BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Crollano le entrate, debito pubblico record

Il debito pubblico italiano a luglio di quest'anno è salito rispetto a giugno e ha toccato un nuovo record, a 1.838,296 miliardi di euro.

Più informazioni su

Il debito pubblico italiano a luglio di quest’anno è salito rispetto a giugno e ha toccato un nuovo record, a 1.838,296 miliardi di euro. E’ quanto si legge nei dati contenuti nel supplemento del Bollettino statistico della Banca d’Italia dedicato alla Finanza pubblica.
Nel mese precedente il debito aveva raggiunto i 1.822 miliardi di euro, mentre un anno prima, a luglio del 2009, era di 1.754,7 miliardi. In dodici mesi l’aumento è dunque di 83,596 miliardi, pari al 4,76%, e siccome nel frattempo l’aumento del Pil è stato di circa l’1% ciò comporta che il rapporto debito-Pil continua ad aumentare. Per di più la crisi morde anche sul fronte delle entrate fiscali. Nei primi sette mesi del 2010 – si legge ancora sul Bollettino – le entrate tributarie si sono attestate a quota 210,374 miliardi di euro, registrando un calo del 3,4% rispetto al corrispondente periodo del 2009.

// * variabili flash da modificare * //

file_swfMiddle = "Kyocera300x250_cygnus_08.swf"; // nome file swf da caricare
file_gifMiddle = "Kyocera_300x250.gif"; // nome file backup gif/jpeg caricare
oas_widthMiddle = 300; // larghezza immagine
oas_heightMiddle = 250; // altezza immagine
oas_versione_flashMiddle = 6;

// * fine parte modificabile * //

coordinateMiddle ="width="+oas_widthMiddle+" height="+oas_heightMiddle;
oas_swfMiddle ="http://oas.repubblica.it/0/OasDefault/Kyocera_Set10_NwEco_Sqln_130910/"+file_swfMiddle+"?clickTag=http://oas.repubblica.it/5c/repubblica.it/nz/economia/interna/L-33/670899534/Middle/OasDefault/Kyocera_Set10_NwEco_Sqln_130910/Kyocera_300x250.html/56786855583071364a70414141657671?";
oas_gifMiddle ="http://oas.repubblica.it/0/OasDefault/Kyocera_Set10_NwEco_Sqln_130910/"+file_gifMiddle;

if(!document.body)
document.write("”);
OASd = document;
var plug = false;
var flashVersion = -1;
var minFlashVersion = oas_versione_flashMiddle;
if(navigator.plugins != null && navigator.plugins.length > 0){flashVersion =(navigator.plugins[“Shockwave Flash 2.0”] || navigator.plugins[“Shockwave Flash”]) ? navigator.plugins[“Shockwave Flash” +(navigator.plugins[“Shockwave Flash 2.0″] ? ” 2.0″ : “”)].description.split(” “)[2].split(“.”)[0] : -1;
plug = flashVersion >= minFlashVersion;}
else if(navigator.userAgent.toLowerCase().indexOf(“webtv/2.6”) != -1){flashVersion = 4;plug = flashVersion >= minFlashVersion;}
else if(navigator.userAgent.toLowerCase().indexOf(“webtv/2.5”) != -1){flashVersion = 3;plug = flashVersion >= minFlashVersion;}
else if(navigator.userAgent.toLowerCase().indexOf(“webtv”) != -1){flashVersion = 2;plug = flashVersion >= minFlashVersion;}
else if((navigator.appVersion.indexOf(“MSIE”) != -1) &&(navigator.appVersion.toLowerCase().indexOf(“win”) != -1) &&(navigator.userAgent.indexOf(“Opera”) == -1)){var oasobj;
var exc;
try{oasobj = new ActiveXObject(“ShockwaveFlash.ShockwaveFlash.7”);
flashVersion = oasobj.GetVariable(“$version”);} catch(exc){try{oasobj = new ActiveXObject(“ShockwaveFlash.ShockwaveFlash.6”);
version = “WIN 6,0,21,0”;
oasobj.AllowScriptAccess = “always”;
flashVersion = oasobj.GetVariable(“$version”);} catch(exc){try{oasobj = new ActiveXObject(“ShockwaveFlash.ShockwaveFlash.3”);
flashVersion = oasobj.GetVariable(“$version”);} catch(exc){try{oasobj = new ActiveXObject(“ShockwaveFlash.ShockwaveFlash.3”);
flashVersion = “WIN 3,0,18,0”;} catch(exc){try{oasobj = new ActiveXObject(“ShockwaveFlash.ShockwaveFlash”);
flashVersion = “WIN 2,0,0,11″;} catch(exc){flashVersion = -1;}}}}}
plug =(flashVersion != -1)? flashVersion.split(” “)[1].split(“,”)[0] >= minFlashVersion : false;}

