti statali decisa qualche giono fa dal regime della famiglia Castro?

  2. Scritto da Francesco

    Sig.ra Caterina,
    deduco dal suo commento e dal riferimento a Cuba che lei da per scontato che io sia comunista. Visto che ho parlato di democrazia non vedo cosa le ha fatto venire in mente Cuba, in cui vige una dittatura in cui la scuola insegna ad idolatrare Castro e compagni. come nelle peggiori dittature, anche ad Adro si vuole insegnare ai bimbi che una ideologia è superiore ad un’altra.Questo è il prezzo da pagare per avere una nuova scuola?! Vendere la nostra dignità?

  3. Scritto da Francesco

    Sig.ra Caterina, riguardo all’argomento Cuba, a lei cosi caro, ho appena scoperto tramite internet che i bambini cubani, oltre a banchi e sedie hanno anche libri e materiale vario gratuito (quaderni, penne, matite ecc.) e possono arrivare alla laurea senza spese. Il tasso di alfabetizzazione è del 97.5 % ed inoltre Cuba è nota per produrre ottimi medici, impegnati ad esempio nei soccorsi ad Haiti.Ciò non toglie che Cuba sia una dittatura liberticida e vergognosa.

  4. Scritto da caterina

    @Francesco – grazie per la delucidazione in merito a quello che Le chiedevo

  5. Scritto da walter semperboni

    Io mi domando se le cose sbagliate le fan sempre e solo alcuni,o se il marcio c’è anche nell’idv;caro il mio piffari,dici chge la lega è un regime totalitari,si torna al fascismo..più fascisti di voi idv,penso non ci sia nemmeno Mussolini..quando c’è stata l’inaugurazione delle gallerie di montenegrone,era tappezzato tutto di bandiere idv,le uniche che campeggiavano,quindi smettila di dire fregnacce e cerca di far pulkito in casa tua,il problema è che saresti il primo a dover lasciare il partito

  6. Scritto da per caterina

    La scuola di adro ha molto di una scuola cubana.

  7. Scritto da lino

    Piffari, non meriti nessuna risposta a questo articolo!
    Anche per il solo fatto che appartieni ad un partito ridicolo che quanto ad arroganza non puo’ dare lezioni a nessuno!!!

  8. Scritto da A.Z. BG

    Perchè la sua predica non la fa al preside dell’Istituto commerciale Costa di Lecce che sulla carta dei suoi documenti ha inventato il simbolo”Repubblica Salentina”?Loro hanno diritto di riconoscersi nella loro identità e noi no?Certo per delle persone nemiche della gente della Lombardia come quelle dell’IDV è normale la discriminazione e il razzismo verso di noi.Al sud tutto è permesso,al nord tutto è vietato.

  9. Scritto da marilena

    per 1.ci vuole un bel coraggio a dire che la lega non è arrogante! Mi auguro che si intervenga per ristabilire la legalità, nella scuola pubblica non ci devono essere simboli politici, dovete smetterla di fare i prepotenti!

  10. Scritto da lino

    MARILENA, non è questione di prepotenza, è questione che al nord la lega ha avuto la stragrande maggioranza di voti e in democrazia chi vince governa e chi governa ha il diritto di decidere ancche per la minoranza!

  11. Scritto da L'Elmo di Scipio

    lino, forse ti sfugge il particolare che il nord, per ora, fa ancora parte della Repubblica Italiana. Quando Boss-ol-i con le eroiche truppe padane avrà vinto la I° guerra di secessione, allora la scuola di Adro e tutte le scuole del nord, saranno rivestite dal simbolo del sole delle alpi; sui pavimenti, sui muri, sui vetri e finanche sulla carta igienica. Ma per adesso il nord rimane schiavo della Repubblica d’Italia e del suo Elmo di Scipio.

  12. Scritto da Francesco

    x lino.
    Lei non sa cos’è la democrazia. Nessuna democrazia permette alla maggioranza di sottomettere la minoranza !!!
    La maggioranza può prendere decisioni ma non può permettersi di danneggiare chi la pensa in maniera diversa, altrimenti si tratta di dittatura. Lo sanno anche i bimbi delle elmentari, tranne quelli di Adro che non avranno mai la possibilità di apprendere un concetto cosi nobile a causa all’ignoranza degli adulti.

  13. Scritto da Aladin

    n°4 lino
    E’ con quelli che ragionano come lei che la lega fa la sua fortuna. E’ così che nascono i regimi totalitari.

  14. Scritto da caterina

    @Francesco – però in compenso i bambini di Adro hanno una scuola nuova e funzionale,i bambini a Cuba hanno i banchi e le lavagne????
    P.S. non è una provocazione desiderei una risposta