BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Contrordine, il Consiglio boccia la caccia in deroga video

Il Consiglio regionale ha approvato a scrutinio segreto con 39 voti favorevoli, 24 contrari e una astensione la pregiudiziale presentata dal Capogruppo dell’Italia dei Valori.

In Lombardia per quest’anno niente caccia in deroga alle specie pispola, frosone, peppola, storno, prispolone e fringuello: il Consiglio regionale ha infatti approvato a scrutinio segreto con 39 voti favorevoli, 24 contrari e una astensione la pregiudiziale presentata dal Capogruppo dell’Italia dei Valori Stefano Zamponi, con la quale si chiedeva di non trattare il provvedimento che settimana scorsa era stato invece licenziato all’unanimità (erano presenti i rappresentanti dei Gruppi di PdL, Lega Nord e UDC e i Consiglieri del PD Girelli e Barboni) in Commissione “Agricoltura”.
Non è stato accolto così dall’Aula l’appello iniziale del presidente della Commissione e relatore del provvedimento Carlo Saffioti (PdL), che chiedeva ai colleghi di respingere la pregiudiziale: “E’ un provvedimento di buon senso –ha spiegato Saffioti- che tiene conto della relazione della Commissione regionale di esperti in campo giuridico, faunistico e ornitologico appositamente costituita dalla Giunta e che evidenzia la costituzionalità della legge lombarda in materia venatoria”.
Il capogruppo dell’Italia dei Valori Stefano Zamponi (IdV) aveva motivato la presentazione della pregiudiziale, accusando la maggioranza di voler fare approvare un provvedimento illegittimo. “Formigoni ha in più occasioni invitato il Consiglio regionale a non legiferare più sulla caccia in deroga –ha detto Zamponi- ma nonostante questa indicazione la maggioranza sembra voler sfidare ancora una volta la Corte Costituzionale, l’Unione europea, il Parlamento nazionale e il Segretario della Giunta regionale, che pochi giorni fa aveva giudicato inopportuno questo progetto di legge”. 
Voto favorevole alla pregiudiziale era stato annunciato anche da Fabrizio Santantonio a nome del gruppo del Partito Democratico: “Un provvedimento come questo –ha spiegato Santantonio- è percepito da tutti come una prevaricazione e costituisce un danno per l’immagine della pratica venatoria. Non è giusto accollare alla comunità intera il pagamento di milioni di euro di penali e sanzioni per il mancato rispetto delle regole”.

Lombardia – BARBONI, PD

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da un cacciatore deluso

    quante stupidaggini mleggo. se non si potra’ fare la caccia in deroga a pepole e fringuelli vuol dire che abbatteremo molte allodole in piu’ che sono consentite e non in deroga. impedire la caccia in deroga e’ follia demagogica!!!

  2. Scritto da puffo rosso

    Finalmente, quello che ricordavo tempo fa, è ora che si usi la testa e il buon senso e non ultio il cuore. Finiamola con la pantomina dei cacciatori, che si caccino fra loro, vediamo dove sta lo sport (visto da loro)!!. E alle prossime elezioni voteremo IDV, l’avevamo raccomandato a Saffioti, evidentemente i cittadini comuni attenti anche alle leggi comunitarie, non interessa nulla. Sarà servitoi!!!!

  3. Scritto da me

    @ 8 la follia è uccidere gratuitamente degli esseri viventi

  4. Scritto da lo so,sono Ignorante.

    @ 6 :Hai ragione sono Ignorante. Cio non cambia il fatto che voi Cacciatori siete in minoranza,e vi fate difendere dai Leghisti,anche loro come mé(vedi Trota e C.)non sono dei gran cervelli!

  5. Scritto da dada

    Finalmente una buona notizia : grazie a tutti quelli che si sono sbattuti per rendere più umana e felice questa società, GRAZIE

  6. Scritto da massimiliano bavo

    Questo dimostra che quando le votazioni sono a scutinio segreto viene usato il buon senso e non il senso degli affari dettato dal partito di appartenenza (cioè da un comitato di affari). Dovrebbe essere imposto il voto segreto sempre, per qualsiasi tema trattato.

  7. Scritto da HA COSA SERVE LA CACCIA?

    In Regione,non cisono solo Bergamaschi e Bresciani:han capito l’Aria che tira… La Caccia tira sempre meno… anche se le Lobby dei Cacciatori e C sono sempre potenti.

  8. Scritto da Caccia solo in Riserva.

    Il Futuro della Caccia(speriamo molto prossimo!)è quello di finire in una Riserva e solo li;se i Cacciatori fossero furbi,inizierebbero seriamente ad orientarsi verso quella soluzione. Piu passa il Tempo e piu la Caccia è vista per quello che è,una cosa inutile.

  9. Scritto da Cacciatori anacronistici!

    Se a qualcuno,è venuta la “brillante” idea di voler rilasciare la Licenza di Caccia a dei Minorenni…,vuol dire che la Caccia e C. sono molto prossimi alla Canna del Gas,per cercare di trovare nuovi Adepti nei Minorenni.

  10. Scritto da A COSA SERVE L'ORTOGRAFIA

    Eh già, tirano sempre meno anche l’ortografia, la sintassi e la grammatica

  11. Scritto da mau

    ALé !!! che si sparino tra loro, quei malesetti buzzurri.