if(plug)
{
oas_vis_Middle = 1;
document.write(“

“);
function loadFlashMiddle1(){
if(navigator.userAgent.indexOf(“MSIE”) != -1 && navigator.userAgent.indexOf(“Opera”) == -1){

if (extFlashMiddle1.readyState == “complete”)
{
FlashObject(oas_swfMiddle, “OAS_AD_Middle”, coordinateMiddle, “opaque”, “clsid:D27CDB6E-AE6D-11cf-96B8-444553540000” ,minFlashVersion, “FinContentMiddle1”);
extFlashMiddle1.onreadystatechange = “”;
}

extFlashMiddle1.onreadystatechange = loadFlashMiddle1;
}
else
{
OASfp=” Menu=FALSE swModifyReport=TRUE width=”+oas_widthMiddle+” height=”+oas_heightMiddle+” “;
if (minFlashVersion == 6) {
OASd.write(“”);
}
else if (minFlashVersion == 7) {
OASd.write(“”);
}
else if (minFlashVersion == 8) {
OASd.write(“”);
}
else if (minFlashVersion == 9) {
OASd.write(“”);
}
else {
OASd.write(“”);
}
OASd.write(“”);
OASd.write(“”);
OASd.write(“”);
}

}
loadFlashMiddle1();
}
else
{
oas_vis_Middle = 1;
OASd.write(‘‘);
}
if(!document.body)
document.write(“”);
//–>

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da milila1

    Caro Pullu,tutto è politica.il debito pubblico cresce,i servizi offerti al cittadino diminuiscono,per un esame del sangue ho speso 138,00 euro,solo 6 anni fa per lo stesso esame il ticket era di 19,00 euro.Pago, mi danno meno e il debito cresce,secondo Te non è politica?Le strade hanno dei buchi enormi,sembra di fare la parigi dakar.E il debito cresce.La scuola viene dissanguata e sei costretto a mandare i figli alle scuole private..e il debito cresce, ma dove cavolo li spendono i nostri soldi?

  2. Scritto da boh?

    D’accordo con @6 sul fatto che si faccia troppa caciara politica.
    Scusate, ma un pochino di colpa è (anche) dei giornali (tutti!) che danno uguale valore alle previsioni, facilmente strumentalizzabili a fine politici (come l’Ocse e la Ue che divergono sul Pil italiano di oltre un punto percentuale !!!), e ai dati concreti a consuntivo come questi di Banca d’Italia.
    @8 Ma il primo a sputare sentenze, e per di più con dati letti male, sei stato tu.

  3. Scritto da orazio coclite

    Francamente mi stupisce questo sputare sentenze .Del resto basta dare contro a Berlusconi ,a cominciare dalla Redazione.Le notizie o si danno complete o non si danno ,era già noto che fosse al 4,7% in linea con il l piano di rientro Tenendo conto che la situazione economica è quella che è , se avesse dato retta ai saputelli di sinistra e alla chiesa , adesso saremmo oltre i 2000 miliardi di deficit con il rapporto a schifio : in questo caso li sentiresti i soliti saputelli .Meglio Visco….!!!!

  4. Scritto da asumiabambo

    Be’ finche’ chi sta in parlamento consentira’ di approvare leggi come scudo fiscale, condoni e non ultima la leggina che fa schivare alla Mondadori (un caso?) 380 milioni di iva possiamo stare tranquilli che il debito pubblico continuera’ a salire. E mi frega poco che sia Berlusconi o un sinistroide a provocarlo visto che alla fine entrambi godono con le loro rispettive aziende/cooperative di questo inconcepibile lassismo fiscale. Tanto poi a pagare saranno sempre i cittadini onesti..

  5. Scritto da orazio coclite

    Visto che il rapporto è diminuito anche se è aumentato il debito vedi nota del Tesoro come chiamereste voi questo articolo se non alterazione della verità? Molto spesso basta dire solo la parte di verità che più vi fa comodo ? .Bastava citare tutto quello che è stato scritto .
    Ma evidentemente non giova alla causa dell’opposizione.
    Calunniate ,calunniate qualcosa resterà,insegnavano alla scuola del PCI …. ma forse mi sbaglio perchè loro sono i detentori di verità.

  6. Scritto da la redazione

    Una notizia dell’agenzia Ansa, poche righe di carattere strettamente tecnico riportare su tutti i quotidiani on line, di destra e di sinistra, sono sufficienti a scatenare la solita dietrologia, tirando fuori addirittura la vecchia scuola del Pci. Ma si può ridurre tutto a polemica politica?

  7. Scritto da boh?

    @Orazio coclite. Ti sbagli perché il debito è aumentato in valore assoluto e anche in rapporto al Pil. In un anno il debito è aumentato del 4,7%, il Pil dell’1%.

  8. Scritto da pm

    @1: il debito è aumentato del 4.764%, il pil è aumentato dell’1%. Rapportando le due variazioni risulta, evidentemente, che il rapporto tra debito e pil è aumentato.
    Consiglio di dedicare un po’ meno tempo alla paranoia politica, e un po’ di più all’aritmetica.
    Ci saranno certamente occasioni migliori per stanare i subdoli calunniatori comunisti.

  9. Scritto da milila1

    Ho un sogno : che chi ha votato questo governo, si prenda la responsabilità di questo debito e paghi di tasca Sua.Sono convinto che nessuno avrebbe il coraggio di dire io ho votato lega o pdl.Ma questi governanti non dovevano ridurre i costi dello Stato?Non erano i vecchi politici i ladroni e loro i risanatori delle nostre finanze?Come si fa a dire che non giova alla causa dell’opposizione?adesso anche l’Ansa è comunista.Ma se il Vostro padrone è proprietario di tutta l’infomazione.SVEGLIA!!

  10. Scritto da Pullu

    @Milla, anche Tu vuoi trasformere una notizia di carattere tecnico in caciara politica …
    Dici che deve pagare questo governo?
    Ti ricordo che il debito è stato accumulato nel corso degli anni, con governi sia di destra, di centro e di sinistra …..
    Il debito è lo specchio fedele di questo paese fatto di poeti,santi,navigatori e …. truffatori.
    Tranquilla che alla fine paghiamo tutti …..
    Tempo al tempo ….

  11. Scritto da asumiabambo

    Fatti due conti, risulta che dell’attuale di debito pubblico oltre 540 (poco meno di un terzo) siano stati “prodotti” sotto i governi Berlusconi…. se questo fosse accaduto in un’azienda qualsiasi (o in paesi “democratici”) potete tranquillamente immaginare le conseguenze (minimo il licenziamento dell’artefice di tali imprese!), in Italia basta il potere mediatico per panzanare i beoti e convincerli che tutto va bene, mentre evasori e criminalita’ non sono mai stati cosi’ ricchi! complimenti